The Hollow Crown

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
The Hollow Crown
The Hollow Crown.png
Immagine dalla sigla della miniserie
Titolo originale The Hollow Crown
Paese Regno Unito
Anno 2012
Formato miniserie TV
Genere drammatico
Puntate 4
Durata 110 min (puntata)
Lingua originale inglese
Caratteristiche tecniche
Aspect ratio 16:9
Colore colore
Audio
Crediti
Soggetto William Shakespeare
Interpreti e personaggi
Prima visione
Prima TV Regno Unito
Dal 30 giugno 2012
Al 21 luglio 2012
Rete televisiva BBC Two

The Hollow Crown è una miniserie televisiva britannica in quattro parti, trasmessa dal 30 giugno al 21 luglio 2012 sul canale BBC Two, e adattamento delle opere shakesperiane Riccardo II, Enrico IV, parte I, Enrico IV, parte II e Enrico V.

Personaggi e interpreti[modifica | modifica wikitesto]

Richard II
Henry IV, Part I e Henry IV, Part II
Henry V

Puntate[modifica | modifica wikitesto]

Puntata Prima TV UK
Richard II 30 giugno 2012
Henry IV, Part 1 7 luglio 2012
Henry IV, Part 2 14 luglio 2012
Henry V 21 luglio 2012

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

BBC programmò la messa in onda della miniserie come parte delle Olimpiadi culturali 2012, una celebrazione della cultura inglese in concomitanza delle Olimpiadi estive 2012.[1] Sam Mendes firmò un contratto come produttore esecutivo per adattare la tetralogia shakesperiana (Riccardo II, Enrico IV, Parti I e II e Enrico V) nel settembre 2010.[2] Si unirono a lui anche i produttori esecutivi Pippa Harris (che come Mndes rappresenta la Neal Street Productions), Gareth Neame (NBCUniversal) e Ben Stephenson (BBC).[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Liverpool actor David Morrissey to star in new BBC production of Richard II, Liverpool Echo, 30 maggio 2011. URL consultato il 30 dicembre 2011.
  2. ^ (EN) Sam Mendes for BBC Shakespeare season, BBC News, 29 settembre 2010. URL consultato il 30 dicembre 2011.
  3. ^ (EN) Cast confirmed for BBC Two's cycle of Shakespeare films, BBC Drama Publicity, 24 novembre 2011. URL consultato il 30 dicembre 2011 (archiviato dall'url originale il ).

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]