McDonnell Douglas DC-10

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
McDonnell Douglas DC-10
Northwest.arp.750pix.jpg
DC-10-30 della Northwest Airlines in decollo
Descrizione
Tipo Aereo di linea
Equipaggio 2 Piloti +
1 Ingegnere di bordo+
ca.10 Assistenti di volo
Costruttore Stati Uniti McDonnell Douglas
Data primo volo 29 agosto 1970
Data entrata in servizio 5 agosto 1971 con
Stati Uniti American Airlines
Utilizzatore principale Stati Uniti FedEx Express
Altri utilizzatori Vedi Qui
Esemplari 446[1]
Altre varianti McDonnell Douglas MD-11
McDonnell Douglas KC-10 Extender
Dimensioni e pesi
Lunghezza 55,50 m
Apertura alare 50,40 m
Altezza 17,70 m
Superficie alare 367,7
Peso a vuoto 121 198 kg
Peso max al decollo 263 085 kg
Passeggeri 250 in 3 classi
270 in 2 classi
380 classe unica
Capacità 23 pallets (DC-10-30F)
Capacità combustibile da 82 134 L(DC-10-10)
a 138 720 L (DC-10-40)
Propulsione
Motore 3 turbofan GE CF6-50As oppure
3 turbofan GE CF6-50Cs oppure
3 turbofan GE CF6-50C1s oppure
3 turbofan GE CF6-50C2s oppure
3 turbofan GE CF6-50C2Bs oppure
3 turbofan Pratt & Whitney JT9D-59A
Spinta da 218 a 240.2 kN
Prestazioni
Velocità max 0,88 Mach (982 km/h)
Velocità di crociera 0,84 Mach (908 km/h)
Autonomia 6 055 km vuoto e con pieno carburante
7 415 km a massimo carico
Quota di servizio ca. 11 000 m
Tangenza ca. 13 000 m
Le dimensioni, le capacità di carico e i motori variano a seconda delle versioni.

[senza fonte]

voci di aerei civili presenti su Wikipedia

Il McDonnell Douglas DC-10 è stato un trimotore turboventola di linea ad ala bassa prodotto dall'azienda statunitense McDonnell Douglas dagli anni settanta fino al 1990.

Utilizzato su rotte di lungo raggio, era caratterizzato da una fusoliera larga (wide-body), ali basse al di sotto delle quali erano montati due motori turboventola; aveva un ampio piano verticale di coda, alla base del quale era montato il terzo motore, con i piani orizzontali di coda in posizione bassa. L'aereo è stato uno dei più venduti nella configurazione cargo.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Sviluppo[modifica | modifica wikitesto]

Il DC-10 è stato il primo aereo commerciale sviluppato dalla McDonnell Douglas (oggi Boeing, dopo la fusione di McDonnell Aircraft Corporation e Douglas Aircraft Company avvenuta nel 1967).

La McDonnell Douglas ha sviluppato il DC-10 su richiesta di American Airlines fatta nel marzo 1966, conosciuta anche come "Jumbo Twin", velivolo più piccolo e con un motore in meno del 747 ma con la stessa autonomia e in grado di decollare su piste più corte. L'American Airlines scelse il DC-10 che così batté il Tristar nato dalla stessa specifica.

Il DC-10 venne lanciato ufficialmente nell'aprile 1968 e il prototipo effettuò il suo primo volo il 29 agosto 1970, mentre la sua entrata in servizio avvenne con la compagnia di lancio American Airlines il 5 agosto 1971. Sono stati consegnati 386 esemplari di DC-10 in diverse varianti; la produzione è cessata nel Dicembre 1988 e l'ultima consegna fatta fu un DC-10-30 alla Nigeria Airways nel luglio 1989.

Versioni[modifica | modifica wikitesto]

  • DC-10-10: (123 esemplari) Versione Iniziale di produzione è stata la prima versione civile al mondo ad utilizzare il turbofan della serie CF6 prodotta da General Electric.
  • DC-10-10C: (8 esemplari) versione Combi passeggeri/cargo con le porte cargo nella parte anteriore del ponte principale.
  • DC-10-15: (7 esemplari) versione per operare su aeroporti in quota e caldi. Utilizzava i motori GE CF6-50. È anche conosciuta come "DC-10 Sport".
  • DC-10-30: (166 esemplari) versione di maggior successo. Aveva un'autonomia maggiore grazie all'ottimizzazione dei serbatoi e rimotorizzata con i GE CF6-50; ha avuto un gran successo sul mercato europeo.
  • DC-10-30C: (1 esemplare)
  • DC-10-30CF: (25 esemplari) versione Combi passeggeri/cargo con la porta cargo nella parte anteriore del ponte principale.
  • DC-10-30ER: (3 esemplari) versione "Extended Range" con l'aumento dell'autonomia e con il maggior peso al decollo di tutte le versioni ben 263.160 kg e una rimotorizzazione co in GE CF6-50C2B. Riusciva a volare lungo la tratta Seattle-Hong Kong non stop.
  • DC-10-30F: (11 esemplari) versione Cargo riconoscibile per l'assenza dei finestrini sulla fusoliera.
  • DC-10-40: (42 esemplari) versione a lungo raggio con motori Pratt & Whitney JT9D, originalmente chiamata DC-10-20 ma cambiato in DC-10-40 su richiesta della Northwest Orient Airlines.
  • MD-10: versione cargo ottenuta con la riconversione e ammodernamento delle altre versioni e con il cockpit a soli 2 piloti.
  • DC-10-KC-10: (60 esemplari) Versione militare per il rifornimento in volo e il trasporto derivata dal DC-10-30F.

Utilizzatori[modifica | modifica wikitesto]

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Il McDonnell Douglas DC-10 dà il suo nome ad una delle discoteche più famose di Ibiza, il DC-10.

La rock star Freddie Mercury era terrorizzato dal DC-10, nel 1982 si imbarcò a sua insaputa su in DC-10 della Japan Airline in rotta da Tokyo a New York. Seduto comodamente in prima classe, in attesa del decollo, il cantante si accorse di essere a bordo dell'odiato aeromobile; a questo punto impose all'equipaggio di farsi sbarcare a tutti i costi creando un notevole ritardo nel volo; fu poi costretto ad attendere 12 ore in aeroporto a Tokyo e accettare di viaggiare in classe economica sul primo volo disponibile per New York: un Pan Am operato da un più sicuro, secondo lui, 747.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ DC-10 Model Summary Through May 2009, active.boeing.com. URL consultato il 21-06-2009.

Velivoli comparabili[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]