Oltre (Claudio Baglioni)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Oltre
ArtistaClaudio Baglioni
Tipo albumStudio
Pubblicazione17 novembre 1990
Dischi2
Tracce20
GenereWorld music
Pop
EtichettaCBS
ProduttoreClaudio Baglioni
ArrangiamentiCelso Valli
Registrazione
  • Real World Bath Westside, Londra
  • The Town House, Londra
  • Grande Armée, Parigi
  • Forum, Roma
  • Pick Up, Reggio Emilia
  • Studio Emme, Firenze
  • Easy Records, Roma
  • Great Linford Milton, Keynes
  • Fonico : Maurizio Maggi
FormatiVinile, CD, Musicassetta, Download digitale
Certificazioni
Dischi di platinoItalia Italia (4)[1]
(Vendite: 900.000+)
Claudio Baglioni - cronologia
Album precedente
(1986)
Album successivo
(1992)

Oltre[2] è l'undicesimo album da studio del cantautore Claudio Baglioni, pubblicato il 17 novembre 1990 dalla CBS. L'album contiene sperimentazioni con la world music, e fu registrato e prodotto nel giro di tre anni. In molte interviste Baglioni lo definì come l'inizio di una trilogia del tempo, in cui Oltre rappresenta il passato, Io sono qui il presente e Viaggiatore sulla coda del tempo il futuro. L'album spaccò la critica musicale[3].

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Disco 1
  1. Dagli il via - 5:46
  2. Io dal mare (con Pino Daniele ai cori e all'assolo di chitarra) - 5:28
  3. Naso di falco - 5:16
  4. Io lui e la cana femmina - 4:16
  5. Stelle di stelle (duetto con Mia Martini) - 3:23
  6. Vivi - 4:21
  7. Le donne sono - 4:40
  8. Domani mai (con Paco de Lucía alle chitarre) - 5:09
  9. Acqua dalla luna - 4:31
  10. Tamburi lontani - 5:49
Disco 2
  1. Noi no - 5:14
  2. Signora delle ore scure - 4:50
  3. Navigando - 4:03
  4. Le mani e l'anima (con Youssou N'dour ai cori) - 5:22
  5. Mille giorni di te e di me - 5:38
  6. Dov'è dov'è (introduzione di Oreste Lionello) - 4:55
  7. Tieniamente - 3:44
  8. Qui Dio non c'è - 5:38
  9. La piana dei cavalli bradi - 4:56
  10. Pace - 5:41

Significato dei brani[modifica | modifica wikitesto]

  • Dagli il via: In questo primo brano baglioni ci da un piccolo assaggio del suo passato, con alcuni aneddoti, e nel ritornello da il via alla sua libertà e alla sua voglia di cercare il suo destino.
  • Io dal mare: Claudio nacque a mare in riva agli scogli, e in questa canzone ci racconta il mare dal suo punto di vista.
  • Naso di falco: In questa canzone il cantautore si pone le domande ingenue che si faceva da bambino e poi quelle che tutt’ora si fa senza aver una risposta, e allora Claudio prende il suo soprannome “Naso di falco” datogli da bambino per via del suo naso grande e si rappresenta come un supereroe che vola via sull’albero più alto “laddove un sogno è ancora libero e l’aria non è cenere”.
  • Io lui e la cana femmina: In questo brano Claudio fa una descrizione dei suoi cani e poi racconta di andarci a spasso e bere qualcosa insieme, come se fossero degli amici, sottolineando come in fondo animali e uomini siano uguali.
  • Stelle di stelle: Un bellissimo paragone tra le stelle del cielo e le stelle “star” della tv e della musica.
  • Vivi: il racconto di un amore finito e non più vivo come una volta ma con una voglia di tornare come prima.
  • Le donne sono: Il racconti della sua esperienza con le donne con la conclusione che gli uomini sono dei marinai in un oceano di donne che non capiranno mai.
  • Domani mai: l’impossibilità di un domani e di un futuro di una relazione.
  • Acqua dalla luna: Il desiderio di essere un mago e incantare tutti, proprio come alla fine ha fatto Claudio con la sua musica.
  • Tamburi lontani: Ogni persona ha il proprio tamburo, e un proprio ritmo e canto con cui interagisce con gli altri uomini.
  • Noi no: Il ripudio alla mafia, alla guerra e alle scelte cattive, la voglia e la forza di dire no alle ingiustizie per cambiare il mondo.
  • Signora delle ore scure: Descrizione della compagna di Claudio Baglioni incontrata nel 1987.
  • Navigando: Il racconto di una nottata folle passata con una donna, paragonando il navigare i mari alla navigazione di un amore, alla fine Baglioni si rende conto di essere stato “Ulisse, Simbad e Gilgamesh” tre famosi personaggi epici che navigarono i mari e alla fine si persero da soli proprio come Claudio che alla fine di questo amore si ritrovo solo “come un lupo nella tana”.
  • Le mani e l’anima: Il racconto di un uomo che vuole ritornare nel suo paese dove lasciò il suo cuore e la sua anima.
  • Mille giorni di te e di me: La storia di un amore finito, dove ognuno va via incontro a chi insegnerà ciò che ha imparato assieme all’altro, sognando quell’attimo di eterno che però non c’è mai stato tra due amanti.
  • Dov’è Dov’è: Baglioni paragona se stesso da piccolo che scappava dalle attenzioni dei parenti, e se stesso da grande che scappa dai paparazzi e i fan.
  • Tieniamente: Gioco di parole tra la piazza “Tienanmen” in Cina, dove nel 1989 morirono più di duemila persone, e la frase “tieni a mente” per non dimenticare ciò che successe.
  • Qui dio non c’è: La rabbia verso un Dio che forse non c’è, per tutte le cose sbagliate e cattive che il cantautore ha visto e sentito nella vita.
  • La piana dei cavalli bradi: Il paragone tra i cavalli liberi che corrono in una prateria e Claudio che corre via scappando dai problemi della vita, dai paparazzi, dalle strade sbagliate e dalla vita stessa per rifugiarsi, pur di andar via e lasciare il proprio amore.
  • Pace: Baglioni arriva alla fine dell’album e fa pace, con se stesso, con lui da piccolo, e con tutto il mondo, e così alla fine da solo un cuore l’ha trovato in questo mondo così uomo come noi, sotto un cielo che ci inganna come un mago, Claudio Baglioni adesso è libero, un uomo oltre.[4]

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • Nel luglio del 1988 sul numero 1703 del giornaletto di Topolino viene pubblicato un articolo su Claudio Baglioni, nella quale è presente la sola scritta “A presto”, che si riferisce alla presunta uscita dell’album.[5]
  • Nell’Ottobre del 1989 iniziano le prenotazioni del disco in tutti i negozi, il nuovo album viene presentato con il nome “Un mondo più uomo sotto un cielo mago” e viene rilasciata una brochure a finestra a tre ante, colorata di blu e rosso.[6]
  • Dopo che fu messo in prenotazione Claudio non convinto dell’album strappa tutto il lavoro fatto fino a quel momento riscrivendo tutti i testi da capo, facendo slittare l’uscita del disco a quasi un anno di distanza e cambiando nome al disco.[7]
  • Nel 17 Novembre del 1990 esce il disco Oltre.
  • Molto probabilmente l’indecisione di Claudio Baglioni sul disco, che l‘ha portato a riscrivere i testi del tutto, fu causato dal momento piuttosto triste e difficile che stava passando, infatti nel 1988 fu contestato ad un concerto dove era ospite di Amnesty International a Torino, in più con sua moglie Paola Massari si era arrivati alla separazione e Claudio andò a vivere a Maremma in Toscana, facendo pesare anche la distanza con il figlio, infine la crisi con la compagna Rossella con la quale poi nel 1994 sarebbe andato a convivere. Nel 1991 le cose migliorarono, l’album fu apprezzato e Baglioni fece un enorme concerto mandato in diretta Rai dalla quale fu tratto un vhs: Oltre una bellissima notte.[8]

Altre Versioni[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1991 venne rilasciata una versione di Oltre in vari paesi tra cui Spagna, Canada, Germania, Francia, Nord America e Sud America. Oltre è l’unico album di Claudio Baglioni pubblicato in tutta l’Europa[9], a differenza di quegli degli anni 70 pubblicati solo in Spagna e Francia, e quelli degli anni 80 pubblicati in Germania.

Crediti[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Libri[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Baglioni Signs In Exclusive Management Pact With Zard (PDF), Music & Media (Pag. 8). URL consultato il 6 febbraio 2020.
  2. ^ Copertina album Oltre Claudio Baglioni, su discogs.com.
  3. ^ Baglioni alla ricerca della libertà, Corriere della Sera, 17 novembre 1990. URL consultato il 20 maggio 2013.
  4. ^ Significato album Oltre Claudio Baglioni, su baglioni.paroledimusica.com.
  5. ^ Curiosità libro Oltre -Claudio Baglioni, su books.google.it.
  6. ^ Curiosità Oltre, su books.google.it.
  7. ^ Approfondimenti e curiosità album Oltre, su reginella.net.
  8. ^ Claudio Baglioni e il suo disco Oltre, su reginella.net.
  9. ^ Claudio Baglioni, Oltre Europa, su discogs.com.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica