Enrico IV, parte I

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando altri significati del lemma, vedi Enrico IV.
Enrico IV, parte prima
Dramma storico in cinque atti
Frontespizio dell'opera dalla pubblicazione ad opera di Andrew Wise del 1598
Frontespizio dell'opera dalla pubblicazione ad opera di Andrew Wise del 1598
Autore William Shakespeare
Titolo originale King Henry the Fourth, First part
Lingua originale Inglese
Genere Dramma storico, teatro elisabettiano
Ambientazione In Inghilterra e nel Galles
Composto nel 1597
Prima assoluta 1597
Personaggi
  • Re Enrico IV
  • I suoi figli:
    • Enrico, principe di Galles
    • Giovanni di Lancaster
  • Conte di Westmoreland
  • Sir Gualtiero Blunt
  • Tommaso Percy, conte di Worcester
  • Enrico Percy, conte di Northumberland
  • Arrigo Percy, suo figlio
  • Edmondo Mortimer, conte di March
  • Riccardo Scroop, arcivescovo di York
  • Arcibaldo, conte di Douglas
  • Owen Glendower
  • Sir Riccardo Vernon
  • Sir Michele, amico e familiare dell'arcivescovo di York
  • Edoardo Poins, gentiluomo al servizio del principe di Galles
  • Sir Giovanni Falstaff
  • Gadshill
  • Peto
  • Bardolfo
  • Cesco, garzone di osteria
  • Lady Percy, moglie di Arrigo e sorella di Mortimer
  • Lady Mortimer, moglie di Edmondo e figlia di Glendower
  • Comare Quickly, ostessa di taverna ad Eastcheap
  • Signori, ufficiali, uno sceriffo, un oste, un ciambellano, cantinieri, due vetturali, viaggiatori, servi ed altri.
 

Enrico IV, Parte prima è un dramma storico di William Shakespeare in cinque atti composto nel 1597: è seguito dalla parte seconda, scritta nel 1598.

Il dramma, che ripercorre le vicende storiche del monarca Enrico IV d'Inghilterra, è un'opera monumentale tanto da essere stata divisa dal drammaturgo in due parti da cinque atti ciascuna. Si tratta idealmente del seguito del Riccardo II, nel quale si narrano le vicende del monarca Riccardo II d'Inghilterra, al quale Enrico IV usurpò il trono. Alle due parti dell'Enrico IV succede, a completamento della tetralogia sulla storia monarchica inglese denominata Enrieide, l'Enrico V.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

La vicenda è ambientata durante il terzo anno di regno di Enrico IV, il 1402. Morso nella coscienza per il modo in cui usurpò il trono a Riccardo II, Enrico progetta un viaggio in Terrasanta impossibilitato, però, dalle rivolte gallesi e scozzesi, contrari alla monarchia inglese. Tra i ribelli gallesi si distingue Owen Glendower, che assedia il regno da ovest, mentre il conte di Douglas rappresenta la minaccia dal nord. Mortimer, conte di March, guidato un esercito inglese contro Glendower, rimane sconfitto mentre Percy, conte di Northumberland, ha invece debellato con le truppe reali l'esercito di Douglas catturando diversi nobili nemici.

Il principe Enrico di Galles, il futuro Enrico V, è altra fonte di preoccupazione per il sovrano; il giovane ama trascorrere le sue giornate in taverne di secondo ordine in compagnia di personaggi dalla dubbia moralità come Falstaff, un cavaliere dedito solo alla vita godereccia.

Origini[modifica | modifica wikitesto]

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

Composizione e stampa[modifica | modifica wikitesto]

Il dramma venne registrato nello Stationers' Register il 25 febbraio 1598, mentre la prima stampa in quarto si ebbe nello stesso anno ad opera di Andrew Wise.

Contesto storico[modifica | modifica wikitesto]

Il dramma di Shakespeare copre, con le sue due parti, il periodo del regno di Enrico IV che intercorre dal 1399, data di usurpazione del trono, al 1413, anno della morte del sovrano. Il re, che prima di spingere Riccardo II ad abdicare portava il nome di Henry Bolingbroke, è presentato come un uomo tormentato dall'uccisione del suo predecessore, avvenuta secondo Shakespeare per mano di uno dei sostenitori dei Bolingbroke. In realtà, storicamente non vi è prova di tale fatto.

La prima parte del dramma si chiude nel momento della frattura tra il re e la nobile famiglia dei Percy, che lo avevano aiutato a placare le rivolte scozzesi ma, rifiutatisi di consegnare i nobili scozzesi al sovrano, si alleano a loro e gli si rivoltano contro.

Commento[modifica | modifica wikitesto]

Rappresentazioni e adattamenti[modifica | modifica wikitesto]

Il film di Gus van Sant Belli e dannati è liberamente ispirato all'Enrico IV.

Note[modifica | modifica wikitesto]


Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]