Gran Premio motociclistico d'Italia 2016

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Italia GP d'Italia 2016
874º GP della storia del Motomondiale
6ª prova su 18 del 2016
Mugello Racing Circuit track map.svg
Data 22 maggio 2016
Luogo Autodromo del Mugello
Percorso 5,245 km
Risultati
MotoGP
248º GP nella storia della classe
Distanza 23 giri, totale 120,635 km
Pole position Giro veloce
Italia Valentino Rossi Italia Andrea Iannone
Yamaha in 1:46.504 Ducati in 1:47.687
(nel giro 23 di 23)
Podio
1. Spagna Jorge Lorenzo
Yamaha
2. Spagna Marc Márquez
Honda
3. Italia Andrea Iannone
Ducati
Moto2
110º GP nella storia della classe
Distanza 3+10 giri, totale 68,185 km
Pole position Giro veloce
Regno Unito Sam Lowes Svizzera Thomas Lüthi
Kalex in 1'51.965 Kalex in 1'52.718
Podio
1. Francia Johann Zarco
Kalex
2. Italia Lorenzo Baldassarri
Kalex
3. Regno Unito Sam Lowes
Kalex
Moto3
76º GP nella storia della classe
Distanza 20 giri, totale 104,9 km
Pole position Giro veloce
Italia Romano Fenati Spagna Juan Francisco Guevara
KTM in 1'57.289 KTM in 1'58.009
(nel giro 3 di 20)
Podio
1. Sudafrica Brad Binder
KTM
2. Italia Fabio Di Giannantonio
Honda
3. Italia Francesco Bagnaia
Mahindra

Il Gran Premio motociclistico d'Italia 2016 è stato la sesta prova del motomondiale del 2016; si è disputata il 22 maggio sull'autodromo internazionale del Mugello ed è stata la 68ª edizione del Gran Premio motociclistico d'Italia valida per il titolo iridato.

Nelle gare delle tre classi si sono imposti Jorge Lorenzo in MotoGP, Johann Zarco in Moto2 e Brad Binder in Moto3.

MotoGP[modifica | modifica wikitesto]

La gara della classe regina si è decisa al fotofinish: sulla linea del traguardo Jorge Lorenzo è riuscito a sopravanzare Marc Márquez di 19 millesimi di secondo. Al terzo posto è invece giunto Andrea Iannone.

Viene ricordato anche il ritiro di Valentino Rossi dovuto ad un guasto meccanico al propulsore; erano quasi 9 anni che non veniva fermato in gara da problemi meccanici.

In classifica generale Lorenzo raddoppia il suo vantaggio su Márquez, portandolo ora a 10 punti; Rossi che è terzo si trova staccato di 37 punti[1].

Arrivati al traguardo[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Pilota Squadra Motocicletta Tempo Griglia Punti
1 99 Spagna Jorge Lorenzo Movistar Yamaha Yamaha YZR-M1 41'36.535 5 25
2 93 Spagna Marc Márquez Repsol Honda Honda RC213V +0,019 4 20
3 29 Italia Andrea Iannone Ducati Team Ducati Desmosedici +4,742 3 16
4 26 Spagna Dani Pedrosa Repsol Honda Honda RC213V +4,910 7 13
5 4 Italia Andrea Dovizioso Ducati Team Ducati Desmosedici +6,256 13 11
6 25 Spagna Maverick Viñales Suzuki Ecstar Suzuki GSX-RR +8,670 2 10
7 38 Regno Unito Bradley Smith Monster Yamaha Tech 3 Yamaha YZR-M1 +13,340 8 9
8 9 Italia Danilo Petrucci Octo Pramac Yakhnich Ducati Desmosedici +14,598 9 8
9 41 Spagna Aleix Espargaró Suzuki Ecstar Suzuki GSX-RR +18,643 6 7
10 51 Italia Michele Pirro Ducati Team Ducati Desmosedici +22,298 11 6
11 35 Regno Unito Cal Crutchlow LCR Honda Honda RC213V +27,936 16 5
12 8 Spagna Héctor Barberá Avintia Racing Ducati Desmosedici +35,712 15 4
13 50 Irlanda Eugene Laverty Aspar Team Ducati Desmosedici +38,032 18 3
14 6 Germania Stefan Bradl Aprilia Racing Team Gresini Aprilia RS-GP +40,094 20 2
15 44 Spagna Pol Espargaró Monster Yamaha Tech 3 Yamaha YZR-M1 +59,811 14 1
16 68 Colombia Yonny Hernández Aspar Team Ducati Desmosedici +1'04.397 12

Ritirati[modifica | modifica wikitesto]

Pilota Squadra Motocicletta Giri Griglia
46 ItaliaValentino Rossi Movistar Yamaha Yamaha YZR-M1 8 1
45 Regno UnitoScott Redding Octo Pramac Yakhnich Ducati Desmosedici 8 10
43 AustraliaJack Miller Estrella Galicia 0,0 Marc VDS Honda RC213V 0 17
19 SpagnaÁlvaro Bautista Aprilia Racing Team Gresini Aprilia RS-GP 0 19
76 FranciaLoris Baz Avintia Racing Ducati Desmosedici 0 21

Moto2[modifica | modifica wikitesto]

La gara della classe intermedia si è disputata in due parti: al quarto giro dalla prima partenza Xavi Vierge è caduto, danneggiando le protezioni della pista e obbligando la direzione della gara ad interrompere la prova. È stata data una nuova ripartenza con riduzione dei giri previsti e sul traguardo si è imposto il campione mondiale in carica, il francese Johann Zarco, con un vantaggio di 30 millesimi di secondo sull'italiano Lorenzo Baldassarri. Sul terzo gradino del podio il britannico Sam Lowes che continua a comandare la classifica provvisoria[2].

Arrivati al traguardo[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Pilota Squadra Motocicletta Tempo Griglia Punti
1 5 Francia Johann Zarco Ajo Motorsport Kalex Moto2 18'59.391 6 25
2 7 Italia Lorenzo Baldassarri Forward Racing Kalex Moto2 +0,030 3 20
3 22 Regno Unito Sam Lowes Federal Oil Gresini Kalex Moto2 +1,096 1 16
4 12 Svizzera Thomas Lüthi Garage Plus Interwetten Kalex Moto2 +1,215 7 13
5 55 Malaysia Hafizh Syahrin Petronas Raceline Malaysia Kalex Moto2 +1,653 15 11
6 49 Spagna Axel Pons AGR Team Kalex Moto2 +2,110 4 10
7 40 Spagna Álex Rins Paginas Amarillas HP 40 Kalex Moto2 +5,649 9 9
8 21 Italia Franco Morbidelli Estrella Galicia 0,0 Marc VDS Kalex Moto2 +6,249 13 8
9 30 Giappone Takaaki Nakagami IDEMITSU Honda Team Asia Kalex Moto2 +6,280 2 7
10 77 Svizzera Dominique Aegerter CarXpert Interwetten Kalex Moto2 +6,322 12 6
11 11 Germania Sandro Cortese Dynavolt Intact GP Kalex Moto2 +6,720 11 5
12 24 Italia Simone Corsi Speed Up Racing Speed Up SF16 +7,659 8 4
13 44 Portogallo Miguel Oliveira Leopard Racing Kalex Moto2 +7,718 21 3
14 52 Regno Unito Danny Kent Leopard Racing Kalex Moto2 +7,745 18 2
15 94 Germania Jonas Folger Dynavolt Intact GP Kalex Moto2 +8,046 17 1
16 73 Spagna Álex Márquez Estrella Galicia 0,0 Marc VDS Kalex Moto2 +9,300 14
17 60 Spagna Julián Simón QMMF Racing Speed Up SF16 +10,410 20
18 23 Germania Marcel Schrötter AGR Team Kalex Moto2 +11,585 5
19 88 Spagna Ricard Cardús JPMoto Malaysia Suter MMX2 +11,654 25
20 42 Italia Federico Fuligni Team Ciatti Kalex Moto2 +14,739 28
21 70 Svizzera Robin Mulhauser CarXpert Interwetten Kalex Moto2 +15,089 24
22 14 Thailandia Ratthapark Wilairot IDEMITSU Honda Team Asia Kalex Moto2 +15,098 23
23 57 Spagna Edgar Pons Paginas Amarillas HP 40 Kalex Moto2 +21,012 27
24 32 Spagna Isaac Viñales Tech 3 Racing Tech 3 Mistral 610 +21,734 26
25 33 Italia Alessandro Tonucci Tasca Racing Kalex Moto2 +30,005 30
26 2 Svizzera Jesko Raffin Sports-Millions-EMWE-SAG Kalex Moto2 +50,423 31

Ritirati[modifica | modifica wikitesto]

Pilota Squadra Motocicletta Giri Griglia
39 Spagna Luis Salom SAG Team Kalex Moto2 8 16
54 Italia Mattia Pasini Italtrans Racing Kalex Moto2 1 22

Non ripartiti[modifica | modifica wikitesto]

Pilota Squadra Motocicletta Griglia
19 Belgio Xavier Siméon QMMF Racing Speed Up SF16 19
10 Italia Luca Marini Forward Racing Kalex Moto2 10
97 Spagna Xavi Vierge Tech 3 Racing Tech 3 Mistral 610 29

Moto3[modifica | modifica wikitesto]

Il sudafricano Brad Binder ottiene in Italia il suo terzo successo consecutivo della stagione; in questo caso ha preceduto due piloti italiani, Fabio Di Giannantonio che ha ottenuto il suo primo podio nel motomondiale e Francesco Bagnaia.

Grazie alla sequenza di risultati positivi, Binder ha ora 49 punti di vantaggio nella classifica generale sul suo più diretto inseguitore[3].

Arrivati al traguardo[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Pilota Squadra Motocicletta Tempo Griglia Punti
1 41 Sudafrica Brad Binder Red Bull KTM Ajo KTM RC 250 GP 39'49.382 4 25
2 4 Italia Fabio Di Giannantonio Gresini Racing Honda NSF250R +0,038 16 20
3 21 Italia Francesco Bagnaia Aspar Mahindra Mahindra MGP3O +0,069 8 16
4 23 Italia Niccolò Antonelli Ongetta-Rivacold Honda NSF250R +0,075 21 13
5 20 Francia Fabio Quartararo Leopard Racing KTM RC 250 GP +0,077 18 11
6 76 Giappone Hiroki Ono Honda Team Asia Honda NSF250R +1,037 11 10
7 36 Spagna Joan Mir Leopard Racing KTM RC 250 GP +1,532 10 9
8 8 Italia Nicolò Bulega SKY Racing Team VR46 KTM RC 250 GP +1,538 7 8
9 58 Spagna Juanfran Guevara RBA Racing KTM RC 250 GP +1,567 29 7
10 16 Italia Andrea Migno SKY Racing Team VR46 KTM RC 250 GP +1,762 2 6
11 95 Francia Jules Danilo Ongetta-Rivacold Honda NSF250R +1,791 25 5
12 33 Italia Enea Bastianini Gresini Racing Honda NSF250R +1,792 6 4
13 19 Argentina Gabriel Rodrigo RBA Racing KTM RC 250 GP +1,933 24 3
14 88 Spagna Jorge Martín Aspar Mahindra Mahindra MGP3O +2,011 14 2
15 48 Italia Lorenzo Dalla Porta Schedl GP Racing KTM RC 250 GP +2,041 13 1
16 11 Belgio Livio Loi RW Racing GP BV Honda NSF250R +2,391 22
17 84 Rep. Ceca Jakub Kornfeil Drive M7 SIC Racing Honda NSF250R +2,434 15
18 64 Paesi Bassi Bo Bendsneyder Red Bull KTM Ajo KTM RC 250 GP +2,577 12
19 24 Giappone Tatsuki Suzuki CIP-Unicom Starker Mahindra MGP3O +2,775 20
20 98 Rep. Ceca Karel Hanika Platinum Bay Real Estate Mahindra MGP3O +4,289 19
21 6 Spagna María Herrera MH6 Team KTM RC 250 GP +4,916 33
22 7 Malaysia Adam Norrodin Drive M7 SIC Racing Honda NSF250R +34,654 30
23 17 Regno Unito John McPhee Peugeot MC Saxoprint Peugeot MGP3O +34,692 27
24 43 Italia Stefano Valtulini 3570 Team Italia Mahindra MGP3O +34,739 28
25 77 Italia Lorenzo Petrarca 3570 Team Italia Mahindra MGP3O +42,628 32

Ritirati[modifica | modifica wikitesto]

Pilota Squadra Motocicletta Giri Griglia
44 Spagna Arón Canet Estrella Galicia 0,0 Honda NSF250R 19 9
89 Malaysia Khairul Idham Pawi Honda Team Asia Honda NSF250R 19 3
3 Italia Fabio Spiranelli CIP-Unicom Starker Mahindra MGP3O 19 31
55 Italia Andrea Locatelli Leopard Racing KTM RC 250 GP 13 17
9 Spagna Jorge Navarro Estrella Galicia 0,0 Honda NSF250R 11 5
5 Italia Romano Fenati SKY Racing Team VR46 KTM RC 250 GP 9 1
40 Sudafrica Darryn Binder Platinum Bay Real Estate Mahindra MGP3O 7 23
10 Francia Alexis Masbou Peugeot MC Saxoprint Peugeot MGP3O 3 26

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ MotoGP Lorenzo show al Mugello; Marquez cede allo sprint. Iannone 3°, Rossi k.o., Gazzetta delo Sport, 22 maggio 2016. URL consultato il 23 giugno 2016.
  2. ^ Moto2 Mugello, Baldassarri 2°; a Zarco una gara caos, Gazzetta delo Sport, 22 maggio 2016. URL consultato il 23 giugno 2016.
  3. ^ Moto3 Mugello, trionfa Binder; Di Giannantonio ottimo 2°: è il primo podio, Gazzetta delo Sport, 22 maggio 2016. URL consultato il 23 giugno 2016.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Motomondiale - Stagione 2016
Flag of Qatar.svg Flag of Argentina.svg Flag of Texas.svg Flag of Spain.svg Flag of France.svg Flag of Italy.svg Flag of Catalonia.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Germany.svg Flag of Austria.svg Flag of the Czech Republic.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of San Marino.svg Flag of Aragon.svg Flag of Japan.svg Flag of Australia.svg Flag of Malaysia.svg Flag of the Land of Valencia (official).svg
  Fairytale up blue.png

Edizione precedente:
2015
Gran Premio motociclistico d'Italia
Altre edizioni
Edizione successiva:
2017
Moto Portale Moto: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di moto