Lynn Redgrave

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Lynn Rachel Redgrave (Londra, 8 marzo 1943New York, 2 maggio 2010) è stata un'attrice teatrale e cinematografica britannica.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlia di Sir Michael Redgrave e di Rachel Kempson, era sorella degli attori Vanessa Redgrave, da cui la distinsero nettamente sia la figura sia il temperamento, e Corin Redgrave. Studiò recitazione alla Central School of Speech and Drama e interpretò Elena in Sogno di una notte di mezza estate, rappresentato dal Royal Court Theatre[1].

Dopo aver interpretato alcuni ruoli minori, raggiunse il successo con il personaggio della ragazza maldestra e bruttina, ma piena gi gioia di vivere[1], protagonista del film Georgy, svegliati (1966), per il quale ottenne una nomination all'Oscar alla miglior attrice[2] (nella stessa occasione era candidata la sorella Vanessa[1]) e un Golden Globe per la migliore attrice in un film commedia o musicale. L'anno successivo interpretò il ruolo di Virgin in Chiamata per il morto (1967) di Sidney Lumet, che successivamente le affiderà il ruolo drammatico dell'ex spogliarellista Myrtle in La poiana vola sul tetto (1970)[2].

Trasferitasi negli Stati Uniti nel 1966, ottenne un grande successo a Broadway nella pièce Black Comedy (1967)[1], e lavorò per un certo periodo anche per gli schermi americani, comparendo nella commedia Tutto quello che avreste voluto sapere sul sesso* (*ma non avete mai osato chiedere) (1972) di Woody Allen e nel drammatico The Happy Hooker (1975), ricostruzione cinematografica della vita della prostituta olandese Xaviera Hollander[1].

Nell'ultima parte della sua carriera lavorò molto anche per la televisione, recitando - fra le altre - nella sitcom americana Visite a domicilio (1979-1981)[1], mentre sul grande schermo apparve ancora in alcune pellicole di successo come Shine (1996), Demoni e dei (1998), per il quale ottenne una candidatura all'Oscar alla miglior attrice non protagonista e fu premiata con un Golden Globe per la migliore attrice non protagonista.

Commediante di razza, fece parte di compagnie importanti come il National Theatre, dove entrò nel 1963[1], la English Stage Company e l'Old Vic, affrontando con successo un repertorio assai vario, da Shakespeare a Brecht: la si ricorda, fra l'altro, come Kattrin in Madre Coraggio e i suoi figli.

È scomparsa nel 2010 all'età di 67 anni per carcinoma mammario[3].

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Il 2 aprile 1967 sposò l'attore e regista John Clark[1], da cui ebbe tre figli: Benjamin (1968), Pema (in origine Kelly) (1970) e Annabel Lucy (1981). Il matrimonio finì nel 2000, dopo che Clark le rivelò di aver avuto un figlio dalla sua assistente personale[senza fonte].

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Doppiaggio[modifica | modifica wikitesto]

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Ufficiale dell'Ordine dell'Impero Britannico - nastrino per uniforme ordinaria Ufficiale dell'Ordine dell'Impero Britannico
— 2001

Doppiatrici italiane[modifica | modifica wikitesto]

Nelle versioni in italiano dei suoi film, Lynn Redgrave è stata doppiata da:

Da doppiatrice è sostituita da:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g h Il chi è del cinema, De Agostini, 1984, pag. 438
  2. ^ a b Le Garzantine - Cinema, Garzanti, 2000, pag. 964
  3. ^ http://www.dailymail.co.uk/tvshowbiz/article-1271236/Lynn-Redgrave-dies-67-battling-long-illness.html

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN120278373 · LCCN: (ENn86143619 · ISNI: (EN0000 0000 7825 8184 · GND: (DE141023791 · BNF: (FRcb14067017c (data)