Quartetto per il Medio Oriente

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il Quartetto per il Medio Oriente, è un raggruppamento di nazioni e organismi internazionali e sovranazionali coinvolti nella mediazione del processo di pace nel conflitto israelo-palestinese.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il gruppo è stato istituito a Madrid nel 2002 dal Primo Ministro spagnolo José María Aznar, a causa del crescente conflitto in Medio Oriente. Tony Blair è l'attuale inviato speciale del quartetto.

James Wolfensohn, l'ex presidente della Banca Mondiale, era stato nominato inviato speciale per il piano di disimpegno unilaterale israeliano da Gaza nel mese di aprile 2004. Egli si è dimesso l'anno successivo a causa delle restrizioni nei rapporti con il gruppo militante islamico Hamas e le trattenute di denaro da l'Autorità palestinese.

I componenti[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]