Hanna (film)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Hanna
Hanna.jpg
Saoirse Ronan in una scena del film.
Titolo originale Hanna
Lingua originale inglese
Paese di produzione USA, UK, Germania
Anno 2011
Durata 111 minuti
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 2,35 : 1
Genere azione, thriller
Regia Joe Wright
Soggetto Seth Lochhead
Sceneggiatura Seth Lochhead, David Farr
Produttore Leslie Holleran, Marty Adelstein, Scott Nemes, Carl Woebcken (co-produttore), Christoph Fisser (co-produttore), Henning Molfenter (co-produttore), Josephine Davies (produttore associato)
Produttore esecutivo Barbara A. Hall
Casa di produzione Ardustry Entertainment
Marty Adelstein Productions
Studio Babelsberg
Distribuzione (Italia) Sony Pictures
Fotografia Alwin Küchler
Montaggio Paul Tothill
Musiche The Chemical Brothers
Scenografia Sarah Greenwood
Costumi Lucie Bates
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Hanna è un film del 2011 diretto da Joe Wright, interpretato da Saoirse Ronan, Eric Bana e Cate Blanchett.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Hanna è una ragazza poco più che adolescente forte ed intelligente, rimasta orfana della madre ed allevata come un soldato dal padre Erik, un ex agente della CIA, con un duro addestramento nelle terre selvagge e fredde della Finlandia, dove trascorre le sue giornate a cacciare e ad affinare l'uso delle armi e delle più sofisticate discipline di combattimento. Ha vissuto un'infanzia diversa da suoi coetanei, educata in quel totale isolamento dal mondo alla resistenza e alla disciplina, all'unico scopo di farla diventare una perfetta assassina, pronta a reagire e a difendersi in qualsiasi circostanza. La vita di Hanna cambia quando la ragazza, istruita dal padre con una cultura nozionistica ed enciclopedica, inizia ad essere attratta anche dalle emozioni contenute nell'arte, e decide pertanto di uscire da quella situazione di isolamento e di andare in Europa, desiderosa di affrontare una vita normale in mezzo a persone comuni. Il padre l'asseconda, pur consapevole che l'uscita da quella loro condizione di eremitaggio costituirà per entrambi l'inizio di una nuova e pericolosa fase della loro esistenza. Infatti, non appena appare nel mondo civile, Hanna si trova immediatamente braccata da Marissa Viegler, una spietata agente a capo di una sezione deviata dell'intelligence, affiancata da sadici mercenari ed assassini, la quale ha avuto un ruolo determinante nella storia passata sia di Erik, sia della stessa Hanna. Pur assaporando per brevi istanti la quotidianità, grazie anche all'amicizia con una famiglia di vacanzieri che incontra per caso in un tragitto che va dal Marocco alla Germania, passando per Spagna e Belgio, Hanna - che dovrà presto mettere a frutto l'addestramento ricevuto dal padre con letale efficienza - alla fine non può sottrarsi al proprio passato e dovrà fare i conti con sconcertanti rivelazioni sulla propria vita. Lasciandosi alle spalle una scia di morte, la ragazzina dovrà quindi accettare il proprio destino ed un'esistenza incerta e ben lontana dalla normalità cui aveva aspirato.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film è stato distribuito nelle sale cinematografiche statunitensi l'8 aprile 2011, a cura della Focus Features. In Italia la pellicola è distribuita dalla Sony Pictures a partire dal 12 agosto 2011.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema