Boeing KC-97 Stratofreighter

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Boeing KC-97 Stratofreighter
180th Air Refueling Squadron Boeing KC-97G Stratofreighter 53-283.jpg
Un Boeing KC-97G Stratofreighter (53-283) del 180th Air Refueling Squadron rifornisce due A-7D Corsair II del 23d TFW dell'England AFB, Louisiana (1972)
Descrizione
Tipoaerocisterna
Equipaggio6
CostruttoreStati Uniti Boeing
Data entrata in servizio14 luglio 1951
Data ritiro dal serviziogiugno 1978
Utilizzatore principaleStati Uniti USAF
Altri utilizzatoriIsraele Heyl Ha'Avir
Spagna Ejército del Aire
Stati Uniti Air National Guard
Esemplari811
Sviluppato dalBoeing C-97 Stratofreighter
Dimensioni e pesi
Lunghezza35,79 m (117 ft 5 in)
Apertura alare43,03 m (141 ft 2 in)
Altezza11,68 m (38 ft 4 in)
Peso a vuoto37 421 kg (82 500 lb)
Peso carico69 400 kg (153 000 lb)
Peso max al decollo79 379 kg (175 000 lb)
Capacità34 070 L (9 000 US gal) di combustibile per jet
Propulsione
MotorePratt & Whitney R-4360-59
radiali 28 cilindri quadrupla stella
2 turbogetto General Electric J47-GE-23
Potenza3 500 hp (2 610 kW) ciascuno
Spinta25,76 kN (5 790 lbf) ciascuno
Prestazioni
Velocità max644 km/h (400 mph, 348 kt)
Velocità di crociera370 km/h (230 mph, 200 kt)
Autonomia3 700 km (2 300 mi, 2 000 nmi)
Tangenza9 144 m (30 000 ft)
Notedati relativi alla versione KC-97L

dati estratti dai siti:
National Museum of the USAF[1]
Federation of American Scientists[2]

voci di aerei militari presenti su Wikipedia

Il Boeing KC-97 Stratofreighter, talvolta indicato anche Boeing KC-97 Stratotanker nella bibliografia di settore[N 1], fu un'aerocisterna quadrimotore, poi esamotore con l'aggiunta di due turbogetto, e monoplano ad ala bassa, sviluppata dall'azienda aeronautica statunitense Boeing nella seconda parte degli anni quaranta.

Modello direttamente derivato dal Boeing C-97 Stratofreighter da trasporto pesante, con il quale condivideva le origini basate sui bombardieri strategici Boeing B-29 Superfortress e B-50 Superfortress, se ne discostava essenzialmente per l'architettura interna, che integrava i necessari serbatoi di combustibile e i relativi impianti di distribuzione collegati all'unica sonda rigida (flying boom).

Impiegato principalmente dalla United States Air Force (USAF), l'aeronautica militare statunitense, rimase in servizio per i primi anni cinquanta, gradualmente sostituito dal più efficiente Boeing KC-135 Stratotanker, e destinato all'Air Force Reserve Command e alle varie realtà statali dell'Air National Guard. Gli unici clienti esteri furono Israele, nelle Forze di difesa israeliane, e la Spagna, che lo impiegò nell'Ejército del Aire a fianco del C-97 Stratofreighter da trasporto.

Storia del progetto[modifica | modifica wikitesto]

Con la fine della seconda guerra mondiale, il deterioramento dei rapporti tra gli Stati Uniti d'America e l'Unione Sovietica diede inizio al periodo della Guerra fredda e le preoccupazioni dei vertici militari americani su un possibile attacco nucleare di sorpresa da parte sovietica spinsero ad adottare programmi di allerta a terra e allerta in volo per permettere alla United States Air Force di impiegare nella rappresaglia la propria flotta di bombardieri strategici B-47 Stratojet e B-52 Stratofortress. Al fine di ridurre al massimo i tempi di intervento ad un eventuale attacco o per eseguire immediatamente l'eventuale ordine di attacco del Presidente, la flotta aveva la necessità di rimanere in volo 24 ore su 24, di conseguenza venne ordinato di sviluppare un velivolo di supporto che potesse rifornire in volo la flotta senza che i bombardieri fossero costretti ad atterrare. Avere a disposizione un tale mezzo avrebbe permesso ai bombardieri di mantenere posizioni assegnate vicino allo spazio aereo sovietico, inoltre, tenere la flotta in volo, un eventuale attacco agli aeroporti sede delle basi dei bombardieri non avrebbe compromesso la capacità di bombardamento americana.

La quantità di carburante necessario al rifornimento era trasportabile solo da velivoli altrettanto grandi, così che l'ufficio tecnico della Boeing decise di sviluppare a tale scopo una variante del C-97 Stratofreighter da trasporto pesante.

Utilizzatori[modifica | modifica wikitesto]

Israele Israele

Spagna Spagna
Stati Uniti

Note[modifica | modifica wikitesto]

Annotazioni[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Occasionalmente il KC-97 viene citato come "Stratotanker", tuttavia tutte le fonti dei più autorevoli storici dell'aviazione lo indicano come KC-97 Stratofreighter, non -tanker, incluse sia la stessa Boeing, nel suo sito ufficiale, che l'USAF sul sito del National Museum of the US Air Force, vedi la voce sul Boeing KC-97L Stratofreighter.

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ National Museum of the USAF, Boeing KC-97L Stratofreighter.
  2. ^ FAS, KC-97 Stratotanker.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Martin Bach, Boeing 367 Stratofreighter, Boeing 377 Stratocruiser, Aero Spacelines Guppies, Allershausen, NARA Verlag, 1996, ISBN 3-925671-18-8.
  • (EN) Peter M. Bowers, Boeing aircraft since 1916, London, Putnam Aeronautical Books, 1989, ISBN 0-85177-804-6.
  • (EN) Gordon Swanborough, Peter M. Bowers, United States Military Aircraft Since 1909, London, Putnam Aeronautical Books, 1989, ISBN 0-85177-816-X.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàLCCN (ENsh2014100074