Land's End

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Land's End (disambigua).
Land's End
Land's End
Veduta di Land's End nel 2006.
Stato Regno Unito Regno Unito
   Inghilterra Inghilterra
Contea Cornovaglia
Coordinate 50°04′07″N 5°42′58″W / 50.068611°N 5.716111°W50.068611; -5.716111Coordinate: 50°04′07″N 5°42′58″W / 50.068611°N 5.716111°W50.068611; -5.716111
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Inghilterra
Land's End
Land's End
Scogliere presso Land's End.
Mappa di Land's End del 1946.

Land's End (in cornico Penn an Wlas) è un capo della penisola di Penwith, nella contea della Cornovaglia (Inghilterra), celebre per essere il punto più a sud-ovest d'Inghilterra e della Gran Bretagna. Dista a 1400 chilometri di distanza dall'estremo nord-est dell'isola (John o' Groats), situato in Scozia.

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

Land's End è il punto più occidentale della terraferma d'Inghilterra. Fa parte del territorio della parrocchia civile di Sennen. Non risulta anche il punto più occidentale di tutta l'isola della Gran Bretagna in quanto Corrachadh Mòr, in Scozia, si trova 36 km più ad ovest.

Le Longships, un gruppo di isolotti rocciosi, sorgono a pochi chilometri di distanza al largo di Land's End, mentre le Isole Scilly si trovano circa 45 km a sud-ovest; si suppone che la mitica isola perduta di Lyonesse (a cui si fa riferimento nella letteratura Arturiana) fosse ubicata tra le Scilly e la terraferma.

L'area del promontorio è stata designata quale Important Plant Area da parte dell'organizzazione Plantlife, in ragione delle rare specie botaniche.[1]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nell'anno 1987 Peter de Savary acquistò Land's End per quasi 7 milioni di sterline da David Goldstone.[2] Egli fece costruire due nuovi edifici e gran parte dello sviluppo dell'attuale parco a tema si deve alla sua iniziativa[senza fonte]; nel 1991 vendette sia Land's End sia John o' Groats all'uomo d'affari Graham Ferguson Lacey.[3] Gli attuali proprietari hanno acquistato Land's End nel 1996, costituendo una società denominata Heritage Attractions Limited[senza fonte]. Le attrazioni e il parco a tema includono un campo giochi per bambini; due volte la settimana nel mese di agosto vengono organizzati spettacoli pirotecnici. Nei pressi sorge il Land's End Hotel.[4]

Nel mese di maggio 2012, Land's End è stato al centro dell'attenzione mondiale in quanto punto di partenza della staffetta della torcia olimpica dei Giochi Olimpici 2012.[5]

Clima[modifica | modifica wikitesto]

Land's End gode di un clima oceanico, simile a quello della maggior parte dell'Inghilterra sud-occidentale, con inverni leggermente più miti ed estati leggermente più fresche e una temperatura media annua di 11 °C. La velocità dei venti in inverno raggiunge i 20-25 nodi, dato superiore alla media dell'Inghilterra. La temperatura più alta mai registrata è stata 28,9 °C, mentre la più bassa è stata -3,4 °C.

Mese Mesi Stagioni Anno
Gen Feb Mar Apr Mag Giu Lug Ago Set Ott Nov Dic Inv Pri Est Aut
T. max. mediaC) 9 9 10 11 14 16 18 18 17 14 12 10 9,3 11,7 17,3 14,3 13,2
T. min. mediaC) 4 4 5 6 9 12 13 13 12 9 6 5 4,3 6,7 12,7 9 8,2

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Land's End, Plantlife. URL consultato il 7 febbraio 2012.
  2. ^ 1987: Millionaire's big plans for English landmark, BBC, 2008. URL consultato il 21 maggio 2011.
    «Land's End in Cornwall has been sold for nearly £7m to the property tycoon, Peter de Savary.».
  3. ^ 1987: Millionaire's big plans for English landmark, BBC, 2008. URL consultato il 21 maggio 2011.
    «Peter de Savary sold both Land's End and John o'Groats in 1991 for an undisclosed sum to businessman Graham Ferguson Lacey.».
  4. ^ Clegg, David (2005) Cornwall & the Isles of Scilly; 2nd ed. Leicester: Matador; pp. 123-24
  5. ^ Olympic torch: Flame arrives at Land's End, BBC News. URL consultato il 26 maggio 2012.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Regno Unito Portale Regno Unito: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Regno Unito