Piaggio P.XI

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Piaggio P.XI
Trento-museo Gianni Caproni-motore Piaggio.jpg
Il Piaggio P.XI esposto presso il Museo dell'aeronautica Gianni Caproni
Descrizione
Costruttore Italia Piaggio
Tipo radiale doppia stella
Numero di cilindri 14
Raffreddamento ad aria
Alimentazione carburatore
Compressore a singolo stadio a velocità fissa
Dimensioni
Diametro 1,29 m
Cilindrata 38,67 L
Alesaggio 146 mm
Corsa 165 mm
Rap. di compressione 5,5:1
Peso
A vuoto 558 kg
Prestazioni
Potenza 725 hp a 2.000 giri/min (a 3.770 m di quota)
Combustibile benzina 87 ottani
voci di motori presenti su Wikipedia

Il Piaggio P.XI era un motore radiale 14 cilindri a doppia stella raffreddato ad aria prodotto dall'azienda italiana Rinaldo Piaggio S.p.A. su licenza della francese Gnome et Rhône, corrispondente al Gnome-Rhône 14K Mistral Major.

Anche la Isotta Fraschini acquisì la licenza per poterlo produrre con la denominazione di Isotta Fraschini K.14

Versioni[modifica | modifica wikitesto]

P.XI
versione iniziale da 610 CV.
P.XI RC.40
versione dotata di riduttore e compressore tarato ad una quota di ristabilimento di 4 000 m, potenza erogata 1 000 CV (735 kW).
P.XI bis RC.40
P.XI Re.30

Velivoli utilizzatori[modifica | modifica wikitesto]

bandiera Regno d'Italia
Svezia Svezia

Note[modifica | modifica wikitesto]


Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Aviazione Portale Aviazione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Aviazione