McDonnell Douglas F/A-18 Super Hornet

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
F/A-18E/F Super Hornet
FA-18 Hornet VFA-41.jpg
Un F/A-18F Super Hornet dell'U.S. Navy conduce una missione sopra il Golfo Persico
Descrizione
TipoCaccia imbarcato multiruolo
CostruttoreMcDonnell Douglas Boeing Defense, Space & Security
Data primo volo29 novembre 1995
Data entrata in servizio1999
Utilizzatore principaleStati Uniti United States Navy
Altri utilizzatoriAustraliaRoyal Australian Air Force
Costo unitario60.000.000 $
Sviluppato dalMcDonnell Douglas F/A-18 Hornet
Altre variantiBoeing E/A-18G Growler

[senza fonte]

voci di aerei militari presenti su Wikipedia

Il McDonnell Douglas F/A-18E Super Hornet (F/A-18F per la versione biposto) è un caccia bimotore imbarcato multiruolo basato sul McDonnell Douglas F/A-18 Hornet. È una versione ingrandita ed avanzata dell'F/A-18C e D dell'Hornet.

Il Super Hornet ha un cannone interno M61A2 da 20 mm, può caricare missili aria-aria, missili aria-superficie e bombe. Può caricare carburante addizionale in cinque serbatoi esterni, inoltre può essere configurato come rifornitore in volo.

Disegnato e inizialmente prodotto dalla McDonnell Douglas, il Super Hornet ha volato la prima volta nel 1995. La produzione in larga scala iniziò nel settembre 1997, dopo la fusione di McDonnell Douglas e Boeing il mese precedente. Il Super Hornet entrò in servizio presso la United States Navy nel 1999, sostituendo il Grumman F-14 Tomcat, il quale è stato ritirato nel 2006, e serve a fianco degli originali Hornet. La Royal Australian Air Force (RAAF) ha iniziato ad utilizzare gli F/A-18A come principale velivolo da caccia dal 1984, ed ha inoltre acquistato F/A-18F nel 2007 per sostituire gli ormai obsoleti F-111. I Super Hornet sono entrati in servizio presso la RAAF nel dicembre del 2010. Il Super Hornet è stato ordinato e consegnato in 565 esemplari nelle versioni E ed F per United States Navy e in 24 esemplari della versione F per la Royal Australian Air Force.

Versioni[modifica | modifica wikitesto]

  • F/A-18E: versione di serie monoposto.
  • F/A-18F: versione di serie biposto.
  • E/A-18G: la versione da guerra elettronica del F/A-18F Super Hornet. Entrò in bassa produzione nel 2007, impiegato dalla flotta nel 2009. E/A-18G rimpiazza nel U.S. Navy il Northrop Grumman EA-6B Prowler.
  • Super Hornet Block III: Nuova variante del cacciabombardiere imbarcato Super Hornet, denominata Super Hornet Block III, proposta da Boeing per complementare la flotta di F-35C della US Navy oltre il 2030. Il Block III si differenza dall'Advanced Super Hornet, per il fatto che l'enfasi viene posta adesso non più sul miglioramento della capacità stealth del velivolo, ma sull'incremento delle capacità di networking. L'obbiettivo, infatti, è quello di far diventare il Super Hornet un nodo intelligente della rete dell'US Navy IFC-CA (Naval Integrated Fire Control-Counter Air). Per far questo, Boeing propone l'installazione sul velivolo del "super" computer Distributed Targeting Processor-Networked (DTP-N) e del data-link ad alta velocità, basato su protocollo IP, Targeting Network Technology (TNT). A queste modifiche bisogna poi aggiungere un nuovo cockpit con un display "large-area" 10x19 pollici della Elbit, simile a quello proposto per il velivolo con il quale Boeing corre assieme a Saab per la gara T-X e per eventuali future varianti export dell'F-15E Strike Eagle. Nel pacchetto di modifiche rientrano anche altri upgrades già previsti per l'Advanced Super Hornet o che sono in acquisizione per i Super Hornet in servizio. Tra questi, l'IRST a lungo raggio Lockheed Martin AN/ASG-34 (V)1, i serbatoi conformali da 3.5000 galloni, che aumenterebbero il range del velivolo di 150 nm ed il "time on station" fino a mezz'ora, l'Integrated Defensive Electronic Countermeasures (IDECM) AN/ALQ-214 della Harris e migliorie al radar AESA Raytheon APG-79. Al momento, non è tuttavia compresa l'adozione del nuovo motore F414-GE-400.[1]

Utilizzatori[modifica | modifica wikitesto]

Forze aeree operanti il Super Hornet nel 2010
Australia Australia
24 F/A-18F block II ordinati nel 2007 per sostituire gli F-111.[2]
    • No. 1 Squadron RAAF
    • No. 6 Squadron RAAF
Canada Canada
18 ordinati come soluzione ad interim in attesa degli F-35.[3] Si tratta di 10 monoposto F/A-18E e 8 biposto F/A-18F più 44 motori F414-GE-400.[3]
Kuwait Kuwait
Stati Uniti United States
  • United States Navy
    • Flotta del Pacifico
      • VFA-2 "Bounty Hunters" (F/A-18F)
      • VFA-14 "Tophatters" (F/A-18E)
      • VFA-22 "Fighting Redcocks" (F/A-18F)
      • VFA-25 "Fist of the Fleet" (F/A-18E)
      • VFA-27 "Royal Maces" (F/A-18E)
      • VFA-41 "Black Aces" (F/A-18F)
      • VFA-86 "Sidewinders" (F/A-18E)
      • VFA-94 "Mighty Shrikes" (F/A-18E)
      • VFA-97 "Warhawks" (F/A-18E)
      • VFA-102 "Diamondbacks" (F/A-18F)
      • VFA-113 "Stingers" (F/A-18E)
      • VFA-115 "Eagles" (F/A-18E)
      • VFA-122 "Flying Eagles" (F/A-18E)
      • VFA-137 "Kestrels" (F/A-18E/F)
      • VFA-147 "Argonauts" (F/A-18E)
      • VFA-151 "Vigilantes" (F/A-18E)
      • VFA-154 "Black Knights" (F/A-18F)
      • VFA-192 "Golden Dragons" (F/A-18E)
      • VFA-195 "Dambusters" (F/A-18E)
    • Flotta Atlantica
      • VFA-11 "Red Rippers" (F/A-18F)
      • VF-31|VFA-31 "Tomcatters" (F/A-18E)
      • VFA-32 "Swordsmen" (F/A-18F)
      • VFA-34 "Blue Blasters" (F/A-18E)
      • VFA-81 "Sunliners" (F/A-18E)
      • VFA-103 "Jolly Rogers" (F/A-18F)
      • VFA-105 "Gunslingers" (F/A-18E)
      • VFA-106 "Gladiators" (F/A-18F)
      • VFA-136 "Knighthawks" (F/A-18E)
      • VFA-143 "Pukin' Dogs" (F/A-18E)
      • VFA-146 "Blue Diamonds" (F/A-18E)
      • VFA-211 "Fighting Checkmates" (F/A-18F)
      • VFA-213 "Black Lions" (F/A-18F)
    • Unità di test e valutazione
      • VX-9 Vampires (Air Test and Evaluation Squadron, opera con F/A-18F e altri aerei
      • VX-23 Salty Dogs (Air Test and Evaluation Squadron, opera con F/A-18F e altri aerei
      • VX-31 Dust Devils (Air Test and Evaluation Squadron, opera con F/A-18F e altri aerei
      • NSAWC (Naval Strike and Air Warfare Center), opera con F/A-18F e altri aerei

Sia United States Navy che Royal Australian Air Force hanno a disposizione un totale di 12 aerei per squadrone.

Esportazioni fallite[modifica | modifica wikitesto]

Svizzera Svizzera

Nel 2012 la Svizzera annunciò come vincente il Saab JAS 39 Gripen nel programma d'armamento che prevedeva l'acquisizione di 22 caccia di 4+/4++ generazione per le sue forze aeree. Alla assegnazione avevano partecipato il Saab JAS 39 Gripen, l'Eurofighter Typhoon, il Dassault Rafale e il Boeing F/A-18 Super Hornet (quest'ultimo successivamente fu ritirato dalla Boeing, che si rese conto di essere fuori mercato nella competizione, a causa del costo troppo elevato del proprio esemplare).

Specifiche (F/A-18E/F)[modifica | modifica wikitesto]

Tre viste del progetto del Super Hornet
Un F/A-18F parcheggiato sul ponte di volo del USS Dwight D. Eisenhower (CVN-69), operante nel Mar Arabico, dicembre 2006
Tre differenti combinazioni di colori per F/A-18E
Tre differenti combinazioni di colori per F/A-18F

Caratteristiche generali

  • Equipaggio: F/A-18E 1, F/A-18F 2
  • Lunghezza: 18.31 m (60 ft 1¼ in)
  • Apertura alare: 13.62 m (44 ft 8½ in)
  • Altezza: 4.88 m (16 ft)
  • Superficie alare: 46.5 m² (500 ft²)
  • Peso a vuoto: 14,552 kg (32,081 lb)
  • Peso carico: 21,320 kg (47,000 lb) (in configurazione da caccia)
  • Peso massimo al decollo: 29,937 kg (66,000 lb)
  • Propulsione: 2 x General Electric F414-GE-400 turbofans
    • Spinta a secco: 62.3 kN (13,000 lbf)
    • Spinta con postbruciatore: 97.9 kN (22,000 lbf)
  • Carburante interno: F/A-18E: 6,780 kg (14,400 lb), F/A-18F: 6,354 kg (13,550 lb)
  • Carburante esterno: 5 × 480 gal serbatoi, totale 7,381 kg (16,380 lb)

Prestazioni

  • Velocità massima: Mach 1.8 (1,915 km/h, 1,190 mph) a 13.190 m (40,000 ft)
  • Raggio: 2.346 km (1,275 nmi) con due AIM-9
  • Raggio d'azione: 722 km (390 nmi, 449 mi) missioni interdizione
  • Trasferimento: 3,330 km (1,800 nmi, 2,070 mi)
  • Tangenza: 15,000 m (50,000 ft)
  • Rateo di salita: 228 m/s (44,882/min)
  • Carico alare: 459 kg/m² (94.0 lb/ft²)
  • Rapporto spinta/peso: 0.93
  • Fattore di carico: 7.6g

Armamento e avionica

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ "ECCO IL SUPER HORNET BLOCK III", su portaledifesa.it, 12 aprile 2017, URL consultato il 12 aprile 2017.
  2. ^ "Il futuro della difesa australiana" - Aeronautica & Difesa" N. 364 - 02/2017 pp. 52-55
  3. ^ a b "CANADÁ LIBERADO PARA COMPRAR 18 CAÇAS F/A-18E/F SUPER HORNET POR US$ 5,23 BILHÕES", su aereo.jor.br, 13 settembre 2017, URL consultato il 8 novembre 2017.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]