La vita è adesso

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
La vita è adesso
album in studio
ArtistaClaudio Baglioni
Pubblicazione8 giugno 1985
Durata52:27
Dischi1
Tracce10
GenerePop rock[1]
Europop[1]
EtichettaCBS
ProduttoreClaudio Baglioni
ArrangiamentiCelso Valli
RegistrazioneInghilterra:
Manor Studio di Oxford,
The Town House di Londra,
Abbey Road Studios di Londra (archi della London Symphony Orchestra)
FormatiLP
Musicassetta
CD
NoteAlbum più venduto di tutti i tempi in Italia
Certificazioni
Dischi di platinoItalia Italia (4)[2]
(vendite: 4 000 000+[3])
Claudio Baglioni - cronologia
Album precedente
(1982)
Album successivo
(1986)
Album in studio - cronologia
Album precedente
(1981)
Album successivo
(1990)
Logo
Logo del disco La vita è adesso
Logo del disco La vita è adesso
Singoli
  1. La vita è adesso
    Pubblicato: 29 marzo 1985
  2. E adesso la pubblicità
    Pubblicato: 7 maggio 1985
  3. Notte di note, note di notte
    Pubblicato: 16 settembre 1985
  4. Un nuovo giorno o un giorno nuovo
    Pubblicato: 1986
  5. Un treno per dove
    Pubblicato: 1986
Recensioni professionali
RecensioneGiudizio
AllMusic[4]
Baglioni nel 1985

La vita è adesso (Il sogno è sempre) è un album di Claudio Baglioni pubblicato nel 1985, con più di 4 milioni di copie vendute è tutt’ora il disco più venduto del cantautore e anche l’album più venduto di tutti i tempi in Italia. Rimase per 27 settimane consecutive primo in classifica e 1 anno e mezzo in classifica.

La vita è adesso consacrò una volta per tutte Baglioni, che con il nuovo stile[5][6] diventò l’idolo di ragazze e ragazzi di quel tempo. Tutte le riviste erano a caccia di Claudio per averlo in copertina. Il tour negli stadi che lanciò dopo questo album, Notti di note, riuscì a superare il precedente Alé-oó come numero di spettatori, oltre 1.500.000.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Le registrazioni dell'album si svolsero nel Manor Studio di Oxford e alla Town House di Londra. Gli archi, eseguiti dalla London Symphony Orchestra, furono registrati agli Abbey Road Studios da Peter Mew.[7] Alla registrazione dell'album partecipò anche Hans Zimmer.[8]

L'album tratta di una tipica giornata ordinaria iniziando dal risveglio mattutino e concludendo con la notte, i testi delle canzoni vennero scritti da Baglioni in una terrazza di un bar in centro a Roma, infatti inizialmente l'album si doveva chiamare Un bar sulla città, poi optò per il gioco di parole La vita è adesso, il sogno è sempre.[9]

Copertina[modifica | modifica wikitesto]

In copertina è presente una foto di Baglioni nel 1985 in primo piano mentre appoggia la mano sulla propria spalla. Il viso del cantautore che accenna quasi un sorriso è messo a fuoco dalla fotocamera, in contrapposizione allo sfondo sfocato che tende verso un color arancio. La foto è inquadrata da una cornice bianco panna; più stretta nei lati di sinistra e destra, più larga invece negli estremi superiori ed inferiori.[10]

Nelle riedizioni CD la foto appare all'interno di una cornice quadrata, con le quattro fasce identiche.[11] In entrambi i casi nella parte superiore della copertina è presente il nome dell'artista e nella parte inferiore il titolo dell'album in blu.

Inizialmente però la copertina era differente, raffigurava infatti una foto dell'artista in primo piano alzato e con i capelli al vento, ma alla fine fu scartata[12].

Il retro del disco continua sulla scia della cornice bianco panna, nella parte centrale superiore è presente una foto di Baglioni all'aperto; mentre cammina con le mani in tasca e lo sguardo rivolto verso il basso. A sinistra della foto è inquadrata in parte una Alfa Romeo Giulietta degli anni ottanta. Nello sfondo è possibile intravedere l'arco trionfale della città di Roma. Sopra la foto è presente di nuovo il titolo dell'album che si mantiene fedele alla copertina frontale, sia per il font sia per il colore, ma in più è allegato al sottotitolo del disco (Il sogno è sempre). Sotto alla foto invece sono presenti i crediti del disco[13].

Una volta aperto il vinile originale sono presenti tre ante che raffigurano una foto panoramica su Roma con al centro Claudio di schiena che dal terrazzo si affaccia sulla città eterna[14]. La foto vuole omaggiare il Bar Zodiaco; luogo in cui il cantautore scrisse i testi del disco guardando il panorama che il locale offriva. Successivamente fu svelato dallo stesso artista che la foto fu invece fatta su una terrazza di un Hotel che stava a pochi metri dal bar[15].

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Testi e musiche di Claudio Baglioni.

  1. Un nuovo giorno o un giorno nuovo – 4:26
  2. L'amico e domani – 3:45
  3. Uomini persi – 5:14
  4. La vita è adesso – 5:29
  5. Tutto il calcio minuto per minuto – 7:22
  6. Andiamo a casa – 5:04
  7. Amori in corso – 5:33
  8. E adesso la pubblicità – 4:55
  9. Un treno per dove – 4:21
  10. Notte di note, note di notte – 6:18

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Successo commerciale[modifica | modifica wikitesto]

Il disco ha venduto 1 200 000 copie in Italia nei primi 6 mesi, restando in classifica per 27 settimane consecutive al primo posto nella Superclassifica di TV Sorrisi e Canzoni (record tuttora imbattuto) e un totale di 73 settimane nella top 50.[16]

Ad oggi, dopo oltre 30 anni dalla pubblicazione, continua ad essere il disco più venduto della discografia italiana, con oltre 4 milioni di copie vendute. Si stima che ogni anno venda circa 25.000 copie tra ristampe in Compact Disc ed edizione speciali in Vinile, con quasi mezzo milione di ascolti stream.[17][18]

Il successo del disco diede il via al tour del 1985 che avrebbe preso il nome di Notti di note, del quale il concerto finale allo stadio Flaminio di Roma del 20 settembre venne trasmesso in diretta tv, diventando il primo concerto della storia della musica popolare Italiana mandato in diretta televisiva. Dal tour nacque anche il libro Notti di note, realizzato con il fotografo Guido Harrari, che attraverso pensieri e foto offriva ai fan una visione dal dietro le quinte del trionfale tour.

Verso la fine del 1985 invece, dato il successo dell'album in Italia venne rilasciato un album raccolta in tutta Europa; Claudio Baglioni, contenente quattro brani del disco La vita è adesso, cinque brani del precedente Strada facendo e in più il brano Avrai del 1982.[19]

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifiche settimanali[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (1985) Posizione
massima
Italia[20] 1

Classifiche di fine anno[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (1985) Posizione
Italia[20] 1

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) La vita è adesso, su AllMusic, All Media Network. URL consultato il 29 giugno 2016. Modifica su Wikidata
  2. ^ I 10 album più venduti di sempre in Italia: La vita è adesso (1985) - Claudio Baglioni, su hitparades.it. URL consultato il 27 settembre 2020.
  3. ^ Claudio Baglioni, il "dittatore" del Festival è il re della musica italiana, su lastampa.it, La Stampa, 8 febbraio 2018. URL consultato il 14 settembre 2020.
  4. ^ (EN) LA vita è adesso - Claudio Baglioni, su allmusic.com, All Music Guide. URL consultato il 17 giugno 2011.
  5. ^ Baglioni nel 1985 (JPG), su i.pinimg.com.
  6. ^ Baglioni nel 1985 (JPG), su upload.wikimedia.org.
  7. ^ Claudio Baglioni
  8. ^ Hans-Zimmer.com - La Vita E Adesso, su hans-zimmer.com. URL consultato l'11 giugno 2011 (archiviato dall'url originale il 5 dicembre 2011).
  9. ^ La vita è adesso, Baglioni, su unsolomondonoi.wordpress.com.
  10. ^ img.discogs.com, https://img.discogs.com/JE4qQZWwIh6YpqyN1rrtX16mi9M=/fit-in/587x600/filters:strip_icc():format(jpeg):mode_rgb():quality(90)/discogs-images/R-5602442-1397734581-2020.jpeg.jpg.
  11. ^ img.discogs.com, https://img.discogs.com/Qp2OWjnpapBbQoqIvnV06LLlLTU=/fit-in/600x600/filters:strip_icc():format(jpeg):mode_rgb():quality(90)/discogs-images/R-8083225-1485189613-4472.jpeg.jpg.
  12. ^ i.pinimg.com, https://i.pinimg.com/originals/cf/e1/f1/cfe1f127962d36544644523baf2df062.jpg.
  13. ^ img.discogs.com, https://img.discogs.com/gUyS3uPanaGw6pMax3BsF8D1nmQ=/fit-in/590x600/filters:strip_icc():format(jpeg):mode_rgb():quality(90)/discogs-images/R-5602442-1397734889-5099.jpeg.jpg.
  14. ^ img.discogs.com, https://img.discogs.com/yMiVOYTsIoP77ghrmT1BLpxsgQk=/fit-in/600x273/filters:strip_icc():format(jpeg):mode_rgb():quality(90)/discogs-images/R-5602442-1587379100-2715.jpeg.jpg.
  15. ^ A poche decine di metri più in là dello Zodiaco, dal giardino dell’Hotel Cavalieri Hilton, Toni Thorimbert scatta una foto di una veduta panoramica di Roma che diventerà uno degli interni di copertina più famosi., su doremifasol.org.
  16. ^ Claudio Baglioni, 30 anni fa il record di «La vita è adesso», su TV Sorrisi e Canzoni, 8 agosto 2015. URL consultato il 5 aprile 2021.
  17. ^ Baglioni, 35 anni fa “La vita è adesso”: storia di un album da record, su Sky TG24, 8 giugno 2020. URL consultato il 5 aprile 2021.
  18. ^ Alberto Infelise, “La vita è adesso”, da trent’anni. Il disco di Baglioni che fece l’impresa, su La Stampa, 10 giugno 2015. URL consultato il 5 aprile 2021.
  19. ^ Claudio Baglioni 1985, su discogs.com.
  20. ^ a b Classifica annuale 1985, in Hit Parade Italia. URL consultato il 2 febbraio 2021.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica