Boeing Monomail

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Boeing Monomail Model 200 e 221
Monomail.jpg
Descrizione
Tipo aereo di linea
aereo da trasporto
aereo postale
Equipaggio 1
Costruttore Stati Uniti Boeing
Data primo volo 6 maggio 1930 (Model 200)
Data entrata in servizio 1931
Utilizzatore principale Stati Uniti United Air Lines
Esemplari 2
Altre varianti Boeing YB-9
Dimensioni e pesi
Lunghezza 12,75 m (41 ft 10 in)
Apertura alare 18,01 m (59 ft 1 in)
Altezza 3,81 m (12 ft 5 in)[senza fonte]
Superficie alare 44,9 (483 ft²)[senza fonte]
Peso carico 3 629 kg (8 000 lb)
Passeggeri 6
Capacità circa 680 kg
Propulsione
Motore un radiale Pratt & Whitney Hornet B
Potenza 575 hp (429 kW)
Prestazioni
Velocità max 254 km/h (158 mph)
Velocità di crociera 217 km/h (135 mph)
Autonomia 925 km (158 mi)
Quota di servizio 4 480 m (14 700 ft)
Note dati riferiti alla versione 221

i dati sono estratti da Boeing: History, Products[1]

voci di aerei civili presenti su Wikipedia

Il Boeing Monomail, designazione che identifica sia l'originario Model 200 che il successivo Model 221 e la conversione in Model 221A, fu un monomotore monoplano ad ala bassa sviluppato dall'azienda aeronautica statunitense Boeing agli inizi degli anni trenta.

Destinato al mercato dell'aviazione commerciale, inizialmente nel ruolo di aereo postale veloce, venne in seguito convertito in aereo da trasporto passeggeri/combi di linea.

Storia del progetto[modifica | modifica sorgente]

La Boeing progettò un aereo che marcò una svolta nel disegno degli aerei civili passando dalla tradizionale configurazione biplana con struttura mista legno/metallo ad una monoplana ad ala bassa con struttura interamente metallica. Inoltre il velivolo era dotato di carrello d'atterraggio retrattile e di una linea aerodinamica che ne aumentavano l’efficienza.

Impiego operativo[modifica | modifica sorgente]

Fu costruito un solo esemplare del Model 220 per essere sottoposto a valutazione sia da parte della Boeing che della United States Army Air Corps, l'allora componente aerea dell'United States Army (esercito) statunitense, (con il codice Y1C-18), ma non fu messo in produzione di serie e l’unico esemplare andò ad aggiungersi alla flotta della Boeing sulla rotta postale San Francisco-Chicago a partire dal luglio 1931.

Successivamente fu costruito un secondo esemplare battezzato "Model 221" con la fusoliera allungata di 20 cm che sacrificava una parte della sua capacità di carico per accogliere 6 passeggeri in una cabina chiusa mentre il pilota rimaneva all'aperto. Questa versione volò per la prima volta il 18 agosto 1930.

Varianti[modifica | modifica sorgente]

Model 200
primo modello realizzato, versione aereo postale realizzato in un solo esemplare.
Model 221
versione aereo postale/trasporto passeggeri con capacità di sei passeggeri, realizzato in un solo esemplare.
Model 221A
designazione della conversione dei Model 200 e 221 ad aereo di linea passeggeri con otto posti a sedere.

Utilizzatori[modifica | modifica sorgente]

Stati Uniti Stati Uniti

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Boeing Monomail Transport in Boeing.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Michael J. H. Taylor, Jane's Encyclopedia of Aviation, London, Studio Editions, 1989.
  • World Aircraft Information Files, London, Bright Star Publishing.
  • Enzo Angelucci, Gli aeroplani, Milano, Arnoldo Mondadori Editore, 1972.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]