Judas (Lady Gaga)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Judas
Lady Gaga, Judas (Lady Gaga, Laurieann Gibson).png
Mary Magdalene (Lady Gaga) e Jesus (Rick Gonzalez) nel video del brano.
Artista Lady Gaga
Tipo album Singolo
Pubblicazione 15 aprile 2011
Durata 4 min : 10 s
Album di provenienza Born This Way
Genere Electro house
Techno
Elettropop
Etichetta Interscope, Streamline, Kon Live
Produttore Lady Gaga, RedOne
Registrazione 2010
Formati CD, download digitale
Certificazioni
Dischi d'argento Regno Unito Regno Unito[1]
(vendite: 200 000+)
Dischi d'oro Giappone Giappone[2]
(Vendite: 100.000+)
Italia Italia[3]
(Vendite: 15.000+)
Nuova Zelanda Nuova Zelanda[4]
(Vendite: 7.500+)
Spagna Spagna[5]
(Vendite: 20.000+)
Dischi di platino Australia Australia[6]
(Vendite: 70.000+)
Svezia Svezia[7]
(Vendite: 20.000+) Stati Uniti Stati Uniti
(Vendite: 1.000.000+)
Lady Gaga - cronologia
Singolo precedente
(2011)
Singolo successivo
(2011)
Logo
Logo del disco Judas

Judas è un brano musicale della cantante statunitense Lady Gaga, estratto come secondo singolo dal suo secondo album di inediti, Born This Way. Il singolo è stato pubblicato il 15 aprile 2011, quattro giorni prima dalla data di uscita annunciata, su iTunes.[8] Scritto e prodotto da Lady Gaga e RedOne, Judas è un brano dance che parla di una donna innamorata di un uomo che l'ha tradita. Incarna le difficoltà che hanno ostacolato Gaga in passato, e il significato più profondo si riferisce ai momenti negativi della propria vita con cui deve fare i conti. Il brano ha ottenuto un'eccellente fortuna presso la critica, dalla quale è stato paragonato a Bad Romance.

Judas ha una sonorità simile a quella dei precedenti singoli di Lady Gaga prodotti da RedOne, tra cui Poker Face, LoveGame, Bad Romance e Alejandro, e si articola in tre hooks distinti e in un break, influenzato dell'elettropop.

Judas ha riscosso forti vendite nella prima settimana dal suo lancio, ma ha goduto meno successo in confronto ai singoli precedenti di Lady Gaga. Il brano ha raggiunto la top ten nelle classifiche dei maggiori mercati musicali, e ha raggiunto la vetta della classifica nella Corea del Sud.

La cantante ha dichiarato che, assieme a Laurieann Gibson, la registrazione del video è stato "il momento artistico più emozionante della sua carriera".[9]

Il testo del brano tratta dell'amore travagliato della cantante, combattuta tra Gesù, il bravo ragazzo, e Giuda (Judas), il bad boy. Il ritornello (ovvero il middle eight) parla di come Gaga possa redimersi; ciononostante, alla fine sembra scegliere Giuda.

Il brano[modifica | modifica wikitesto]

Judas fu annunciato come secondo singolo in un'intervista di Lady Gaga a Vogue.[10] Il nome fu confermato nel programma radiofonico di Ryan Seacrest il 14 febbraio 2011, e RedOne assicurato come co-produttore del brano.[11] Ai Grammy Awards, il produttore svedese di origini marocchine concesse un'intervista a MTV News, in cui disse che se il primo singolo di Born This Way avesse assestato buoni colpi, allora si sarebbe dovuta aspettare l'uscita del nuovo singolo... «Non vi dirò il titolo» disse «ma il prossimo singolo, è... Non voglio dirlo... Sarà allucinante, [...] Rimarrete di sasso, e andrete fuori di testa».[12] Fernando Garibay spiegò che il brano parla di come spesso non si facciano le giuste scelte. «Ma non si può negare che la scelta non faccia parte di te e di chi tu sia».[13] Inizialmente, la pubblicazione di Judas era prevista per il 19 aprile 2011, ma il brano musicale fu rubato da pirati del web il 14 aprile, i quali pubblicarono il singolo sul canale YouTube di Lady Gaga. In uno spettacolo radiofonico, Last Call with Carson Daly, Lady Gaga disse al conduttore Carson Daly che Judas non è assolutamente riferita al Giuda biblico, bensì parla «dell'innamorarsi ripetutamente dell'uomo sbagliato. Judas è un brano molto cupo».[14][15] In un'intervista con MSN Canada, Lady Gaga parlò della metafora celata nel brano:

« Judas è una metafora e un'analogia del perdono, del tradimento e delle cose che nella vita ti ossessionano e di come io creda che sia il buio a splendere nella propria vita illuminando la luce più grande che ti colpisce. Una volta qualcuno mi disse: 'se non sarai ombreggiata, non rimarrai erta nella luce.' Perciò il brano parla del lavare i piedi sia al bene sia al male, di capire e perdonare i demoni dal tuo passato per preparare la grandezza del tuo futuro. Sono davvero belle le metafore aggressive - più violente, corpose e cupe - e piacciono anche ai miei fans. Perciò ho scelto una metafora molto ardita e aggressiva, ma pur sempre una metafora.[16] »

In un'altra intervista, la popstar parlò di come le fosse affiorata l'ispirazione: «Parla di come io cammini costantemente verso la luce nella mia vita, ma annaspando sempre verso di essa mentre scruto il diavolo alle mie spalle, [...] canto la santa folle che sono, e nonostante i momenti nella mia vita siano crudeli e i rapporti non da meno, io ardo ancora d'amore per Giuda. Mi volto ancora indietro verso quelle cose demoniache.»[14] Lady Gaga concesse un'intervista a Google in cui ribadì che il significato fosse «l'onorare il proprio lato oscuro per riemergere nella luce [...] Qui si indaga su quanto ti ossessiona e bisogna imparare a perdonare i propri errori per andare avanti. È davvero allegro ballarci un po' su.»[14] Prima di rispondere a quest'intervista, aveva confessato al sito Popjustice che molti mali l'avevano ossessionata nel suo passato, le scelte, gli uomini, l'abuso di droga e la paura di far ritorno a New York per dover misurarsi con vecchie storie. Perciò Judas incarna un affare sconveniente, al quale essa non può sfuggire.

La cantante ha, inoltre, smentito voci che avrebbero voluto quello di "Judas" il video musicale più costoso mai realizzato, superando così il clip di Scream (Michael Jackson), detentore di questo record per 16 anni.

Struttura musicale[modifica | modifica wikitesto]

Lady Gaga canta Judas durante una tappa del The Born This Way Ball Tour

Secondo Garibay, Judas ripercorre la strada di molti singoli di Lady Gaga prodotti da RedOne, come Poker Face, LoveGame, Bad Romance e Alejandro.[17] Secondo Jocelyn Vena di MTV, in Judas Lady Gaga si adatta alla stessa base musicale, ma la sua voce vaga ormai in territori sconfinati, anche secondo il parere di Popjustice, che sostiene che «nelle strofe e nella parte antecedente al ritornello si scaglia su uno stile Patois giamaicano stroncato e leggermente rappato». Il testo è in forma parlata e, a tratti, vi risuona un accento caraibico.[18] Jason Gregory da Gigwise ha definito il brano "uno squisito trancio di electro house di prima qualità". Judas culmina nel ritornello, nella melodia riagganciato alla musica pop degli anni Ottanta.[19] Dopo la seconda strofa e il ritornello, il brano sosta su un breakdown influenzato dalla musica house, in cui Gaga usa lo stesso tono graffiante e potente di Born This Way. In questa sezione, la voce di Lady Gaga è stata paragonata a quella di Rihanna da Matthew Perpetua di Rolling Stone. Ha anche aggiunto che la voce dell'artista sembrasse qui meno macabra e inquietante e piena di "gorgogliante dolcezza".[20] Popjustice scrive che il break ripropone la musica tribal-techno e che il brano intero è «un'antifona elettrogotica all'illegalità».[19] Secondo Dan Martin di NME, il break si inserisce nel genere dubstep e il ritornello nel puro pop musicale.

Il brano presenta un campionamento musicale di Alex Butcher. La melodia è presente nello started pack di Vengeance, un programma per DJ. La stessa Lady Gaga fu accusata di plagio dalla cantante newyorkese, di origini ucraine, Loli Lux. La quale accusa la germanotta di aver 'copiato' pari pari il ritornello della canzone WannaBE

Gaga ha immesso in rete una parte del testo nel mese di febbraio.[21] Il 22 marzo 2011 ne ha rivelato un'altra parte nell'intervista con Google. Lady Gaga ha confermato inoltre che il brano prende spunto dalla figura biblica di Giuda Iscariota. Il middle eight del brano, il cui testo dice: "Nel senso più biblico che esista, sono al di là del pentimento. Chi cerca la fama o si prostituisce, vomita la sua mente... Ma in senso culturale, ho appena parlato al futuro. Giuda baciami, se questo è reato, o indossa un preservativo per orecchio la prossima volta." parla dell'abilità di Gaga nel redimersi, ma pur sempre nei limiti d'una donna. «Ma io non voglio redimermi, perché nell'aspetto culturale io credo di vivere ormai prima di quell'ora. E se non ti va bene, metti un preservativo all'orecchio» ha spiegato.[19]

Copertina[modifica | modifica wikitesto]

Nella quarantaduesima puntata della serie di video trasmessi in rete da Gaga, i Transmission Gagavision, è stato rivelato che il copridisco artistico di Judas fosse stato disegnato da Lady Gaga su Microsoft Word e reca uno sfondo nero, su cui rosseggia la scritta Judas a grafia Impact e in caratteri cubitali. Sotto s'innalza una croce cristiana sempre rossa con un piccolo cuore nel centro. Gaga ha fotografato poi il disegno sullo schermo del suo computer con il suo cellulare. Jocelyn Vena da MTV ha pensato che la copertina avrebbe potuto tranquillamente far parte della versione del regista Baz Luhrmann di Romeo e Giulietta.

Critica[modifica | modifica wikitesto]

Numerose organizzazioni religiose hanno stroncato il singolo definendolo blasfemo e uno scherno al Cristianesimo. Su un altro fronte, il brano ha ottenuto recensioni positive da parte di molti critici musicali. Jonathan Van Meter dalla rivista Vogue le diede una buona valutazione e scrisse che sembrava fosse stata scritta per le Ronettes ma collocata su un ritmo dance "martellante".[10] James Dinh da MTV scrisse che fosse molto somigliante a Bad Romance.[22] Popjustice ugualmente la equiparò a Bad Romance e la definì: «una Bad Romance altamente evoluta, in titanio, che viaggia indietro di mezzo millennio dall'anno 2511 appena in tempo per salvare la musica da un'onda d'alta marea di balle pop ossessionate da musica disco. Ci piace così tanto. È pop al punto giusto. È turbolento al punto giusto. È impetuoso, altosonante, allegro, sfacciato e stupido al punto giusto e anche aspro al punto giusto».[23] Kevin O'Donnel da Spin ha pensato che il brano somigliasse ad un violento petardo industrial-disco, e ha descritto la performance dell'artista come "follemente straordinaria: la cantante si cimenta nel rap, in un soliloquio robotico e in un gracchio da corvo prima di scivolare in un ritornello più convenzionale che fa eco a Bad Romance".[24] Il giornalista ha lodato l'energia primitiva della musica di Judas e ha considerato che il breakdown fosse uno dei momenti più bizzarri che erano approdati sulla scena della musica pop nel 2011.[24] Eric Henderson del settimanale Slant Magazine ha notato che il disinnesto e la diversa piega rispetto al precedente singolo di Gaga, Born This Way fossero molto più pronunciati in Judas. Sul profilo musicale, ha considerato che Judas avesse lo stesso "livello di scintillante martello pneumatico di Born This Way, nonostante i grandi accordi siano pressoché capovolti - non diversamente da Big Fun vs. Good Life di Inner City. È roba da gemello buono e gemello malvagio". Henderson ha continuato dicendo che il brano avesse scongiurato una visione raccapricciante dell'Inferno e che in modo perverso sembrasse ammiccare più al mondo infernale e meno a comunicare il messaggio "gay = bello che è il cuore di Born This Way".[25]

Amos Barshad dal New York ha dichiarato che il brano gli ricordava di quando si era ubriacato e aveva ballato in una remota discoteca di Berlino.[26] Dan Martin da NME è stato dell'opinione che Judas fosse il singolo con cui Lady Gaga avrebbe dovuto aprire la promozione del disco. Il giornalista ha però capito perché l'artista non avesse scelto come singolo di lancio di Born This Way, dato il fatto che il brano era caratteristico della musica di Lady Gaga".[27] Maura Johnston da The Village Voice ha sintetizzato il brano definendolo un gemello di Bad Romance e descrivendo la sua "voce istantaneamente memorabile anche senza dire una parola, il ritmo coinvolgente, il testo su una storia d'amore a dir poco orrenda".[28] Robert Copsey dal sito Digital Spy ha dato cinque stelle su cinque, lodando il ritornello "accampato in un'area blasfema".

Successo commerciale[modifica | modifica wikitesto]

Dopo la sua uscita nei mercati digitali e radiofonici, Billboard teorizzò che Judas avrebbe avuto bisogno di vendere tra le 350 000 e le 400 000 copie in due giorni e mezzo e fare un gran numero di impressioni sugli ascoltatori delle radio entro la fine del periodo di airplay del brano il 19 aprile 2011, per poter debuttare alla numero uno nella Billboard Hot 100.

Lady Gaga mentre si esibisce con Judas a un concerto promozionale in Taiwan

Il singolo debutta alla decima posizione della Billboard Hot 100 e quarta nella Digital Song con 162 000 copie vendute,[29] un numero nettamente inferiore rispetto alle copie previste.[30], questo a causa di una piccola radio londinese che ha passato in anticipo la canzone, costringendo Lady Gaga ad anticiparne la vendita e quindi con solo 3 giorni di tempo per entrare nelle classifiche.[31] Nonostante questo, il brano diviene il quarto migliore debutto della cantante dopo Bad Romance alla nona posizione,The Edge of Glory alla terza posizione e Born This Way alla prima. Nella seconda settimana il singolo vende 156 000 copie in una settimana intera scendendo dal decimo al dodicesimo posto nella Hot 100;[32] resistendo solo 8 settimane, la canzone diventa la meno venduta e rimasta per numero di settimane nella classifica. Ad agosto 2013, le vendite del singolo in questo Paese si attestano intorno alle 942 000 copie.[33]

Judas si salda al nono posto nella Canadian Hot 100 dopo tre giorni di vendite, entrando nella classifica digitale del Canada al quinto posto con 16 000 copie vendute.[34][35]

Nel Regno Unito esordisce al quattordicesimo posto il 17 aprile 2011, vendendo 20 729 copie.[36][37] In Francia debutta al nono posto con 5 719 copie vendute.[38] La settimana successiva mantiene la stessa posizione,[39] vendendo altre 5 592 copie (2% in meno rispetto alla scorsa settimana).[39] Raggiunge, nella classifica del 21 maggio 2011,[40] anche grazie alle vendite del remix Judas Remix Part 1,[40] il settimo posto con 6 365 copie vendute.[40] Il singolo ha complessivamente venduto oltre 75.000 copie nel corso del 2011 nel territorio francese.[41]

Video[modifica | modifica wikitesto]

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

« Esso fu portato avanti attraverso diverse modifiche e dibattiti in piena notte perché a un certo punto affiorarono due aspetti completamente differenti e io dissi: 'Ascolta, non voglio essere incenerita da un fulmine! Credo nel vangelo e non arriverò a questo punto'. E fu bellissimo perché parlare della salvezza, della pace e della ricerca della verità in un posto pieno di credenti e atei, per me, è stato segno che Dio agisse alla grande. E il luogo a cui approdammo fu surreale. Non abbiamo fatto riferimento a cose che non eravamo autorizzati a trattare, ma l'ispirazione, l'anima e l'idea che scaturiscono dalla propria oppressione, oscurità, dal proprio Judas, si possono tramutare in una luce stupenda. Perciò parla dell'estro e invita a non arrendersi mai... Abbiamo creato una nuova Gerusalemme. »
(Laurieann Gibson parla delle riprese del video.[42])

Il video musicale di Judas è stato girato il 2 e il 3 aprile 2011, ed è stato diretto dalla stessa Lady Gaga e la sua coreografa Laurie Ann Gibson. Lady Gaga ha definito la direzione del video "il momento più artistico ed eccitante della mia carriera.[43] È il lavoro più bello che abbiamo mai fatto". La domenica seguente, Gaga ha scritto nel suo profilo Twitter: «Aver girato il video di Judas con mia sorella @boomkack è stato il momento più artistico ed eccitante della mia carriera. È il lavoro più bello che abbiamo mai fatto». Norman Reedus veste i panni di Giuda Iscariota, mentre Gaga quelli di Maria Maddalena. Gibson e Gaga volevano che la direzione del video fosse perfetta, arrivando al punto che ognuno dei due voleva dirigere il video da solo.[43] Lo stilista Thierry Mugler e il suo scenografo Nicola Formichetti scrissero sulla loro pagina Twitter il sabato prima: «Abbiamo finito di riprendere il nostro bellissimo primo giorno! Siamo così felici». Il lunedì seguente, Formichetti annunciò che le riprese erano finite.[43]

«Emersero elementi di Born This Way durante la nostra collaborazione [con Nick Knight], e l'ho tanto amata che ci furono momenti in cui, per me, essa non si evolse veramente secondo come mi ero ispirata al progetto attuale, che fu comunque bellissimo» disse la Gibson. Per il video musicale di Judas, comunque, esse furono molto chiare sulla sua ispirazione. Lady Gaga e la Gibson richiamarono un regista, ma le date di riprese coincisero con i suoi impegni, ed esse scelsero di dirigere da sole il video.[44] La Gibson dichiarò in merito al video: «Vi dirò innanzitutto, sono cristiana e la mia carriera è prova di Dio, e credo che già molti stiano pensando alla blasfemia e stiano polemizzando per la scelta, e immagino che rimarranno sconvolti quando scopriranno quanto il messaggio sia grandioso e innovativo, e quanto sia libero per tutti i suoi buoni motivi. Esso solleverà lo scandalo in tutto il mondo».[44]

La Gibson disse di aver esitato prima di assumere la regia, per essersi ormai immersa nei progetti con il Monster Ball HBO special, ma essa non riuscì a resistere. «È un video fenomenale, potente e di grande impatto. Lady Gaga è un'artista forte e coinvolta. La sua devozione per me è un qualcosa per cui le sarò per sempre grata. Abbiamo un legame spirituale. Abbiamo bisogno l'una dell'altra... e Judas è in fin dei conti il simbolo del nostro sincero vincolo».[44] Ai microfoni del The Hollywood Reporter, la Gibson raccontò che nel video esse misero in scena una nuova Gerusalemme.[42] Lady Gaga raccontò alla rivista NME che il video avrebbe sfoggiato motociclette, morte e una sequenza di acceso dialogo sull'essere «oltre il pentimento». Disse inoltre: «La gente pensa che sono una senza talento o una presuntuosa, o tutte e due. [Il video] è un modo per dire: "ho superato il limite, non penserò mai a voltarmi indietro"». Il perdono e il destino giocano un ruolo nel video e Gaga volle ricreare una storia ispirata da Federico Fellini con apostoli che fossero rivoluzionari in una Gerusalemme moderna.[16]

Norman Reedus raccontò in un'intervista con MTV quanto Lady Gaga avesse lavato bene i suoi piedi. «È bella la scena del rossetto, perché fu creata proprio all'ultimo minuto, Gaga era balzata in piedi [e aveva detto]: 'Ho una bella idea. Ti metterò un rossetto sulle labbra ed esattamente prima che tu baci Gesù, io estrarrò questa pistola e premerò il grilletto, e subito un rossetto [sbucherà fuori] e te lo applicherò come se permettessi il bacio'. Mi guardò come a voler dire: 'Va bene?'. Ed io: 'Forte'. E abbiamo fatto così. Mi ha colpito per come fosse spontanea».[45]

Il video è stato presentato in anteprima il 5 maggio su E! alle 19:00 (ora americana).[46]

Il video ha ottenuto la certificazione Vevo.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Nascita di Venere è un quadro che ha ispirato una scena del video

La scena iniziale del video presenta gli Apostoli, sotto forma di biker dall'aspetto virile e dai giubbotti di pelle su cui è stampato il proprio nome, che vanno verso Gerusalemme, tra cui Giuda, mentre Lady Gaga e Gesù, con una corona di spine dorate attorno al capo, sono su una motocicletta insieme, agghindati di gioielli e crocefissi. Gaga, giunta a Gerusalemme, inizia a cantare e a ballare in un ambiente tetro, illuminato da torce. Ci sono scene intervallate in cui lei canta in primo piano mostrando un occhio artistico truccato in stile egizio in riferimento all'occhio di Horus,[47] è in moto, ci sono primi piani del volto e spezzoni del corteo che vuole crocifiggere Gesù. Scoppia una rissa e Gaga abbraccia il compagno per proteggerlo, mentre Giuda si fa strada tra la folla urlando. Veste alla maniera delle donne al seguito di Gesù e procede tra la folla, circondata dagli apostoli, e conforta una donna in lacrime. Prima della crocifissione, Giuda bacia Gesù sulla guancia e Lady Gaga punta una pistola su Giuda, da cui spunta un rossetto. Ci sono anche alcune scene in cui la cantante si getta piangendo ai piedi di Gesù, ed egli la abbraccia, per indicare che l'ha perdonata. In seguito, erta su una roccia, viene inghiottita dalle acque, in una scena che rappresenta la redenzione e richiama la Nascita di Venere di Sandro Botticelli.[48] Successivamente si trova tra Gesù e Giuda in una vasca da bagno, mentre gli lava i piedi. Quando Gaga lava i piedi a Gesù, Giuda le versa addosso della birra calda; lei la schizza infastidita addosso a Giuda e abbraccia Gesù piangendo, simbolo del suo pentimento e della scelta del bene, in contrasto con il tema della canzone. Il video finisce con la lapidazione di Lady Gaga (Maria Maddalena), in un abito candido e virgineo.

Critiche[modifica | modifica wikitesto]

Prima della sua uscita, il presidente della Lega Cattolica, Bill Donohue, ha criticato il video musicale per la scelta di rappresentare Gaga nelle vesti di Maria Maddalena. Egli ha comunicato esclusivamente per HollywoodLife.com il proprio parere a proposito della concentrazione di Gaga su Giuda e Maria Maddalena, definendola "completamente irrilevante" rispetto a persone con "vero talento", e l'ha attaccata per aver scelto chiaramente a proposito di far uscire brano e video ormai in Settimana Santa e a Pasqua.[49] Gaga ha fatto notare in un'intervista con E! che il video non era stato fatto col proposito di causare controversia, aggiungendo ironicamente "l'unico particolare controverso nel video è che io stia indossando Christian Lacroix e Chanel nella stessa scena. Questo video non è un attacco alla religione. Io rispetto e amo qualsiasi cultura. Sono una persona religiosa e spirituale che è ossessionata dall'arte religiosa. Ci sono ossessionata".[50] La regista ha difeso il suo lavoro, affermando di essere assolutamente credente e che il video è invece un elogio alla fede, dichiarando inoltre: «Non avrei mai offeso il mio Salvatore, l’amore e il rispetto che Gesù significa per me. Quindi dico loro di stare più attenti a quel che giudicano.»[51] La Catholic League, la lega cattolica americana, ha in seguito affermato che il video non può essere considerato blasfemo: la cantante "balla sulla linea" dello scandalo, senza però mai superarla.[52]

Jason Lipshutz di Billboard ha descritto il video con queste parole: "il fragore delle moto che incontra l'infedeltà biblica".[53] James Montogomery da MTV l'ha definito un puro video pop, "sebbene uno molto bello e che di sicuro provocherà l'ira di alcuni gruppi del mondo religioso". Ha anche aggiunto che Judas, nel suo sacro cuore, un'esplosione artistica confinata nei limiti di un tradizionale video pop.[54] Christian Blauvelt da Entertainment Weekly non ha gradito subito il video, definendola la sua creazione più debole sino a questo momento, e attribuendola alla coreografia della Gibson e al racconto letterale. Ha poi dovuto ammettere che dopo aver visto il video altre volte se ne è innamorato.[55] Tris McCall da The Star-Ledger ha riscontrato che non ci fosse niente di blasfemo nel video. McCall ha spiegato che il ballo nel video è "piacevole da guardare", ma che sarebbe stato più bello se l'operatore della camera fosse stato più professionale. Secondo lui, l'unica scena stimolante nel video era la pistola che si trasformava in rossetto.[56] Matthew Perpetua dal Rolling Stone è stata certa che il video avrebbe offeso alcuni cristiani per il suo scorcio irriverente e fortemente sessuale su Gesù Cristo; ha anche detto che Gaga ha interpretato la storia biblica nel proprio stile.[57] Al contrario il quotidiano Daily Mail ha difeso Lady Gaga, sostenendo che l'artista non volesse offendere nessuno con il suo video.[58] Oscar Moralde da Slant Magazine ha lodato l'esecuzione del video, che ha definito "sbalorditivo a guardarsi", ma ha aggiunto che Judas ha richiesto un'operazione di repertorio, non un'operazione rivoluzionaria. Recupera infatti familiari campioncini dagli archivi dell'artista (l'estetica "cuoio e catene" di Telephone, le malinconiche inquadrature su visi irrigati di lacrime di Bad Romance) e li aggrega tutti insieme in un'opera eseguita con perfetta competenza".[59] Phil Fox Rose, che ha recensito il video per il The Washington Post, ha dato un parere positivo dichiarando di averlo trovato "commovente, sia sul piano artistico sia su quello spirituale." È poi passato a sostenere che le accuse lanciate dagli ordini religiosi contro Lady Gaga fossero frutto di pregiudizi.[60]

Il video ha raggiunto la quarta posizione nella classifica "50 Worst Music Video Ever" redatta dal New Musical Express che l'ha definito «un video stracolmo di allusioni religiose stereotipate, brutti modelli d'alta moda e ballerini che sembrano non aver fatto un vero e proprio pasto dagli anni novanta. Un tentativo di imitare Madonna e il suo rapporto con il cattolicesimo, così incredibilmente frainteso da risultare comico. Sembra calzare perfettamente il fatto che il peggior singolo di Lady Gaga finora sia anche il suo personalissimo video Curate's egg[61]»[62]VH1 ha riscontrato che il video fosse ispirato da Like a Prayer di Madonna, i film Our Lady of the Assassins, I selvaggi e Romeo + Giulietta di William Shakespeare, e la serie televisiva americana Lost.[63]

Il video ha riscosso due nomination agli MTV Video Music Awards 2011 nelle categorie Miglior coreografia e Miglior scenografia, ma non si è aggiudicata nessuna delle due.

Accuse di plagio[modifica | modifica wikitesto]

La cantante italo-americana Roberta Francescatti, ha accusato di plagio la cantante, reclamando il copy-right della melodia delle percussioni, che sarebbe ricopiata dalla canzone 'Juda' della stessa registrata nel 1999. Accusando la Germanotta sulla base del quale lo stesso batterista che ha registrato le percussioni di 'Juda' sia lo stesso di quelle di 'Judas'. La Francescatti ha così citato e portato in tribunale Lady Gaga, per plagio e infrazione al diritto al copy-right. La causa aperta nel giugno 2011, si è chiusa con la vittoria di casa Germanotta, a settembre 2014, con un salario di 1.4m di dollari. Il giudice Marvin e. Aspen ha stabilito che non vi era alcuna somiglianza tra le canzoni basate su 'elementi qualitativamente importanti' o 'una combinazione unica di elementi.' La cantante però non si è fermata al 'no' del giudice, e ha iniziato a postare una serie di video sul suo canale You Tube, dove separa i vari canali della sua canzone, per far capire quanto le due siano simili.

Remix[modifica | modifica wikitesto]

I Goldfrapp incisero un remix di Judas, dominato da un'atmosfera cupa e oppressiva con la voce distorta al punto da assomigliare a un uomo.

Hurts, il duo di Manchester, ha realizzato una versione piuttosto elettronica che valorizza, all'interno del brano, le parti che sembrano più marginali nella versione originale

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Download digitale[8]
  1. Judas - 4:10
Judas (2-Track) CD (edizione Germania)[64]
  1. Judas - 4:10
  2. Born This Way (Twin Shadow Remix) - 4:05
Judas - Bollywood Remix[65]
  1. Judas (Bollywood Remix) - 5:00
  2. Judas (Remix pruduced by Panjabi MC) - 5:00
Judas - The Remixes[66]
  1. Judas (Goldfrapp Remix) - 4:42
  2. Judas (Hurts Remix) - 3:57
  3. Judas (Mirrors Une Autre Monde Mix - Nuit) - 6:14
  4. Judas (Guena LG Club Remix) - 7:41
  5. Judas (John Dahlback Remix) - 6:01
  6. Judas (Chris Lake Remix) - 5:09
  7. Judas (R3HAB Remix) - 4:56
Judas (CD Special Edition)
  1. Judas (Dj White Shadow Remix) - 4:08

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifiche di fine anno[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (2011) Posizione
massima
Belgio (Fiandre)[90] 77
Belgio (Vallonia)[91] 25
Canada[92] 73
Giappone[93] 14
Spagna[94] 28
Svezia[95] 92
Ungheria[96] 57

Date di pubblicazione[modifica | modifica wikitesto]

Nazione Data Formati Etichetta
Mondo[97][98][99][100][101][102] 15 aprile 2011 Download digitale Interscope, Polydor, Def Jam Recordings
Germania[103] 13 maggio 2011 CD
Italia[104] 17 maggio 2011

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Certifield Awards - BPI.
  2. ^ 一般社団法人 日本レコード協会|各種統計
  3. ^ Judas certificato disco d'oro in Italia per le 15.000 copie vendute.
  4. ^ Judas certificato disco d'oro in Nuova Zelanda per le 7.500 copie vendute.
  5. ^ http://promusicae.es/files/listasanuales/canciones/Top%2050%20CANCIONES%20ANUAL%202011.pdf
  6. ^ Judas certificato disco di platino in Australia per le 70.000 copie vendute.
  7. ^ www.sverigetopplistan.se - Årslista Singlar - År 2011
  8. ^ a b Judas su iTunes italiano, iTunes. URL consultato il 15 aprile 2011.
  9. ^ (EN) Status di Lady Gaga sul video su twitter, twitter.com, 3 aprile 2011. URL consultato il 10 aprile 2011.
  10. ^ a b (EN) Jonathan Van Meter, Lady Gaga: Our Lady of Pop in Vogue, Condé Nast Publications. URL consultato il 20 febbraio 2011.
  11. ^ (EN) Matthew Perpetua, Lady Gaga Reveals Details About Her New Album to Ryan Seacrest, Rolling Stone, 15 febbraio 2011. URL consultato il 21 aprile 2011.
  12. ^ (EN) Jocelyn Vena, Lady Gaga's Next Single Will 'Shock,' RedOne Says, MTV. URL consultato il 15 aprile 2011.
  13. ^ (EN) Jocelyn Vena, Lady Gaga Producer Calls 'Judas' Playful With A 'Serious Message', MTV (MTV Networks), 1 marzo 2011. URL consultato il 1º marzo 2011.
  14. ^ a b c (EN) Eryn Sun, Lady Gaga in Love with Judas Iscariot? Upcoming Second Single Leaked in The Christian Post, The Post Company. URL consultato il 15 aprile 2011.
  15. ^ (EN) Jocelyn Vena, Lady Gaga Wraps Up Born This Way, Plans Tour, MTV, 21 marzo 2011. URL consultato il 21 aprile 2011.
  16. ^ a b Kevin Ritchie, Pop culture as religion: Lady Gaga explains the controversial biblical imagery in her upcoming music video "Judas", MSN. Microsoft. URL consultato il 27 aprile 2011.
  17. ^ Jocelyn Vena, Lady Gaga Producer Calls 'Judas' Playful With A 'Serious Message', MTV. URL consultato il 1º marzo 2011.
  18. ^ James Dinh, Lady Gaga To Direct 'Judas' Video With Laurieann Gibson, MTV. URL consultato il 23 marzo 2011.
  19. ^ a b c Listening to Lady Gaga's next single is an enjoyable experience., Popjustice. URL consultato il 16 aprile 2011.
  20. ^ Matthew Perpetua, Preview Six Songs From Lady Gaga's 'Born This Way' in Rolling Stone, Jann Wenner. URL consultato il 20 febbraio 2011.
  21. ^ Lewis Corner, Lady GaGa's 'Judas': What we know, Digital Spy. URL consultato il 16 aprile 2011.
  22. ^ James Dinh, Lady Gaga's 'Judas' Draws Comparisons To 'Bad Romance', MTV. URL consultato il 16 aprile 2011.
  23. ^ Listening to Lady Gaga's next single is an enjoyable experience., Popjustice. URL consultato il 16 aprile 2011.
  24. ^ a b Kevin O'Donnel, Lady Gaga Gets Her Freak On With "Judas" in Spin, Spin Media LLC, 16 aprile 2011. URL consultato il 16 aprile 2011.
  25. ^ Eric Henderson, Single Review: Lady Gaga's "Judas", Slant Magazine, 15 aprile 2011. URL consultato il 16 aprile 2011.
  26. ^ Amos Barshad, Lady Gaga’s In Love With Judas in New York, New York Media LLC, 16 aprile 2011. URL consultato il 16 aprile 2011.
  27. ^ Dan Martin, Lady Gaga 'Judas' Review – The Song She Should've Come Back With in NME, IPC Media, 16 aprile 2011. URL consultato il 16 aprile 2011.
  28. ^ Maura Johnston, Lady Gaga's Glitchy, Catholicism-Drenched "Judas" Has Leaked in The Village Voice, Village Media LLC, 16 aprile 2011. URL consultato il 16 aprile 2011.
  29. ^ (EN) Gary Trust, Rihanna's 'S&M' Reigns on Hot 100, Lady Gaga's 'Judas' Debuts, Billboard.com, 20 aprile 2011. URL consultato il 20 aprile 2011.
  30. ^ (EN) Keith Caulfield, Lady Gaga's 'Judas' Hits iTunes, Could Battle Rihanna for No. 1 on Hot 100, Billboard.com, 15 aprile 2011. URL consultato il 21 aprile 2011.
  31. ^ http://www.vogue.it/people-are-talking-about/l-ossessione-del-giorno/2011/04/judas-lady-gaga.
  32. ^ (EN) Gary Trust, Katy Perry's 'E.T.' Returns To No. 1 On Hot 100, Billboard.com, 27 aprile 2011. URL consultato il 27 aprile 2011.
  33. ^ (EN) Ask Billboard: Who's Sold More, Katy Perry Or Lady Gaga?. URL consultato il 27 agosto 2013.
  34. ^ Canadian Hot 100: Week Ending April 30, 2011 in Billboard, Prometheus Global Media. URL consultato il 22 aprile 2011.
  35. ^ Paul Tuch, Foo Fighters Light Up Album Chart (PDF), Nielsen SoundScan. URL consultato il 23 aprile 2011 (archiviato dall'url originale il 23 aprile 2011).
  36. ^ BBC Reporter, Adele knocked off album chart top spot, BBC. URL consultato il 18 aprile 2011.
  37. ^ (FR) Charles Decant, Charts UK : Adele Enfine Detronee, Le "Judas" De Lady Gaga Demarre Timidement, OZAP. URL consultato il 20 aprile 2011.
  38. ^ (FR) Tops : Colonel Reyel est n°1 des ventes d'albums, Syndicat National de l'Édition Phonographique. Chartsinfrance.net. URL consultato il 20 aprile 2011.
  39. ^ a b (FR) Tops : Colonel Reyel reste le meilleur vendeur (màj), Syndicat National de l'Édition Phonographique. Chartsinfrance.net. URL consultato il 28 aprile 2011.
  40. ^ a b c (FR) Tops : Les Prêtres toujours en pole position, Syndicat National de l'Édition Phonographique. Chartsinfrance.net. URL consultato il 25 maggio 2011.
  41. ^ (FR) Les Singles les plus Vendus en 2011.
  42. ^ a b Shirley Halperin, Laurieann Gibson: 'We've Created a New Jerusalem' With Lady Gaga's 'Judas' Video in The Hollywood Reporter. URL consultato il 16 aprile 2011.
  43. ^ a b c Lady Gaga Shoots 'Judas' Video - Music, Celebrity, Artist News | MTV
  44. ^ a b c Jocelyn Vena, Lady Gaga's 'Judas' Video Is 'Groundbreaking,' Laurieann Gibson Says, MTV. URL consultato il 9 aprile 2011.
  45. ^ Lady Gaga Was 'Spontaneous' On 'Judas' Set, Norman Reedus Says - Music, Celebrity, Artist News | MTV
  46. ^ (EN) Lady Gaga's Controversial "Judas" Video Premiering Exclusively—and Uncut—on E!, E!online, 1 maggio 2011. URL consultato il 2 maggio 2011.
  47. ^ James accessdate=2011-05-06 Montogomery, Lady Gaga's 'Judas' Video: A Pop-Culture Cheat Sheet, MTV.
  48. ^ Jocelyn Vena, Lady Gaga Says 'Judas' Video Isn't 'An Attack On Religion', MTV. URL consultato il 6 maggio 2011.
  49. ^ Judas di Lady Gaga innervosisce i credenti - DireDonna
  50. ^ Jocelyn Vena, Lady Gaga Says 'Judas' Video Isn't 'An Attack On Religion', MTV (MTV Networks), 5 maggio 2011. URL consultato il 6 maggio 2011.
  51. ^ Lady Gaga, Judas: la regista spiega la religione nel video - DireDonna
  52. ^ Lady Gaga, Judas: per la Lega Cattolica il video non è offensivo - DireDonna
  53. ^ Jason Lipshutz, Lady Gaga's 'Judas' Video: Motorycle Mayhem Meets Biblical Betrayal in Billboard. URL consultato il 6 maggio 2011.
  54. ^ James Montogomery, Lady Gaga's 'Judas' Video Hits The Net, MTV (MTV Networks), 5 maggio 2011. URL consultato il 6 maggio 2011.
  55. ^ Christian Blauvelt, Lady Gaga debuts 'Judas' video: Watch it here in Entertainment Weekly, Time Inc., 5 maggio 2011. URL consultato il 6 maggio 2011.
  56. ^ Tris McCall, Lady Gaga 'Judas' video debuts: Is it as blasphemous as they say? in The Star-Ledger, Advance Publications, 5 maggio 2011. URL consultato il 6 maggio 2011.
  57. ^ Matthew Perpetua, Lady Gaga: Her sexy, sacrilegious 'Judas' video in Rolling Stone, Jann Wenner, 5 maggio 2011. URL consultato il 6 maggio 2011.
  58. ^ Daily Mail Reporter, Lady Gaga dresses as Mary Magdalene and takes a bike ride with Jesus Christ in 'blasphemous' new video for Judas single in Daily Mail, Associated Newspapers, 5 maggio 2011. URL consultato il 6 maggio 2011.
  59. ^ Oscar Moralde, Video Review: Lady Gaga's "Judas", Slant Magazine, 6 maggio 2011. URL consultato il 6 maggio 2011.
  60. ^ Philip Fox Rose, Lady Gaga’s Judas video: sacrilege or sacred art? in The Washington Post, 6 maggio 2011. URL consultato il 6 maggio 2011.
  61. ^ modo di dire anglosassone che indica l'avere sia buone che cattive qualità
  62. ^ (EN) 50 Worst Music Video Ever #4 - Lady Gaga - 'Judas', New Musical Express, 30 novembre 2011. URL consultato il 7 dicembre 2011.
  63. ^ Lady Gaga's "Judas' Video Leaks, And We Cound Down Its Top 5 Influences, VH1. Viacom, 6 maggio 2011. URL consultato il 7 maggio 2011.
  64. ^ (DE) LADY GAGA : JUDAS (2-TRACK) su Universal Music tedesca, universal-music.de. URL consultato il 6 maggio 2011.
  65. ^ Lady Gaga "Edge of Glory" Bollywood Remix by Desi Hits
  66. ^ (EN) Judas Remixes su amazon.com. URL consultato il 16 maggio 2011.
  67. ^ Andamento di Judas nella classifica dell'Australia.
  68. ^ Andamento di Judas nella classifica dell'Austria.
  69. ^ Andamento di Judas nella classifica delle Fiandre. URL consultato il 22 aprile 2011.
  70. ^ Andamento di Judas nella classifica della Vallonia. URL consultato il 22 aprile 2011.
  71. ^ (EN) Judas nelle classifiche di Billboard, Billboard.com. URL consultato il 15 gennaio 2013.
  72. ^ Andamento di Judas nella classifica della Danimarca. URL consultato il 22 aprile 2011.
  73. ^ (FI) Andamento Judas nella classifica della Finlandia, IFPI. URL consultato il 22 aprile 2011.
  74. ^ Andamento di Judas nella classifica della Francia. URL consultato il 30 aprile 2011.
  75. ^ charts.de
  76. ^ Judas nella classifica del Giappone. URL consultato il 1 maggio 2011.
  77. ^ Andamento Judas nella classifica dell'Irlanda. URL consultato il 21 aprile 2011.
  78. ^ Andamento di Judas nella classifica dell'Italia, FIMI. URL consultato il 22 aprile 2011.
  79. ^ Andamento di Judas nella classifica della Norvegia, charts.com. URL consultato il 30 aprile 2011.
  80. ^ Andamento di Judas nella classifica della Nuova Zelanda. URL consultato il 21 aprile 2011.
  81. ^ Andamento di Judas nella classifica dei Paesi Bassi. URL consultato il 22 aprile 2011.
  82. ^ (EN) Andamento Judas classifica UK, BBC. URL consultato il 17 aprile 2011.
  83. ^ Andamento di Judas nella classifica della Repubblica Ceca, IFPI. URL consultato il 29 aprile 2011.
  84. ^ Andamento di Judas nella classifica della Slovacchia, IFPI. URL consultato il 30 aprile 2011.
  85. ^ Andamento di Judas nella classifica della Spagna. URL consultato il 22 aprile 2011.
  86. ^ (EN) Judas nelle classifiche di Billboard, Billboard.com. URL consultato il 15 gennaio 2013.
  87. ^ Andamento di Judas nella classifica della Svezia.
  88. ^ Andamento di Judas nella classifica della Svizzera.
  89. ^ Archívum - Slágerlisták - MAHASZ - Magyar Hangfelvétel-kiadók Szövetsége
  90. ^ (NL) JAAROVERZICHTEN 2011. URL consultato il 26 dicembre 2011.
  91. ^ (FR) RAPPORTS ANNUELS 2011. URL consultato il 26 dicembre 2011.
  92. ^ (EN) Billboard Year End:Canadian Hot 100, Billboard. URL consultato il 10 dicembre 2011.
  93. ^ (EN) Billboard Year End:Japan Hot 100, Billboard. URL consultato il 10 dicembre 2011.
  94. ^ (ES) TOP 50 CANCIONES ANUAL 2011. URL consultato l'8 marzo 2012.
  95. ^ (SV) Årslista Singlar - År 2011. URL consultato l'8 marzo 2012.
  96. ^ (HU) MAHASZ Rádiós TOP 100 2011. URL consultato l'8 marzo 2012.
  97. ^ Judas su iTunes italiano, itunes.apple.com. URL consultato il 3 maggio 2011.
  98. ^ (EN) Judas su iTunes australiano, itunes.apple.com. URL consultato il 3 maggio 2011.
  99. ^ (EN) Judas su iTunes americano, itunes.apple.com. URL consultato il 3 maggio 2011.
  100. ^ (EN) Judas su iTunes inglese, itunes.apple.com. URL consultato il 3 maggio 2011.
  101. ^ (EN) Judas su iTunes neozelandese, itunes.apple.com. URL consultato il 3 maggio 2011.
  102. ^ (EN) Judas su iTunes irlandese, itunes.apple.com. URL consultato il 3 maggio 2011.
  103. ^ (DE) Judas CD su amazon tedesca, amazon.de. URL consultato il 3 maggio 2011.
  104. ^ Judas CD sul sito della FNAC, FNAC. URL consultato il 3 maggio 2011.
Predecessore Primo posto nella Billboard Dance/Club Play Songs Successore G-clef.svg
Fade - Kristine W 25 giugno 2011 - 1º luglio 2011 Call Your Girlfriend - Robyn
musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica