Renzo Giovampietro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Renzo Giovampietro

Renzo Giovampietro (Velletri, 23 giugno 1924Roma, 10 marzo 2006) è stato un attore e regista teatrale italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Frequenta e si diploma all'Accademia nazionale d'arte drammatica, inizia la sua attività nel dopoguerra sia in teatro che alla radio Rai, all'interno della Compagnia di Prosa della Radio Italiana, con numerosi lavori nelle commedie e nei radiodrammi.

Sarà Luchino Visconti a dargli la possibilità di entrare nel 1945 nella compagnia teatrale, debuttando nell'Antigone; l'anno successivo è a Milano con la regia di Giorgio Strehler in Pick-up e nel 1948 in Arlecchino servitore di due padroni, poi ne La dodicesima notte .

Discreta è stata anche la sua attività come attore televisivo (fra le altre cose, Napoleone a Sant'Elena, L'affare Dreyfus, Vita di Cavour, Sandokan) e cinematografico.

Durante la sua carriera ottenne molti riconoscimenti, tra cui la Maschera d'oro e il Premio Veretium.

Prosa teatrale[modifica | modifica wikitesto]

  • La dodicesima notte di William Shakespeare, regia di Giorgio Strehler, prima al Teatro Grassi di Venezia 25 agosto 1951.
  • Processo per magia da Apuleio regia Renzo Giovampietro
  • Processo a Socrate di Giorgio Prosperi regia Renzo Giovampietro
  • Processo a Giacomo Leopardi da Operette morali e Paralipomeni, regia Renzo Giovampietro
  • I discorsi di Lisia, regia Renzo Giovampietro
  • Tre sorelle di A Checov, regia di Peter Stein

Prosa radiofonica Rai[modifica | modifica wikitesto]

Prosa televisiva Rai[modifica | modifica wikitesto]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN90148193 · ISNI (EN0000 0004 1961 6825 · SBN IT\ICCU\CFIV\059905 · BAV (EN495/349253 · WorldCat Identities (ENviaf-90148193