Boeing C-32

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Boeing C-32
USAF C-32A.jpg
Un C-32A in avvicinamento alla pista
Descrizione
Tipoaereo da trasporto VIP
Equipaggio16 (variabile, secondo il tipo di missione)
CostruttoreStati Uniti Boeing
Data entrata in serviziogiugno 1998
Utilizzatore principaleStati Uniti USAF
Dimensioni e pesi
Lunghezza47,32 m (155 ftin)
Apertura alare38,00 m (124 ft 8 in)
Altezza13,56 m (44 ft 6 in)
Peso max al decollo116 100 kg (256 000 lb)
Passeggeri45
Propulsione
Motoredue turboventola Pratt & Whitney PW2040
Spinta43 730 lbf (194,52 kN) ciascuno
Prestazioni
Velocità max974 km/h; 526 kn
605 mph; Mach 0,8
Raggio di azione10 460 km; 6 502 mi (5 650 nmi)
Tangenza12 800 m (42 000 ft)

Fonte USAF[1]

voci di aerei militari presenti su Wikipedia

Il Boeing C-32 è la versione militare da trasporto passeggeri del Boeing 757-200, secondo la nomenclatura della United States Air Force. Il C-32 trasporta personalità ai vertici degli Stati Uniti d'America in ogni posto del mondo. I principali utilizzatori sono il Vicepresidente degli Stati Uniti d'America (nel qual caso si usa il nominativo radio "Air Force Two"), la First lady, il Segretario di Stato. In rare occasioni sono stati autorizzati a volare sul C-32 altri membri del Gabinetto degli Stati Uniti d'America e leader del Congresso. Il C-32, dal suo esordio, ha funto inoltre da Air Force One al posto del più grande VC-25A quando diretto verso aeroporti non in grado di accogliere un jet derivato dal Boeing 747 'jumbo'.

Progetto e sviluppo[modifica | modifica wikitesto]

Il C-32 è un Boeing 757 — un aereo di linea bimotore a fusoliera stretta — modificato ad uso del governo, principalmente adottando un allestimento interno per 45 passeggeri e avionica militare.[1]

Nell'agosto 1996 fu aggiudicato un appalto per fornire quattro aerei integrati dal più piccolo C-37A per sostituire l'anziana flotta di velivoli VC-137. Il primo apparecchio fu consegnato allo 89th Airlift Wing[1] presso l'Andrews Air Force Base (Maryland) a fine giugno 1998.

Nel 2010 furono acquistati per le necessità del governo altri due Boeing-757 di seconda mano, ma non è chiaro da quale organismo siano gestiti; sono stati spesso associati al Foreign Emergency Support Team del Dipartimento di Stato.[2][3]

L'amministrazione Trump ha previsto 6 milioni di dollari nella sua proposta di budget federale 2018 per studiare le sostituzioni dei C-32A.[4]

Storia operativa[modifica | modifica wikitesto]

Robert Gates and George H. W. Bush on a C-32
L'allora Segretario alla Difesa Robert Gates e il presidente dell'epoca George H. W. Bush a bordo di un C-32 nel 2007.
Il presidente Obama e collaboratori su un C-32A, usato come Air Force One nel 2009; visibili la seconda e la terza sezione.

I quattro C-32A sono utilizzati dal 1st Airlift Squadron dell'89th Airlift Wing. Sono a disposizione del vicepresidente (nel qual caso usano l'identificativo radio Air Force Two), della First lady e di membri del gabinetto e del congresso.[1]

Utilizzatori[modifica | modifica wikitesto]

Un C-32 al decollo
Stati Uniti Stati Uniti

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d Air Force C-32 factsheet. US Air Force, 12 May 2015.
  2. ^ Programs and Initiatives, su state.gov. URL consultato il 4 April 2018.
  3. ^ "Foreign Emergency Support Team (FEST)". US Department of State. Retrieved on May 8, 2013
  4. ^ Marcus Weisgerber, Pentagon Wants to Get Started on New Air Force Two and Doomsday Planes, su Defense One. URL consultato il 24 August 2017.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]