Piaggio P180 Avanti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Piaggio P180 Avanti
Piaggio P-180 Avanti.JPG
Descrizione
Tipo Aereo da trasporto executive
Equipaggio 1 o 2
Costruttore Italia Piaggio
Data primo volo 26 settembre 1986
Utilizzatore principale Italia Air Walser Italia Blue Panorama Airlines Italia Eurofly Service ItaliaK-Air ItaliaWind Jet
Esemplari più di 200 consegnati a dicembre 2010
Altre varianti Piaggio P180 Avanti II
Dimensioni e pesi
Lunghezza 14,40 m
Apertura alare 14,03 m
Altezza 3,98 m
Superficie alare 16
Peso a vuoto 3 400 kg
Peso max al decollo 5 466 kg
Passeggeri fino a 9
Propulsione
Motore 2 turboeliche Pratt & Whitney Canada PT6A-66
Potenza 850 shp (634 kW) ciascuna (deratato), potenza nominale di 1200 Cv
Prestazioni
Velocità max 754 km/h
Velocità di crociera 644 km/h
Autonomia 2 400 km
(con 6 passeggeri)
Quota di servizio 12 400 m

[senza fonte]

voci di aerei civili presenti su Wikipedia

Il Piaggio P180 Avanti è un aereo da trasporto executive da 6 - 9 passeggeri, progettato e costruito dall'italiana Piaggio Aero. È attualmente l'unico aereo al mondo disegnato, sviluppato e certificato con una configurazione a tre superfici portanti, prodotto in serie.

Sviluppo[modifica | modifica sorgente]

Il P180 iniziò le prove in galleria del vento in Italia e negli Stati Uniti nel 1980 per finirle un anno dopo. Per sviluppare il velivolo venne attuata, a partire dal 1982, una collaborazione con la Learjet, che finì nel 1986, anno del volo del primo prototipo. Il certificato di tipo per consentire l'utilizzo del modello nello spazio aereo degli Stati Uniti d'America venne rilasciato dalla Federal Aviation Administration (FAA) nel 1990. L'intero progetto porta la paternità dell'ingegnere Alessandro Mazzoni, che ne detiene il brevetto [1]. La prima di 12 fusoliere fu costruita nello stabilimento di Wichita nel Kansas, con parti della H&H Parts e della Plessey Midwest, e poi inviata per via aerea in Italia per l'assemblaggio finale. La Avanti Aviation Wichita fallì nel 1994 e il progetto subì una grossa battuta d'arresto, finché un gruppo di investitori, guidato da Piero Ferrari, intervenne nel 1998. Il centesimo aereo è stato consegnato nell'ottobre 2005.

Impiego operativo[modifica | modifica sorgente]

Il P180 ha avuto come cliente di lancio l'Aeronautica Militare, ma successivamente ha avuto un importante successo di vendite soprattutto nel settore del trasporto privato ed aerotaxi, fractional ownership. Oggi più di 200 esemplari di questo velivolo italiano volano in Europa, Nord e Sud America, Medio Oriente, Cina. Piaggio Aero e il P180 Avanti II (il modello lanciato nel 2004) hanno legato il loro nome anche alla Ferrari, grazie alla presenza nell'attuale proprietà di Piero Ferrari e ad un accordo di sponsorizzazione tra le due aziende, che ha fatto dell'Avanti II l'aereo della Scuderia e di Piaggio Aero lo sponsor dei piloti Felipe Massa e del campione del mondo 2007 Kimi Räikkönen.

Numerosi esemplari sono operati da Forze Armate ed Enti dello Stato: Esercito (3 esemplari), Aeronautica Militare (15 esemplari), Marina Militare (3 esemplari), Corpo dei Vigili del Fuoco (2 esemplari), Corpo Forestale dello Stato (1 esemplare), Polizia di Stato (3 esemplari), Carabinieri (1 esemplare), Guardia di Finanza (2 esemplari) e Protezione Civile (2 esemplari). Questi velivoli sono configurabili in versione solo passeggeri, in versione da trasporto, in versione da trasporto medico o in combinazioni tra queste versioni; alcuni sono stati modificati con l'installazione di apparati di sorveglianza FLIR ad infrarosso per meglio assolvere ai compiti istituzionali degli utilizzatori. Altri utilizzatori istituzionali sono il governo canadese, che utilizza alcuni esemplari per la Royal Canadian Mounted Police, e lo Stato polacco, che impiega due velivoli per il trasporto sanitario e per interventi di urgenza, grazie ad una configurazione degli interni studiata ad hoc.

Descrizione tecnica[modifica | modifica sorgente]

Un P180 Avanti I-FXRD della Blue Panorama Airlines. Si notino i piccoli e caratteristici piani di coda a delta alla base della coda, frutto della collaborazione iniziale con la Learjet.
P180 Avanti I-FXRH - vista posteriore.

L' Avanti è motorizzato con due turboeliche installate su di un'ala media, cioè posta in prossimità della mediana della fusoliera. La particolare configurazione prevede una posizione arretrata, dietro la cabina passeggeri, e un alto coefficiente di allungamento, definito come il rapporto tra l'apertura alare e la corda media. L'impennaggio è di tipo a T e sono presenti due alette fisse anteriori con angolo di diedro negativo e prive di superfici di controllo. Il velivolo viene spesso portato ad esempio come configurazione canard, ma riguardo al P180 questa dizione è impropria, in quanto le alette anteriori sono prive di superfici mobili di controllo. Queste ultime sono, infatti, di tipo convenzionale, cioè ripartite tra ala principale, stabilizzatore e equilibratore in coda.

La configurazione delle superfici alari consente a tutte e tre di fornire portanza, a differenza di quanto accade nelle altre configurazioni di velivoli, nelle quali lo stabilizzatore del piano orizzontale di coda crea una forza diretta verso il basso per contrastare il momento che tende a far abbassare la prua dell'aereo, generato dall'usuale accorgimento di porre il centro di gravità più avanzato rispetto al centro delle forze di portanza, per migliorare la stabilità dinamica longitudinale. La configurazione a tre superfici portanti è stata brevettata con il nome "Three-Lifting-Surface Configuration" (3LSC).

La configurazione propulsiva con eliche spingenti, ripresa dai modelli P-136 e P-166, nasce anche con l'obiettivo di abbassare i livelli di rumorosità in cabina, in quanto i dischi di rotazione delle eliche, causa di una consistente quantità di rumore in questo tipo di velivoli, si vengono a trovare più indietro rispetto alle zone occupate dai passeggeri. Questa scelta progettuale porta però alla generazione di una particolare impronta sonora, inconfondibilmente "acuta", all'esterno, causata dall'interferenza aerodinamica degli scarichi motore con le eliche stesse.

Le alette anteriori[modifica | modifica sorgente]

L'angolo di incidenza delle alette anteriori è impostato in modo da causare lo stallo aerodinamico prima che lo stesso fenomeno accada all'ala principale, producendo un effetto automatico di abbassamento del muso, che rende la perdita completa di portanza per il velivolo più difficile. La configurazione scelta, con angolo diedro negativo, deriva dalla necessità di evitare che la turbolenza causata alteri il flusso aerodinamico in entrata alle prese d'aria dei motori o che investe l'ala principale, o lo stabilizzatore orizzontale.

L'Avanti II[modifica | modifica sorgente]

Una versione rinnovata, battezzata Avanti II, ha ottenuto la certificazione europea e USA nel novembre del 2005 ed è caratterizzata da numerose migliorie, progressivamente introdotte al progetto. Al 2011 ne sono stati consegnati 40 esemplari, mentre gli ordini assommano a più di 80 unità ulteriori. 36 velivoli sono stati consegnati alla Avantair[2], una società di noleggio statunitense con sede nel New Jersey, che utilizza esclusivamente aeromobili Piaggio, di cui 21 Avanti del vecchio tipo più i nuovi Avanti II, con un piano per arrivare ad una flotta di 80 velivoli nei prossimi anni. L'Avanti II ha tra le sue caratteristiche una nuova versione del motore PT-6, che gli consente di aumentare di 11 nodi circa la velocità massima, pur con un minor consumo di carburante. Il peso massimo al decollo è stato innalzato dalle 11 550 libbre originarie a 12 100 libbre, con significativi guadagni di carico utile ed autonomia. Il velivolo può decollare da una pista di 3.300 piedi ed ha una autonomia di 1.700 miglia[2].

Tra le altre modifiche più significative si annoverano l'adozione di una strumentazione digitale integrata, a configurazione glass cockpit, che permette di riunire su tre schermi LCD tutte le informazioni, generate dai sensori, dei parametri di volo, motori, sistemi velivolo e apparati avanzati di navigazione, anticollisione (TCAS e TAWS) e comunicazione.

Utilizzatori[modifica | modifica sorgente]

Civili[modifica | modifica sorgente]

Cina Cina
Italia Italia
Malta Malta
Russia Russia
Stati Uniti Stati Uniti
Germania Germania
Indonesia Indonesia
India India
Bangladesh Bangladesh

Militari[modifica | modifica sorgente]

Italia Italia
Emirati Arabi Uniti Emirati Arabi Uniti

Governativi[modifica | modifica sorgente]

Canada Canada
Italia Italia
Polonia Polonia

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ United States Patent: 4746081
  2. ^ a b http://robbreport.com/Aviation/Test-Flight-Piaggio-Aero-P-180-Avanti-II?utm_source=outbrain&utm_medium=relatedlinks&utm_campaign=aviation
  3. ^ (RU) Aviaport.Ru - 25-10-2013 - Piaggio Aero увозит с NBAA контракт на десять P.180 Avanti II. URL consultato il 28-10-2013.
  4. ^ (RU) Ato.Ru - 14-11-2011 - Авиакомпания "Летные проверки и системы" получила первый самолет P.180 Avanti II. URL consultato il 14-08-2013.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • (EN) Italy certificates Avanti in Flight International, Sutton, Surrey - UK, Reed Business Information Ltd., 21 marzo 1990, pp. pagg. 559-62. URL consultato il 14 febbraio 2013.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]