Ricengo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ricengo
comune
Ricengo – Stemma Ricengo – Bandiera
Dati amministrativi
Stato Italia Italia
Regione Regione-Lombardia-Stemma.svg Lombardia
Provincia Provincia di Cremona-Stemma.png Cremona
Sindaco Feruccio Romanenghi (lista civica) dall'08/06/2009
Territorio
Coordinate 45°24′00″N 9°44′00″E / 45.4°N 9.733333°E45.4; 9.733333 (Ricengo)Coordinate: 45°24′00″N 9°44′00″E / 45.4°N 9.733333°E45.4; 9.733333 (Ricengo)
Altitudine 86 m s.l.m.
Superficie 12 km²
Abitanti 1 767[1] (31-12-2012)
Densità 147,25 ab./km²
Frazioni Bottaiano, Castello, Obizza, Portico
Comuni confinanti Camisano, Casale Cremasco-Vidolasco, Casaletto di Sopra, Crema, Offanengo, Pianengo, Sergnano
Altre informazioni
Cod. postale 26010
Prefisso 0373
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 019079
Cod. catastale H276
Targa CR
Cl. sismica zona 4 (sismicità molto bassa)
Nome abitanti Ricenghesi
Patrono santi Pietro e Paolo
Localizzazione
Mappa di localizzazione: Italia
Ricengo
Posizione del comune di Ricengo nella provincia di Cremona
Posizione del comune di Ricengo nella provincia di Cremona
Sito istituzionale

Ricengo (Risénch in dialetto cremasco) è un comune italiano di 1.767 abitanti[2] della provincia di Cremona in Lombardia.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica sorgente]

Nella frazione Bottaiano si trova un'antica villa, ora disabitata, un tempo appartenente agli Obizzi. Si tratta della Villa Obizza.

Società[modifica | modifica sorgente]

Evoluzione demografica[modifica | modifica sorgente]

Abitanti censiti[3]

Geografia antropica[4][modifica | modifica sorgente]

Frazioni[modifica | modifica sorgente]

Possiedono lo status di frazione le località di Bottaiano, Castello, Obizza e Portico.

Altre località del territorio[modifica | modifica sorgente]

Alfiera, Barletta, Campora, Ca' Nova, Gabriella, Podereto, Rovere, Sirchiera.

Amministrazione[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Dato Istat
  2. ^ Dato Istat al 31/12/2012.
  3. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  4. ^ Art. 2 comma 1 dello Statuto Comunale

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]