Michelle Dockery

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Michelle Dockery ai Golden Globe 2013

Michelle Suzanne Dockery (Romford, 15 dicembre 1981) è un'attrice britannica, principalmente conosciuta per il ruolo di Lady Mary Crawley nella serie televisiva Downton Abbey, per cui è stata candidata a tre Emmy Awards e un Golden Globe.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlia di Michael e Lorraine[1], ha due sorelle maggiori, Joanne e Louise. Nata e cresciuta a Romford, da piccola frequenta una scuola di palcoscenico, dove impara a cantare, recitare e ballare[2].

Viene in seguito educata alla Chadwell Heath Foundation School, ora conosciuta come Chadwell Heath Academy. Mentre studia alla Finch Stage School[3], svolge diversi lavori, da cameriera a un ruolo nel settore della pubblicità per il Times[4]. All'età di 18 anni vince un posto alla Guildhall School of Music & Drama[2], dove si laurea nel 2004[5].

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Dopo la laurea, Dockery trascorre quattordici mesi di apprendistato al National Youth Theatre di Londra[4]: il primo ruolo è in His Dark Materials al Royal National Theatre nel 2004[6]. L'anno seguente debutta in televisione nella miniserie Fingersmith, con protagoniste Elaine Cassidy e Sally Hawkins[7]; seguono altre partecipazioni in numerosi film TV, serie e miniserie televisive, con anche un paio di ruoli da protagonista: è, infatti, Susan Sto Helit, figlia della Morte, nel 2007 in Terry Pratchett's Hogfather, adattamento dell'omonimo romanzo di Terry Pratchett, e la tutrice Ann nel thriller del 2009 The Turn of the Screw, liberamento ispirato a Il giro di vite di Henry James[8]. Contemporaneamente continua a recitare a teatro, vincendo il secondo premio ai Ian Charleson Awards del 2008 per la sua interpretazione di Eliza Doolitle nel Pigmalione[9].

Grazie a questo premio le viene assegnato il ruolo di Mary Crawley, figlia maggiore del conte di Grantham, nella nuova serie televisiva Downton Abbey, che debutta nel 2010 su ITV1. Sul set si trova a lavorare con Hugh Bonneville, Elizabeth McGovern, Maggie Smith e Dan Stevens, già suo collega in The Turn of the Screw, che interpreta il suo interesse amoroso[10]. La serie ottiene un grande successo in tutto il mondo, venendo rinnovata per una seconda stagione, le cui riprese cominciano a marzo 2011[11]. Nel frattempo, Dockery canta al cinquantesimo anniversario del Ronnie Scott's Jazz Club e occasionalmente con la band di Elizabeth McGovern Sadie and the Hotheads[12]; viene inoltre nominata ai Southbank Awards come Best Breakthrough Performance in a TV drama per il suo ruolo nella serie[13]. Allo stesso tempo, interpreta Ofelia in Amleto al Crucible Theatre[14].

Nel 2011, Dockery interpreta la falsa Marissa nel film di Joe Wright Hanna[12] ed entra nel cast di Anna Karenina[15]. Dopo essere stata scelta da Cosmopolitan come Ultimate Newcomer agli Ultimate Women of the Year Awards[16], l'11 novembre 2011 Dockery canta al London Jazz Festival 2011[17][18].

Il 15 gennaio 2012, Dockery annuncia una collaborazione musicale con Elizabeth McGovern, che vedrà l'uscita di un album alla fine dell'anno[19]; il 29 marzo, l'attrice ottiene il ruolo di Ruth in Restless, miniserie televisiva tratta dell'omonimo romanzo di William Boyd[20], pubblicato in Italia con il titolo Inquietudine: la miniserie viene trasmessa da BBC One il 27 dicembre[21]. A maggio dello stesso anno viene annunciata la partecipazione di Dockery a due dei quattro film della serie The Hollow Crown, che adatta per la televisione le opere di Shakespeare Riccardo II, Enrico IV parte I, Enrico IV parte II ed Enrico V[22]; i film vanno in onda su BBC2 alla fine di giugno[23]. A settembre 2012 comincia a essere trasmessa la terza stagione di Downton Abbey[24], mentre nella prima settimana di ottobre viene annunciata la sua partecipazione al thriller Non-Stop, nel quale recita al fianco di Liam Neeson, Julianne Moore e Scoot McNairy; le riprese cominciano ai primi di novembre a New York[25]. Sempre ai primi di ottobre viene rivelato che Dockery ha sostenuto le audizioni per il film di Bennett Miller Foxcatcher, per il nuovo adattamento di Rob Marshall di Into the Woods e per The Thin Man[26].

Il 6 gennaio 2013 legge il racconto It's a Pleasant Day di Eliza Lee Cabot Follen per Disney Junior[27]. Dopo aver prestato la voce a un personaggio del cartone American Dad! alla fine del 2012[28], ad aprile 2013 viene annunciata la sua partecipazione alla dodicesima stagione de I Griffin[29] e risulta in trattativa per il ruolo da protagonista in The Guernsey Literary And Potato Peel Pie Society[30].

Teatro[modifica | modifica wikitesto]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatrici italiane[modifica | modifica wikitesto]

Nelle versioni in italiano dei suoi film, Michelle Dockery è stata doppiata da:

Premi e candidature[modifica | modifica wikitesto]

  • 2005 - Ian Charleson Awards
    • Nomination - Best Actress per Pillars of Community.
  • 2008 - Evening Standard Awards
    • Nomination - Outstanding Newcomer per Pigmalione.
  • 2011 - Southbank Awards
    • Nomination - Best Breakthrough Performance in a TV drama per Downton Abbey.
  • 2011 - Monte-Carlo Television Festival
  • 2012 - Glamour Women of the Year Awards
    • Vinto - Editor's Special Award[42].
  • 2013 - Huading Awards
    • Vinto - Best Global Actress in a Drama Series per Downton Abbey.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Real secrets of Downton's girls: On screen they play the Earl's daughters, each with something to hide, but what are the dramas that lie in their own family histories?, 1 ottobre 2011. URL consultato il 1 gennaio 2012.
  2. ^ a b (EN) Michelle Dockery: What's an Essex girl doing at Downton Abbey?, 9 settembre 2011. URL consultato il 3 gennaio 2012.
  3. ^ (EN) Michelle Dockery, gennaio 2009. URL consultato il 1 gennaio 2012.
  4. ^ a b (EN) Lady Mary Crawley - Michelle Dockery. URL consultato il 1 gennaio 2012.
  5. ^ (EN) Ten Questions: Michelle Dockery, 19 dicembre 2012. URL consultato il 27 dicembre 2012.
  6. ^ (EN) Previews for Second Part of His Dark Materials Begin Nov. 30, 30 novembre 2004. URL consultato il 12 gennaio 2012.
  7. ^ (EN) The Big Interview:Michelle Dockery, 4 marzo 2009. URL consultato il 3 gennaio 2012.
  8. ^ (EN) The Turn Of The Screw on BBC One, 17 agosto 2009. URL consultato il 2 novembre 2012.
  9. ^ (EN) Guildford School of Music and Drama. URL consultato il 1 gennaio 2012.
  10. ^ (EN) Downton's Lady Mary, settembre 2012. URL consultato il 1 novembre 2012.
  11. ^ (EN) Downton Abbey fans brace for farewell, 6 novembre 2010. URL consultato il 13 ottobre 2012.
  12. ^ a b (EN) High and mighty on screen, but hard graft is Michelle Dockery's real motto, 25 giugno 2010. URL consultato il 3 gennaio 2012.
  13. ^ (EN) South Bank Awards 2011: nominee list, dicembre 2010. URL consultato il 2 gennaio 2012.
  14. ^ (EN) First Night: Hamlet, Sheffield Crucible, 23 settembre 2010. URL consultato il 2 gennaio 2012.
  15. ^ (EN) Michelle Dockery Talks DOWNTON ABBEY Season 2, 30 dicembre 2011. URL consultato il 5 gennaio 2012.
  16. ^ (EN) Cosmo's Ultimate Women of the Year Awards 2011 winners announced!, 4 novembre 2011. URL consultato il 7 gennaio 2012.
  17. ^ (EN) First Night London Jazz Festival 2011: Jazz Voice, Steve Coleman, Jazz on 3 Night. URL consultato il 5 gennaio 2012.
  18. ^ (EN) Jazz Voice 2011, 11 novembre 2011. URL consultato il 5 gennaio 2012.
  19. ^ (EN) Downton Abbey's Michelle Dockery is in tune with her co-star Elizabeth McGovern, 15 gennaio 2012. URL consultato il 16 gennaio 2012.
  20. ^ (EN) BAZ BAMIGBOYE: A touch of cloak and dagger for Lady Mary as Michelle Dockery lines up role in spy thriller, 29 marzo 2012. URL consultato il 30 marzo 2012.
  21. ^ (EN) 'Downton Abbey's Michelle Dockery in BBC drama 'Restless' - pictures, 6 dicembre 2012. URL consultato il 27 dicembre 2012.
  22. ^ (EN) Cast confirmed for BBC Two's cycle of Shakespeare films, 24 novembre 2011. URL consultato il 5 gennaio 2012.
  23. ^ (EN) BBC to screen four Shakespeare history plays after 30-year gap, 1 maggio 2012. URL consultato il 2 maggio 2012.
  24. ^ (EN) Downton Abbey: ITV confirms third series, 3 novembre 2011. URL consultato il 2 gennaio 2012.
  25. ^ (EN) Downton Abbey’s Michelle Dockery joins Liam Neeson in high altitude thriller, 10 ottobre 2012. URL consultato il 28 ottobre 2012.
  26. ^ (EN) Michelle Dockery May Join Foxcatcher, Into The Woods And The Thin Man, 2 ottobre 2012. URL consultato l'8 novembre 2012.
  27. ^ (EN) WATCH: Matt Smith, Michelle Dockery Read Poems for Disney Junior, 3 gennaio 2013. URL consultato il 17 gennaio 2013.
  28. ^ (EN) Downton Abbey's Michelle Dockery Will Guest Star On Family Guy, 29 aprile 2013. URL consultato il 24 maggio 2013.
  29. ^ (EN) 'Downton Abbey' star Michelle Dockery to guest on 'Family Guy' -- EXCLUSIVE, 29 aprile 2013.
  30. ^ (EN) BAZ BAMIGBOYE: A hot potato for Lady Mary as she takes on new lead role, 25 aprile 2013. URL consultato il 24 maggio 2013.
  31. ^ (EN) Henry IV Part 1. URL consultato il 2 gennaio 2012.
  32. ^ (EN) Henry IV Part 2. URL consultato il 2 gennaio 2012.
  33. ^ (EN) The UN Inspector. URL consultato il 2 gennaio 2012.
  34. ^ (EN) Pillars of the Community. URL consultato il 2 gennaio 2012.
  35. ^ (EN) Dying For It. URL consultato il 2 gennaio 2012.
  36. ^ (EN) Pygmalion. URL consultato il 2 gennaio 2012.
  37. ^ (EN) Theatre Review: Uncle Vanya, 28 gennaio 2008. URL consultato il 2 gennaio 2012.
  38. ^ (EN) Burnt by the Sun. URL consultato il 2 gennaio 2012.
  39. ^ (EN) Hamlet. URL consultato il 2 gennaio 2012.
  40. ^ (EN) TIME MAGAZINE - Out Of Time. URL consultato il 2 novembre 2012.
  41. ^ (EN) Olivier awards nominations, 8 febbraio 2010. URL consultato il 1 gennaio 2012.
  42. ^ (EN) Rule Britannia! Downton Abbey's Michelle Dockery and Jessica Brown Findlay win at Glamour Women of the Year Awards for 'flying the flag around the world', 29 maggio 2012. URL consultato il 2 agosto 2012.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 132948684 LCCN: no2010154801