Gran Premio motociclistico d'Olanda 2016

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Paesi Bassi GP d'Olanda 2016
876º GP della storia del Motomondiale
8ª prova su 18 del 2016
TT Circuit Assen moto.svg
Data 26 giugno 2016
Nome ufficiale Motul TT Assen
Luogo TT Circuit Assen
Percorso 4,542 km
Clima Variabile
Risultati
MotoGP
250º GP nella storia della classe
Distanza 12 giri, totale 54,504 km
Pole position Giro veloce
Italia Andrea Dovizioso Italia Danilo Petrucci
Ducati in 1'45.246 Ducati in 1'48.339
(nel giro 8 di 12)
Podio
1. Australia Jack Miller
Honda
2. Spagna Marc Márquez
Honda
3. Regno Unito Scott Redding
Ducati
Moto2
112º GP nella storia della classe
Distanza 21 giri, totale 95,382 km
Pole position Giro veloce
Svizzera Thomas Lüthi Giappone Takaaki Nakagami
Kalex in 1'37.954 Kalex in 1'38.055
(nel giro 13 di 21)
Podio
1. Giappone Takaaki Nakagami
Kalex
2. Francia Johann Zarco
Kalex
3. Italia Franco Morbidelli
Kalex
Moto3
78º GP nella storia della classe
Distanza 22 giri, totale 99,924 km
Pole position Giro veloce
Italia Enea Bastianini Spagna Arón Canet
Honda in 1'42.463 Honda in 1'42.778
(nel giro 3 di 22)
Podio
1. Italia Francesco Bagnaia
Mahindra
2. Italia Fabio Di Giannantonio
Honda
3. Italia Andrea Migno
KTM

Il Gran Premio motociclistico d'Olanda 2016 è stato l'ottava prova del motomondiale del 2016. Questa è l'86ª edizione della storia del Dutch TT, 68ª valevole come GP del motomondiale. Questa è inoltre la prima volta che questo GP si svolge di domenica, in tutte le altre stagioni le gare si corsero di sabato.[1]

La gara della MotoGP viene vinta da Jack Miller, per il pilota australiano si tratta della prima vittoria in questa classe. Prima vittoria nel contesto del motomondiale per Francesco Bagnaia e Takaaki Nakagami, primi al traguardo nelle gare di Moto3 e Moto2. La vittoria di Bagnaia è anche la prima vittoria nel motomondiale per una motocicletta costruita dalla Mahindra.

MotoGP[modifica | modifica wikitesto]

La gara (la 250ª nella storia di questa classe) prende il via in situazione di pista bagnata, con condizioni meteorologiche variabili. Conclusosi il 14º giro, la direzione gara, vista la presenza di precipitazioni molto forti, decide di esporre la bandiera rossa e di sospendere la gara. Viene fatta ripartire poco dopo, con distanza ridotta a 12 giri. A fine gara è Jack Miller con una Honda RC213V del team Estrella Galicia 0,0 Marc VDS a tagliare per primo il traguardo, per il pilota australiano si tratta della prima vittoria della sua carriera in MotoGP. Era dalla stagione 2006 che un pilota di una squadra di non diretta emanazione di una casa motociclistica (comunemente definiti "team privati") vincesse una gara della classe MotoGP. In quella stagione Toni Elías del team Gresini Racing vinse il Gran Premio del Portogallo. In seconda posizione giunge Marc Márquez del team Repsol Honda, con Scott Redding del team OCTO Pramac Yakhnich in terza.

La classifica mondiale vede Márquez rafforzare la propria leadership, portandosi a 145 punti, secondo Jorge Lorenzo (decimo in questa gara) a 121 punti, mentre Valentino Rossi, caduto in questo GP, rimane terzo fermo a 103 punti.

Arrivati al traguardo[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Pilota Squadra Motocicletta Giri Tempo Griglia Punti
43 Australia Jack Miller Estrella Galicia 0,0 Marc VDS Honda RC213V 12 22'17.447 18º 25
93 Spagna Marc Márquez Repsol Honda Honda RC213V 12 +1.991 20
45 Regno Unito Scott Redding OCTO Pramac Yakhnich Ducati Desmosedici 12 +5.906 16
44 Spagna Pol Espargaró Monster Yamaha Tech 3 Yamaha YZR-M1 12 +9.812 13
29 Italia Andrea Iannone Ducati Team Ducati Desmosedici 12 +17.835 21º 11
8 Spagna Héctor Barberá Avintia Racing Ducati Desmosedici 12 +18.692 12º 10
50 Irlanda Eugene Laverty Aspar Team Ducati Desmosedici 12 +22.605 16º 9
6 Germania Stefan Bradl Aprilia Racing Team Gresini Aprilia RS-GP 12 +23.603 17º 8
25 Spagna Maverick Viñales Suzuki Ecstar Suzuki GSX-RR 12 +26.148 11º 7
10º 99 Spagna Jorge Lorenzo Movistar Yamaha Yamaha YZR-M1 12 +27.604 10º 6
11º 53 Spagna Esteve Rabat Estrella Galicia 0,0 Marc VDS Honda RC213V 12 +1'21.830 19º 5
12º 26 Spagna Dani Pedrosa Repsol Honda Honda RC213V 12 +1'54.369 15º 4
13º 38 Regno Unito Bradley Smith Monster Yamaha Tech 3 Yamaha YZR-M1 9 +3 giri 13º 3

Ritirati[modifica | modifica wikitesto]

Pilota Squadra Motocicletta Giri Griglia
19 Spagna Álvaro Bautista Aprilia Racing Team Gresini Aprilia RS-GP 11 14º
51 Italia Michele Pirro Avintia Racing Ducati Desmosedici 5 20º
46 Italia Valentino Rossi Movistar Yamaha Yamaha YZR-M1 2
41 Spagna Aleix Espargaró Suzuki Ecstar Suzuki GSX-RR 2
4 Italia Andrea Dovizioso Ducati Team Ducati Desmosedici 1
9 Italia Danilo Petrucci OCTO Pramac Yakhnich Ducati Desmosedici 1
35 Regno Unito Cal Crutchlow LCR Honda Honda RC213V 0
68 Colombia Yonny Hernández Aspar Team Ducati Desmosedici 0

Moto2[modifica | modifica wikitesto]

La gara della classe intermedia è stata anch'essa influenzata dalle condizioni atmosferiche che hanno obbligato la direzione gara a esporre la bandiera rossa a pochi giri dalla conclusione; la classifica è stata quella definita al 21º giro con il giapponese Takaaki Nakagami che ha preceduto il francese Johann Zarco e l'italiano Franco Morbidelli.

Nella classifica provvisoria del campionato Zarco ha affiancato al comando lo spagnolo Álex Rins a 126 punti con il britannico Sam Lowes distaccato di 5 punti.

Arrivati al traguardo[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Pilota Squadra Motocicletta Tempo Griglia Punti
1 30 Giappone Takaaki Nakagami IDEMITSU Honda Team Asia Kalex Moto2 34'33.948 6 25
2 5 Francia Johann Zarco Ajo Motorsport Kalex Moto2 +2,435 2 20
3 21 Italia Franco Morbidelli Estrella Galicia 0,0 Marc VDS Kalex Moto2 +5,670 5 16
4 22 Regno Unito Sam Lowes Federal Oil Gresini Kalex Moto2 +7,069 4 13
5 7 Italia Lorenzo Baldassarri Forward Racing Kalex Moto2 +7,883 10 11
6 40 Spagna Álex Rins Paginas Amarillas HP 40 Kalex Moto2 +9,215 8 10
7 24 Italia Simone Corsi Speed Up Racing Speed Up SF16 +9,482 16 9
8 73 Spagna Álex Márquez Estrella Galicia 0,0 Marc VDS Kalex Moto2 +15,004 13 8
9 77 Svizzera Dominique Aegerter CarXpert Interwetten Kalex Moto2 +15,227 3 7
10 94 Germania Jonas Folger Dynavolt Intact GP Kalex Moto2 +15,404 9 6
11 19 Belgio Xavier Siméon QMMF Racing Speed Up SF16 +16,374 14 5
12 11 Germania Sandro Cortese Dynavolt Intact GP Kalex Moto2 +16,567 7 4
13 23 Germania Marcel Schrötter AGR Team Kalex Moto2 +24,770 17 3
14 52 Regno Unito Danny Kent Leopard Racing Kalex Moto2 +25,017 18 2
15 44 Portogallo Miguel Oliveira Leopard Racing Kalex Moto2 +25,542 15 1
16 60 Spagna Julián Simón QMMF Racing Speed Up SF16 +25,729 11
17 97 Spagna Xavi Vierge Tech 3 Racing Tech 3 Mistral 610 +34,115 25
18 2 Svizzera Jesko Raffin Sports-Millions-EMWE-SAG Kalex Moto2 +34,180 23
19 54 Italia Mattia Pasini Italtrans Racing Kalex Moto2 +34,764 12
20 87 Australia Remy Gardner Tasca Racing Kalex Moto2 +41,438 26
21 32 Spagna Isaac Viñales Tech 3 Racing Tech 3 Mistral 610 +42,058 24
22 70 Svizzera Robin Mulhauser CarXpert Interwetten Kalex Moto2 +48,683 22
23 57 Spagna Edgar Pons Paginas Amarillas HP 40 Kalex Moto2 +56,096 27

Ritirati[modifica | modifica wikitesto]

Pilota Squadra Motocicletta Giri Griglia
12 Svizzera Thomas Lüthi Garage Plus Interwetten Kalex Moto2 18 1
10 Italia Luca Marini Forward Racing Kalex Moto2 17 21
55 Malaysia Hafizh Syahrin Petronas Raceline Malaysia Kalex Moto2 14 20
49 Spagna Axel Pons AGR Team Kalex Moto2 4 19

Moto3[modifica | modifica wikitesto]

La gara della cilindrata minore è stata l'unica della giornata disputata in condizioni atmosferiche ottimali e ha visto tagliare per primo il traguardo l'italiano Francesco Bagnaia che ha preceduto di pochi millesimi di secondo i connazionali Andrea Migno e Fabio Di Giannantonio; Migno è stato poi retrocesso di una posizione per essere uscito dai limiti ammessi del circuito[2].

La classifica provvisoria è sempre capeggiata dal sudafricano Brad Binder che in questa occasione si è classificato dodicesimo dopo un'escursione fuori dal tracciato e che precede di 48 punti lo spagnolo Jorge Navarro assente ad Assen per infortunio.

Arrivati al traguardo[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Pilota Squadra Motocicletta Tempo Griglia Punti
1 21 Italia Francesco Bagnaia Aspar Mahindra Mahindra MGP3O 38'11.535 10 25
2 4 Italia Fabio Di Giannantonio Gresini Racing Honda NSF250R +0,039 9 20
3 16 Italia Andrea Migno SKY Racing Team VR46 KTM RC 250 GP +0,018[3] 2 16
4 5 Italia Romano Fenati SKY Racing Team VR46 KTM RC 250 GP +0,084 4 13
5 23 Italia Niccolò Antonelli Ongetta-Rivacold Honda NSF250R +0,136 13 11
6 95 Francia Jules Danilo Ongetta-Rivacold Honda NSF250R +0,161 14 10
7 8 Italia Nicolò Bulega SKY Racing Team VR46 KTM RC 250 GP +0,826 3 9
8 36 Spagna Joan Mir Leopard Racing KTM RC 250 GP +0,839 21 8
9 64 Paesi Bassi Bo Bendsneyder Red Bull KTM Ajo KTM RC 250 GP +1,023 7 7
10 48 Italia Lorenzo Dalla Porta Estrella Galicia 0,0 Honda NSF250R +1,038 12 6
11 65 Germania Philipp Öttl Schedl GP Racing KTM RC 250 GP +1,153 15 5
12 41 Sudafrica Brad Binder Red Bull KTM Ajo KTM RC 250 GP +12,169 5 4
13 84 Rep. Ceca Jakub Kornfeil Drive M7 SIC Racing Honda NSF250R +15,641 23 3
14 6 Spagna María Herrera MH6 Team KTM RC 250 GP +18,518 22 2
15 11 Belgio Livio Loi RW Racing GP BV Honda NSF250R +18,549 18 1
16 17 Regno Unito John McPhee Peugeot MC Saxoprint Peugeot MGP3O +18,602 20
17 40 Sudafrica Darryn Binder Platinum Bay Real Estate Mahindra MGP3O +36,919 19
18 43 Italia Stefano Valtulini 3570 Team Italia Mahindra MGP3O +41,562 27
19 7 Malaysia Adam Norrodin Drive M7 SIC Racing Honda NSF250R +41,647 29
20 77 Italia Lorenzo Petrarca 3570 Team Italia Mahindra MGP3O +54,639 31
21 3 Italia Fabio Spiranelli CIP-Unicom Starker Mahindra MGP3O +55,295 30
22 22 Regno Unito Danny Webb Platinum Bay Real Estate Mahindra MGP3O +1'04.271 32

Ritirati[modifica | modifica wikitesto]

Pilota Squadra Motocicletta Giri Griglia
33 Italia Enea Bastianini Gresini Racing Honda NSF250R 4 Giri 1
55 Italia Andrea Locatelli Leopard Racing KTM RC 250 GP 4 Giri 17
10 Francia Alexis Masbou Peugeot MC Saxoprint Peugeot MGP3O 10 Giri 26
24 Giappone Tatsuki Suzuki CIP-Unicom Starker Mahindra MGP3O 10 Giri 24
58 Spagna Juanfran Guevara RBA Racing KTM RC 250 GP 15 Giri 6
44 Spagna Arón Canet Estrella Galicia 0,0 Honda NSF250R 16 Giri 16
19 Argentina Gabriel Rodrigo RBA Racing KTM RC 250 GP 21 Giri 11
20 Francia Fabio Quartararo Leopard Racing KTM RC 250 GP 21 Giri 8
89 Malaysia Khairul Idham Pawi Honda Team Asia Honda NSF250R 21 Giri 28
12 Spagna Albert Arenas Aspar Mahindra Mahindra MGP3O 25

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Mario Salvini, Sacrilegio ad Assen, su gazzetta.it, RCS MediaGroup S.p.A., 24 giugno 2016.
  2. ^ Moto3, podio tutto italiano ad Assen: vince Bagnaia, su repubblica.it. URL consultato il 28 giugno 2016.
  3. ^ Retrocesso di una posizione per irregolarità

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Motomondiale - Stagione 2016
Flag of Qatar.svg Flag of Argentina.svg Flag of Texas.svg Flag of Spain.svg Flag of France.svg Flag of Italy.svg Flag of Catalonia.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Germany.svg Flag of Austria.svg Flag of the Czech Republic.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of San Marino.svg Flag of Aragon.svg Flag of Japan.svg Flag of Australia.svg Flag of Malaysia.svg Flag of the Land of Valencia (official).svg
  Fairytale up blue.png

Edizione precedente:
2015
Gran Premio motociclistico d'Olanda
Altre edizioni
Edizione successiva:
2017