Vaiano Cremasco

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vaiano Cremasco
comune
Vaiano Cremasco – Stemma Vaiano Cremasco – Bandiera
Vaiano Cremasco – Veduta
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Regione-Lombardia-Stemma.svg Lombardia
Provincia Provincia di Cremona-Stemma.png Cremona
Amministrazione
Sindaco Domenico Calzi (lista civica) dal 26/05/2014 (2º mandato)
Territorio
Coordinate 45°22′23″N 9°35′18″E / 45.373056°N 9.588333°E45.373056; 9.588333 (Vaiano Cremasco)Coordinate: 45°22′23″N 9°35′18″E / 45.373056°N 9.588333°E45.373056; 9.588333 (Vaiano Cremasco)
Altitudine 82 m s.l.m.
Superficie 6,25 km²
Abitanti 3 830[1] (31-12-2013)
Densità 612,8 ab./km²
Comuni confinanti Bagnolo Cremasco, Crespiatica (LO), Monte Cremasco, Palazzo Pignano
Altre informazioni
Cod. postale 26010
Prefisso 0373
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 019111
Cod. catastale L535
Targa CR
Cl. sismica zona 4 (sismicità molto bassa)
Cl. climatica zona E, 2 557 GG[2]
Nome abitanti vaianesi
Patrono santi Cornelio e Cipriano
Giorno festivo 16 settembre
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Vaiano Cremasco
Posizione del comune di Vaiano Cremasco nella provincia di Cremona
Posizione del comune di Vaiano Cremasco nella provincia di Cremona
Sito istituzionale

Vaiano Cremasco (Vaià in dialetto cremasco[3]) è un comune italiano di 3 830 abitanti[1] della provincia di Cremona in Lombardia.

Situato nella bassa Pianura Padana, il paese si trova sul confine occidentale della vasta zona agricola un tempo paludosa del Moso, a meno di dieci chilometri a nord-ovest di Crema (il centro principale del Cremasco), una quindicina da Lodi e una quarantina da Milano.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Le origini di Vaiano Cremasco vengono fatte risalire a un'antica stazione preistorica databile approssimativamente intorno alla metà del II millennio a.C. Tra il 1868 e il 1896 infatti, prima e durante i lavori di scavo del Canale Vacchelli, nel suo territorio e in quello limitrofo di Palazzo Pignano furono ritrovati avanzi di palafitte lacustri o terramare e antichi manufatti (un piccolo vaso di pietra e una lancia di bronzo). Mancando testimonianze sulla continuità di tale insediamento, se ne ipotizza comunque una totale dipendenza dalla vicina Pieve di Palazzo Pignano, maggior centro del Cremasco prima del sorgere di Crema, documentato fin dall'epoca romana.

Le origini del nome[modifica | modifica wikitesto]

Anche se nel 992, in una donazione del prete Pietro a favore della basilica di Sant'Ambrogio, compare il nome Valiano, non è tuttavia possibile riferire con sicurezza questo toponimo al paese cremasco.[4]

Il nome di Vaiano si trova con la forma «VALLIANUM» nel famoso documento che enumera le località dell'«Insula Fulcheria» di pertinenza dell'Imperatore Federico Barbarossa. In un documento del 1192, in cui Enrico VI cede ai cremonesi i suoi diritti su Crema e sull'«Insula», è detto «VAJANUM».

Il significato di tale nome deriva probabilmente da un avvallamento o declivio, dalla giacitura del terreno che anticamente si abbassava verso le acque; e sta bene anche per il contrapposto «Monte», che segna il rialzo della sponda nella vicinissima località.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[5]

Persone legate a Vaiano Cremasco[modifica | modifica wikitesto]

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

La Roggia Gurgana, uno dei pochi corsi d'acqua del paese

Gemellaggi[modifica | modifica wikitesto]

Sport[modifica | modifica wikitesto]

La squadra di calcio del paese è l'US Excelsior asd, fondata nel 1973, che milita in prima categoria. La squadra gioca le partite casalinghe allo stadio "S. Pertini", inaugurato nella stagione 1980-81.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2013.
  2. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF) in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Ente per le Nuove Tecnologie, l'Energia e l'Ambiente, 1 marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012.
  3. ^ AA. VV., Dizionario di toponomastica. Storia e significato dei nomi geografici italiani, Milano, GARZANTI, 1996, p. 679.
  4. ^ Una ventina di chilometri più a nord esiste, per esempio, la frazione Vaiano del comune lodigiano di Merlino, cui il toponimo potrebbe attagliarsi altrettanto bene, se non meglio.
  5. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]