Elisabetta Pozzi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Elisabetta Pozzi nel ruolo di Medea (Euripide), al Teatro Greco di Siracusa (2009)

Elisabetta Pozzi (Genova, 23 febbraio 1955) è un'attrice teatrale italiana.

Ha vinto il David di Donatello per la migliore attrice non protagonista per Maledetto il giorno che t'ho incontrato (1992) di Carlo Verdone.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Formatasi presso la scuola del Teatro di Genova, ha iniziato a recitare adolescente interpretando piccoli ruoli in diversi spettacoli, fino al debutto, a fianco di Giorgio Albertazzi che la sceglie come protagonista, ne Il fu Mattia Pascal, pièce tratta dall'omonimo romanzo di Luigi Pirandello.

Inizia rapidamente ad affrontare un universo di personaggi femminili particolarmente complessi, portandoli in scena grazie a regie tese a valorizzarli incentrando spesso l'intero dramma o l'azione scenica su di loro. Per le sue interpretazioni è stata insignita di quattro Premi Ubu, due premi della critica e il Premio E. Duse.

Per il cinema interpreta varie pellicole tra cui Maledetto il giorno che t'ho incontrato di Carlo Verdone grazie al quale riceve un David di Donatello nel 1992 come miglior attrice non protagonista.

Teatrografia parziale[modifica | modifica wikitesto]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Prosa televisiva RAI[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore David di Donatello per la migliore attrice non protagonista Successore
Zoe Incrocci
per Verso sera
1992
per Maledetto il giorno che t'ho incontrato
Marina Confalone
per Arriva la bufera
Controllo di autorità VIAF: (EN90400770 · SBN: IT\ICCU\VIAV\105445