Emilio Casalini (partigiano)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Emilio Casalini (Pontedecimo, 28 aprile 1920Voltaggio, 8 aprile 1944) è stato un partigiano italiano, comandante del 5º distaccamento della 3ª Brigata Garibaldi "Liguria" e autore del testo del canto partigiano Siamo i ribelli della montagna.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Soprannominato "Cini", fu attivo come comandante del 5º distaccamento della 3ª Brigata Garibaldi "Liguria". E proprio con quel gruppo di partigiani, Casalini scrisse nel 1944 il testo di Siamo i ribelli della montagna (poi arrangiata da Angelo Rossi)[1] presso la cascina Grilla, sul Monte Tobbio (Appennino ligure)[2].

Il suo campo d'azione era localizzato nei pressi di Voltaggio, una zona che nell'aprile 1944 fu colpita da ripetuti rastrellamenti da parte dei nazifascisti. Tra il 6 e il 7 aprile, Casalini e i suoi uomini (circa 80, più altri partigiani del luogo unitisi al gruppo) provarono a sfuggire al tentativo di cattura messo in atto dai tedeschi, che avevano accerchiato la zona dei Laghi del Gorzente e iniziato il rastrellamento alla Benedicta[3]. L'operazione non andò a buon fine: di notte, nella zona del Passo Mezzano, restarono uccisi 18 partigiani; altri vennero fucilati poche ore più tardi[3]. Casalini fu invece catturato e condotto presso il seminario di Voltaggio, dove i nazisti avevano istituito un tribunale speciale per prigionieri e renitenti; qui fu giudicato e condannato a morte insieme ad altri 15 partigiani[4].

Al tribunale che lo giudicò colpevole, dichiarò: "Sono un ufficiale della scuola italiana e non sarà mai che io mi arrenda al nemico"[4].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Il testo nella versione cantata dai partigiani che operavano nell'entroterra ligure-piemontese, soprattutto nelle Brigate Garibaldi, considerata l'impostazione di alcuni versi connessi a parole d'ordine di indirizzo leninista, in altre versioni non liguri, è spesso sostituito con un verso a tendenza patriottica o similare.
  2. ^ Franco Castelli, Un canto nato alla Benedicta: Siamo i ribelli della montagna, Istituto per la storia della resistenza e della società contemporanea in provincia di Alessandria "Carlo Gilardenghi". URL consultato il 25 settembre 2012.
  3. ^ a b Passo Mezzano, Istituto Ligure per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea. URL consultato il 25 settembre 2012.
  4. ^ a b Voltaggio, Istituto Ligure per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea. URL consultato il 25 settembre 2012.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]