Machete Kills

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Machete Kills
Machete Kills.png
Logo del film
Titolo originale Machete Kills
Lingua originale inglese, spagnolo
Paese di produzione Stati Uniti
Anno 2013
Durata 107 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere azione, splatter
Regia Robert Rodriguez
Soggetto Robert Rodriguez, Marcel Rodriguez
Sceneggiatura Kyle Ward
Distribuzione (Italia) Lucky Red
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Machete Kills è un film d'azione di exploitation del 2013 diretto da Robert Rodriguez, con protagonista Danny Trejo. È il terzo film ispirato al fake trailer di Grindhouse - A prova di morte; i primi due sono stati Machete e Hobo with a Shotgun.

Danny Trejo, Michelle Rodriguez, Tom Savini, Billy Blair, Electra, Elise Avellan, Felix Sabates e Jessica Alba interpretano i loro stessi ruoli dai film precedenti e si uniscono alla serie anche Mel Gibson, Demián Bichir, Amber Heard, Sofía Vergara, Lady Gaga, Antonio Banderas, Cuba Gooding Jr., Vanessa Hudgens, Alexa Vega, William Sadler, Marko Zaror, e Charlie Sheen. Il film è stato distribuito negli Stati Uniti l'11 ottobre 2013.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Il film inizia con un trailer di un ipotetico film splatter-azione-fantascientifico: "Machete Kills Again... in Space".

L'ex-agente Federale Machete Cortez (Danny Trejo), svolge un'operazione contro un cartello della droga, quando compaiono alcuni misteriosi individui che uccidono i narcotrafficanti; il loro capo, inoltre, uccide la collega di Machete, Sartana Rivera (Jessica Alba), dopo che questa scopre un misterioso missile nascosto in un camion dei narcotrafficanti.

Machete viene quindi preso dalla polizia locale, e proprio quando sta venendo impiccato dal corrotto sceriffo Doakes (William Sadler), questo riceve una telefonata dal presidente Rathcock (Charlie Sheen), che convoca Machete, garantendogli la cittadinanza e l'amnistia in cambio del suo aiuto: gli viene affidata la missione di uccidere Marcos Mendez (Demián Bichir), ex-narcos psicopatico a capo di una milizia privata dotata di un missile puntato verso Washington D.C., minacciando di lanciarlo se non verranno assecondate le sue richieste. Machete si reca dal suo contatto, la Miss San Antonio Blanca Vasquez (Amber Heard), in Texas, che lo aiuta a passare il confine ed arrivare ad Acapulco per rintracciare l'amante di Mendez, Cereza (Vanessa Hudgens). Dopo averla trovata in un bordello e essere sopravvissuto ad uno scontro a fuoco con la madre di Cereza, Madame Desdemona (Sofía Vergara), e le sue prostitute killers, Machete riesce a farsi condurre al rifugio di Mendez; tuttavia, durante il tragitto, Cereza viene assassinata dal braccio destro di Mendez, Zaror (Marko Zaror), su ordine di quest'ultimo per aver rivelato a Machete il suo rifugio.

Arrivato al rifugio, Machete si confronta con Mendez, che lo incoraggia ad ucciderlo affermando che, così facendo, il missile da lui posseduto verrà lanciato automaticamente, essendosi fatto collegare al cuore un sistema di lancio automatico; Machete così uccide i suoi uomini e Zaror, per poi fuggire con vari mezzi. Gli uomini di Mendez, tuttavia, mettono una taglia su Machete e Mendez di 20 milioni di dollari, attirando l'attenzione di Madame Desdemona, che vuole vendicare sua figlia, oltre un misterioso killer mutaforma noto come El Chameleón (Walton Goggins/Cuba Gooding Jr./Lady Gaga/Antonio Banderas) e lo sceriffo Doakes. Dopo essere riusciti a passare il confine e uccidere Doakes e il suo vice, ricompaiono i misteriosi individui dell'inizio del film che sparano a Machete, e Zaror, che decapita Mendez.

Machete si risveglia in una vasca guaritrice, per scoprire che Zaror (rivelatosi poi un clone) e Mendez (il cui cuore non ha cessato di battere ed è stato sigillato) erano al servizio dello spietato capitano d'industria Luther Voz (Mel Gibson). Questi rivela a Machete che ha creato un missile destinato a salvare se stesso e pochi umani, e ha intenzione di utilizzare altri terroristi per lanciare dei missili in tutto il Mondo, scatenando l'Apocalisse, per poi ricolonizzare la Terra partendo da una stazione spaziale, in modo da salvarla da una fine ben più drammatica. Voz offre a Machete la possibilità di servire la sua causa, ma questi rifiuta e fugge con una pistola futuristica difettosa, scoperta da Voz tramite la sua dote di prevedere il futuro.

Machete si reca da Luz (Michelle Rodriguez), una guerrigliera messicana avversa ai cartelli sua amica, e si fa convincere da questa a collaborare con la sua vecchia nemesi ed assassino di suo fratello, Osiris Amapour (Tom Savini), ora redento e cattolico praticante oltre che mago dell'ingegneria. Intanto Blanca Vasquez, appena eletta Miss Texas, informa il presidente e stabilisce un incontro tra lui e Machete, che tuttavia non fidandosi si fa aiutare da Luz ed i suoi uomini. I sospetti di Machete vengono confermati e Blanca rivela di essere al servizio di Voz, che in cambio l'ha fatta divenire Miss Texas. Dopo uno scontro a fuoco, Machete, Blanca e Luz si dividono, e Machete rinviene nel deserto. Qui viene aiutato da Duke, un camionista messicano, che lo fa salire sul suo camion: tuttavia, Duke si rivela essere El Chameleón, intenzionato a riscuotere la taglia su di lui, facendogli scavare la fossa nel deserto; Machete, nello scavare, scopre però una galleria utilizzata dai clandestini per passare il confine, che usa per fuggire da un distratto Chameleón, che nel seguirlo sbaglia tunnel ed esce proprio davanti a dei vigilantes ultranazionalisti anti-immigrati (gli stessi del primo film), che lo uccidono scambiandolo per un messico-canadese.

Ricongiuntosi con Luz, assieme a lei ed i suoi uomini attacca il quartier generale di Voz, che rivela anche di essere l'assassino di Sartana Rivera, nel frattempo Blanca, dopo aver ucciso vari uomini di Luz, si scontra con Luz, a cui toglie l'altro occhio, rimanendo però uccisa da Luz stessa che le lancia nel petto la sua corona da Miss e le spara. Voz nel frattempo ha sparato al cuore di Mendez, segnando il lancio del missile, e dopo aver ucciso Osiris si confronta con Machete, che riesce a bruciargli la faccia grazie ad una perdita di gas, per poi aggrapparsi al missile riuscendo a disattivarlo in volo. Voz nel frattempo riesce ad ibernare nella grafite (chiaro riferimento a Star Wars) Luz, rapire i suoi uomini come schiavi e a fuggire con i suoi fedeli a bordo della sua astronave, destinata ad atterrare sulla sua base spaziale.

Machete, intravedendo l'astronave di Voz nel cielo, accetta la seconda proposta del presidente, che lo incarica di recarsi alla stazione di Voz ed ucciderlo.

Il film termina con il rilancio modificato del trailer di apertura del film, "Machete Kills Again...in the Space", lasciando intendere come prossimo sequel.

Produzione[modifica | modifica sorgente]

Distribuzione[modifica | modifica sorgente]

Un primo teaser trailer in versione bootleg viene diffuso il 4 maggio 2013.[1] Il film è stato distribuito nelle sale statunitensi l'11 ottobre 2013, mentre in Italia è uscito il 7 novembre dello stesso anno, distribuito da Lucky Red.

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • L'attore Charlie Sheen per la prima volta in carriera è stato accreditato con il suo vero nome, ovvero Carlos Estévez[2].
  • Nel cast la cantante pop Lady Gaga partecipa al film nelle vesti della Chameleon.
  • Nel doppiaggio italiano, rispetto al precedente film, il defunto Claudio Fattoretto è stato sostituito da Saverio Moriones, nel ruolo Machete Cortez.
  • Il film apre e chiude con i trailer di Machete Kills Again... In Space, ovvero il terzo capitolo della saga.
  • A un certo punto del film, Machete scava una fossa e trova una botola con un passaggio segreto; mentre guarda attraverso la porta incrocia lo sguardo con un ragazzino che scappa inseguito da un altro più grande. Questa scena è un chiaro riferimento al film I Goonies.
  • Le vicende legate al personaggio interpretato da Mel Gibson, Luther Voz, sono un chiaro riferimento al film della serie di James Bond intitolato "Moonraker - Operazione spazio".
  • Nella parte finale dell'inseguimento per arrivare oltre il confine americano, la prostituta che insegue Machete utilizza un'arma che potrebbe essere una citazione del film Dal tramonto all'alba; si tratta dell'arma che fuoriesce dalla zip dei pantaloni di Sex Machine.
  • Alexa Vega aveva già lavorato con Danny Trejo nella serie di film "Spy Kids"

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ http://www.badtaste.it/articoli/il-teaser-trailer-bootleg-di-machete-kills
  2. ^ http://www.badtaste.it/articoli/charlie-sheen-cambia-nome-machete-kills

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cinema