Maledetto il giorno che t'ho incontrato

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Maledetto il giorno che t'ho incontrato
Maledetto il giorno che t'ho incontrato (1992) - Carlo Verdone, Margherita Buy.JPG
Carlo Verdone e Margherita Buy in una scena del film
Paese di produzioneItalia
Anno1992
Durata112 min
Generecommedia, sentimentale
RegiaCarlo Verdone
SoggettoCarlo Verdone e Francesca Marciano
SceneggiaturaCarlo Verdone e Francesca Marciano
ProduttoreMario e Vittorio Cecchi Gori
FotografiaDanilo Desideri
MontaggioAntonio Siciliano
MusicheFabio Liberatori
ScenografiaFrancesco Bronzi
CostumiTatiana Romanoff
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Maledetto il giorno che t'ho incontrato è un film di Carlo Verdone del 1992.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Bernardo Arbusti è un giornalista romano che vive e lavora a Milano e frequenta un analista perché, dopo essere stato lasciato di punto in bianco dalla compagna Adriana, ha iniziato a soffrire di depressione e ipocondria. Nel frattempo si appresta a terminare una biografia su Jimi Hendrix con la promessa di rivelazioni sulla reale natura della sua scomparsa.

Sulle scale dello studio dello psicologo incontra Camilla, attrice complessata, che é stata scaricata da Altieri e gli ha confessato inutilmente di esserne innamorata. Camilla chiede a Bernardo di che di mettere una lettera tre le cose di Altieri. Bernardo, pur titubante, alla fine accetta e tra i due nasce una profonda amicizia. Entrambi fanno ampio uso di antidepressivi e ansiolitici e si aiutano a superare le rispettive fobie e insicurezze. Camilla finalmente riceve un cenno da Altieri e siccome sta pitturando casa chiede a Bernardo di prestargli la sua. L’incontro però si rivela un fallimento ed anzi Camilla, troppo pedante, finisce per litigare con uno sfinito Bernardo distruggendogli una preziosa chitarra, autentico cimelio di Hendrix. Bernardo sbatte Camilla fuori casa, interrompendo ogni rapporto.

Alcuni mesi dopo, i due si rincontrano casualmente in Inghilterra: lui è lì in cerca di notizie per concludere la biografia su Hendrix, lei in tournée per uno spettacolo teatrale insieme al compagno Attilio, regista dello spettacolo. Decidono di organizzare un viaggio lungo le coste inglesi, sia per il lavoro di Bernardo sia per riallacciare il rapporto interrotto poco tempo prima.

Bernardo riesce ad intercettare Catfish, un ergastolano che sostiene di avere notizie che proverebbero l’assassinio di Hendrix, che promette di rivelare in cambio di 5000 sterline. Camilla aiuta così Bernardo a raggiungere la somma necessaria, vendendo il suo anello ma di notte albergo ha un crollo nervoso e cerca conforto nell’amico. I due si rivelano di non aver mai smesso di prendere antidepressivi ed iniziano ad entrare in intimità, a scopo terapeutico, in quanto Camilla, dopo storie con persone molto più anziane vorrebbe provare con uno più giovane. Proprio in quel momento irrompe Attilio; il tutto sfocia in una rissa tra i tre, interrotta solo dall'arrivo della polizia. Bernardo viene trattenuto in commissariato a seguito di un equivoco: le guardie hanno infatti scambiato una busta contenente della polverina medicinale, del tutto innocua, per uno stupefacente. Camilla viene piantata da Attilio e licenziata dallo spettacolo e se la prende con Bernardo per la rissa.

Bernardo peró le chiede quindi un ultimo favore: filmare le dichiarazioni di Catfish. Billa porta a termine il compito ma il video registrato risulta completamente muto. Bernardo, dopo un primo momento di ira, decide di lasciar perdere, dubbioso anche sulla veridicità delle dichiarazioni di Catfish, e invita Camilla a cena.

Mentre la donna si sta preparando, spunta a sorpresa Adriana, pentita per aver lasciato Bernardo e intenzionata a tornarvici insieme. Bernardo si trova inizialmente confuso in seguito a quest'incontro improvviso ma, solo dopo averla vista lasciare l'albergo, capisce che quella verso Camilla è più di una semplice amicizia: Bernardo pianta in asso Adriana, rincorre Camilla e le dichiara il suo amore, ricambiato a sua volta.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Cameo[modifica | modifica wikitesto]

Nel film c'è un cameo del musicista e recensore musicale Richard Benson nel ruolo di sé stesso come conduttore della trasmissione Jukebox all'idrogeno. Alla fine del programma Benson si esibisce in un assolo alla chitarra sulla sigla finale.

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • La pellicola proiettata nella scena in cui Camilla e Bernardo vanno al cinema nell'intento di superare le proprie fobie è Arma non convenzionale.
  • In una scena, confidandosi con Bernardo, Camilla descrive l’intimità con il suo compagno Attilio come “andare a letto con i fratelli Karamazov”. L’attore che lo interpretava, Giancarlo Dettori, partecipò realmente a uno sceneggiato televisivo diretto da Sandro Bolchi nel 1969 e tratto dall’opera omonima di Dostoevskij.
  • Il film è stato trasmesso in prima visione il 21 marzo 1994 su Canale 5.
  • Nel film ci sono due grossi litigi al termine dei quali uno dei protagonisti dice all’altro la frase che dà il titolo al film. Bernardo la pronuncia dopo che Camilla gli ha rotto la chitarra di Hendrix. Billa invece dopo la rissa che le costa il licenziamento dalla compagnia teatrale. La stessa frase è ripresa da una scena del precedente film di Verdone, Stasera a casa di Alice, e veniva urlata dal personaggio interpretato da Cinzia Leone (Gigliola) nei confronti di Sergio Castellitto (Filippo).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Enrico Lancia, Ciak d'oro, su books.google.it. URL consultato il 13/04/20.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema