Ahmed Jibril

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.

Ahmed Jibril (in in arabo: أحمد جبريل; Yazur, 1938) è un attivista palestinese. È il fondatore ed il capo del Fronte Popolare per la Liberazione della Palestina - Comando Generale (FPLP-CG), parte dell'ala sinistra del movimento secolare nazionale palestinese di liberazione.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Jibril nacque a Yazur, una città vicino a Giaffa all'epoca della palestina mandataria.
La sua famiglia si stabilì in Siria, dove fu cresciuto e dove prestò servizio militare nell'esercito di Damasco dal 1956 al 1958. Sotto le armi raggiunse il grado di Capitano, prima di essere espulso in quanto sospetto di comunismo.
Nel 1959 fondò il Fronte per la Liberazione della Palestina (FLP), prima di unirsi a George Habash e fondare assieme a questi il Fronte Popolare per la Liberazione della Palestina (FPLP) nel 1967, un movimento armato di orientamento comunista.

Il FPLP-CG[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1968 Jibril ruppe i rapporti con l'FPLP, a causa delle dispute fra Habash ed il Governo di Damasco, e formò il Fronte Popolare per la Liberazione della Palestina - Comando Generale (FPLP-CG), per l'appunto di orientamento filo-siriano. Grazie alla sua costante fedeltà alla Siria, il gruppo di Jibril mantenne la propria sede a Damasco, conducendo numerosi attacchi contro obbiettivi sia civili che militari israeliani.
Sebbene per decenni la base ideologica del FPLP-CG rimase quasi identica a quella del FPLP, Jibril non mise mai in dubbio la propria convinzione che la Palestina potesse essere liberata solo attraverso una guerra di logoramento di tipo militare. In seguito si ritrovò al fianco di Habash e di altri gruppi scissionisti nell'opporsi ai negoziati con il governo israeliano. Negli anni sviluppò una grande varietà di tipologie di attacco verso obbiettivi israeliani, culminata con la Notte dei deltaplani il 25 novembre 1987.

Rapporti con l'islamismo[modifica | modifica wikitesto]

Jibril fu inoltre il primo militante della vecchia guardia palestinese ad abbracciare l'aiuto della Repubblica Islamica d'Iran, di Hezbollah e della Jihad islamica. Contrariamente a George Habash, che era un cristiano di rito greco-ortodosso, Jibril, come musulmano fu abile a connettere il radicalismo islamico e l'ideologia che qualcuno ha voluto definire socialista islamica.[senza fonte] Dai primi anni novanta, con la crescita dei consensi di Hamas nella Striscia di Gaza ed in Cisgiordania, Jibril ha visto declinare la propria posizione di nemico-chiave dello Stato di Israele.

Il figlio di Jibril, Jihad Ahmed Jibril, che fu a capo dell'ala militare del FPLP-CG, ed era ritenuto il successore naturale del padre alla guida del Fronte, venne ucciso da un'autobomba a Beirut, il 20 maggio 2002[1].

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Times on line

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]