Danilo Desideri

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Danilo Desideri (Roma, 13 luglio 1940) è un direttore della fotografia italiano.

È stato collaboratore abituale di Carlo Verdone, per il quale ha curato la fotografia di tutti i film da lui diretti a partire da Acqua e sapone fino a Posti in piedi in paradiso.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Danilo Desideri inizia la propria carriera cinematografica alla fine degli anni cinquanta come assistente operatore nella troupe di Tonino Delli Colli. In seguito lavora come operatore alla macchina con Gianni Di Venanzo, Ennio Guarnieri (Una storia moderna - L'ape regina di Marco Ferreri), Giuseppe Rotunno (Lo straniero di Luchino Visconti), Luigi Kuveiller (A ciascuno il suo di Elio Petri).[1]

Dopo aver lavorato anche in campo pubblicitario,[1] debutta come direttore della fotografia per il cinema fra la fine degli anni sessanta e l'inizio dei settanta. La sua prima prova importante è il film in costume In nome del Papa Re (1977), diretto da Luigi Magni, con il quale collabora poi per Arrivano i bersaglieri (1990), State buoni se potete (1983) e, a distanza di quasi vent'anni, per La carbonara (2000).

Nei primi anni ottanta lavora ad alcune delle commedie costruite da Franco Castellano e Pipolo per Adriano Celentano (Asso, Innamorato pazzo, Segni particolari: bellissimo), a La cicala diretto da Alberto Lattuada, a Nudo di donna diretto da Nino Manfredi (1981), e soprattutto nel 1983 collabora per la prima volta con Carlo Verdone, dando inizio ad un sodalizio professionale che ha caratterizzato la sua carriera nei decenni successivi.

Ha lavorato, tra gli altri, con Luciano De Crescenzo (32 dicembre, Croce e delizia), Alessandro Benvenuti (Ritorno a casa Gori), Francesco Nuti (Il signor Quindicipalle), Giorgio Panariello (Bagnomaria).

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Stefano Masi, Dizionario mondiale dei direttori della fotografia, p. 239

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Stefano Masi, Dizionario mondiale dei direttori della fotografia, Recco, Le Mani, 2007. ISBN 88-8012-387-4 pp. 238-239

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN90998485 · ISNI (EN0000 0000 7823 2750 · SBN IT\ICCU\RAVV\283316 · GND (DE138742685