Nastro d'argento

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il Nastro d'argento è un premio cinematografico assegnato dal 1946 dal Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani (SNGCI). È uno dei più antichi premi cinematografici del mondo. Assegnato inizialmente ad alternanza tra Cinecittà e Taormina, dal 2000 il premio viene consegnato durante la manifestazione del Taormina film fest presso la città di Taormina (Sicilia).

Storia[modifica | modifica sorgente]

Il sindacato dei giornalisti cinematografici fu fondato nel medesimo anno da un gruppo di giornalisti di cinema, alcuni dei quali divennero in seguito noti registi (Steno ed Anton Giulio Majano) e grandi autori (Michelangelo Antonioni ed Antonio Pietrangeli).

Il primo regolamento motivava l'istituzione del Nastro d'argento per "promuovere il continuo miglioramento artistico, tecnico e industriale della cinematografia italiana e rendere omaggio alle sue rilevanti acquisizioni"[1].

Dalla prima edizione fino al 1956 i premi sono stati conferiti ai film presentati nel corso dell'anno commerciale, mentre e partire dal 1957 sono stati attribuiti alle pellicole uscite nell'anno solare.

In epoca recente, similarmente al meccanismo di aggiudicazione degli Oscar, i vincitori emergono dall'esito di una votazione per referendum notarile dei giornalisti cinematografici soci del sindacato, sulla base di cinquine di candidati individuati da una commissione composta sempre di associati, redattori delle principali testate della carta stampata e dell'emittenza radiotelevisiva pubblica e privata[2].

È considerato il più affidabile e prestigioso fra i premi italiani dedicati al cinema, insieme al David di Donatello. Dall'edizione 2010 è stata creata una nuova categoria dedicata al film commedia, con l'intento di valorizzare un genere "che ha reso grande il cinema italiano anche all'estero".[3]

Categorie di premi[modifica | modifica sorgente]

I premi attualmente assegnati sono i seguenti:

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Citazione dal sito ufficiale del SNGCI - www.cinegiornalisti.org
  2. ^ Citazione dal sito ufficiale del SNGCI - www.cinegiornalisti.org
  3. ^ Nastro d’Argento: premiata la commedia italiana, becinema.it. URL consultato il 28 maggio 2010.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema