Sélim Nassib

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Sélim Nassib (Beirut, 1946) è uno scrittore e giornalista libanese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Vive a Parigi dal 1969. Ha lavorato come corrispondente dal Medio Oriente per il quotidiano francese "Libération".

Tre suoi libri sono tradotti in italiano: Ti ho amata per la tua voce, romanzo ispirato alla storia della cantante araba Umm Kalthum. L'amante palestinese è un romanzo che racconta di un amore impossibile ambientato nel 1948 durante la guerra arabo israeliana, e la raccolta di racconti brevi Una sera qualsiasi a Beirut.

La narrativa di Nassib, stando alle dichiarazioni dell'autore, nasce dal “bisogno di raccontare una esperienza del mondo arabo” quale "dimensione di vita puramente sensuale”, che non può essere compresa analiticamente. Per l'autore si tratta di dire ciò che "vive" e "sente" (esprime tale idea con la frase “sentivo ciò che la gente sentiva”) senza tentare di liberare da contraddizioni e desideri l'io narrante.

I suoi racconti hanno tutti un'ambientazione storico-politica recente, ma tendono a ricreare atmosfere "fuori dal tempo". Il connubio tra collocazione storica e universalità a-temporale tipica dell'esotismo e della favola mediorientale caratterizza la sua letteratura rispetto alla sensibilità occidentale. Alla radice dell'esperienza intima del Medio Oriente, per Nassib c'è “un formidabile desiderio sensuale [...] quasi sempre frustrato”.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN39430024 · ISNI (EN0000 0001 1057 1120 · LCCN (ENn83328016 · BNF (FRcb12231217x (data) · WorldCat Identities (ENn83-328016

ù