L.A. Confidential (film)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
L.A. Confidential
L.A. Confidential.JPG
Una scena del film
Titolo originale L.A. Confidential
Paese di produzione USA
Anno 1997
Durata 132 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere thriller, noir, drammatico
Regia Curtis Hanson
Soggetto James Ellroy (romanzo)
Sceneggiatura Brian Helgeland
Curtis Hanson
Produttore Arnon Milchan
David L. Wolper
Fotografia Dante Spinotti
Musiche Jerry Goldsmith
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

L.A. Confidential è un film del 1997 diretto da Curtis Hanson, con Russell Crowe, Guy Pearce e Kevin Spacey.

Il soggetto del film è tratto dall'omonimo romanzo di James Ellroy, con sceneggiatura di Brian Helgeland.

Il cast d'eccezione comprende anche Kim Basinger, nei panni di Lynn Bracken, una prostituta d'alto bordo somigliante a Veronica Lake, Danny DeVito che tramite il giornale scandalistico da lui diretto, l'Hush-Hush (Zitti-Zitti), ci mostra la Los Angeles degli anni Cinquanta, la città degli angeli e dei sogni torbida con un fondo dominato da gangster come Mickey Cohen, interpretato da Paul Guilfoyle (il Capitano Jim Brass del serial CSI), e infine James Cromwell, che veste i panni del corrotto capitano della polizia Dudley Smith.

Il film ripercorre anche avvenimenti realmente avvenuti e tristemente noti come il Natale di sangue del 1951.

È stato presentato in concorso al 50º Festival di Cannes.[1]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

1952 Los Angeles, tre agenti della omicidi, Jack Vincennes, Bud White e Ed Exley hanno diversi modi di ricorrere alla giustizia: Ed Exley, figlio di un detective ucciso da uno sconosciuto chiamato "Rolo Tomassi", cerca di raggiungere il livello del padre ed ambiziosi di fare carriera; Bud White, che ha assistito a 12 anni alla morte della madre uccisa a sprangate, è irreprensibile con il pallino di aiutare le donne e punire i violentatori e perciò finisce spesso col ricorrere alla violenza, odia Exley per aver testimoniato alla tragedia del Natale di Sangue (massacro avvenuto in carcere nella vigilia di Natale) provocando il licenziamento del suo socio, Dick Stensland; Exley e White uniranno le loro forze per risolvere il caso del Nite Owl, una caffetteria in cui è stata commessa una strage di 6 persone tra cui il cuoco ed anche l'agente Stensland; Jack Vincennes è un detective della narcotici che lavora anche come consulente tecnico per la serie televisiva Lampi di gloria ed uno degli attori della serie, Matt Reynolds viene trovato morto ucciso nella sua stanza e dovrà trovare il suo assassino.

Tra le vittime del Nite Owl, vi è una ragazza, Susan Lefferts, che lavora per il suo capo, Pierce Patchett, che trucca le prostitute da dive del cinema (Susan Lefferts era la sua Rita Hayworth); tra le altre ragazze vi è Lynn Bracken, sosia di Veronica Lake, che si innamora di White ma che poi lo tradirà con Exley.

Accusati della strage del Nite Owl, sono tre afroamericani, che vengono uccisi durante una sparatoria. Tuttavia, loro non erano assassini, ma stupratori della banda. Dietro il massacro, vi è lo zampino del capitano Dudley Smith, che ha mandato i suoi scagnozzi, William Carlisle (ucciso nella sparatoria contro i neri) e Michael Breuning, a commettere la strage del Nite Owl, per uccidere Dick Stensland, per impossessarsi dell'eroina che l'agente aveva rubato uccidendo un ex sbirro, Leland "Buzz" Meeks, che aveva la droga del gangster Mickey Cohen. Il capitano Smith inizia a far fuori tutti coloro che potrebbero incastrarlo; prima uccide Vincennes (che prima di morire bisbiglia "Rolo Tomassi"), Hudgens (collega di Jack), e Patchett; in seguito manderà sicari ad uccidere Bud e Ed. I due poliziotti, riappacificati dopo che Bud aveva scoperto il tradimento di Lynn con Ed, uniscono le loro forze uccidendo tutti gli sicari ma, nello scontro con Dudley, quest'ultimo spara a Bud, risparmiando Exley, che però lo uccide sparandogli alla schiena. La polizia di Los Angeles copre i crimini di Smith dicendo che è morto da eroe nella sparatoria nel tentativo di salvare Exley.

Alla fine, Exley viene elogiato come un eroe e riceve delle medaglie per il suo coraggio, dopodiché incontra Lynn, che ha smesso di fare la prostituta e che è tornata con Bud, sopravvissuto alla sparatoria ma incapace di parlare, che si trova nel sedile posteriore della macchina di Lynn; Ed e Bud si stringono la mano dopodiché Lynn e Bud se ne vanno.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Nonostante alcuni dialoghi restino addirittura intatti nelle due versioni della storia, quella cinematografica differisce in più punti dal libro di Ellroy. Ecco le principali differenze:

  • Nel romanzo Dick Stensland non viene ucciso al Nite Owl ma dopo essere stato cacciato dalla polizia commette una serie di furti e rapine in una delle quali ucciderà degli ostaggi. Verrà dunque condannato a morte e la pena capitale sarà eseguita sotto gli occhi di Bud White. Al Nite Owl nel romanzo al posto di Stensland viene ucciso Duke Cathcart o meglio un suo sosia. Si tratta di un personaggio che nel libro è fondamentale per collegare la pornografia al Nite Owl;
  • Nel romanzo i fatti si svolgono dal '48 al '58. Nel film in pochi mesi;
  • Nel romanzo Lynn Bracken e Pierce Patchett compaiono molto dopo il Nite Owl; non c'è l'incontro fuori dal negozio di liquori;
  • Deuce Perkins, che nel film risulta uno degli scagnozzi dedito al traffico di stupefacenti per conto di Mickey Cohen viene ucciso quasi subito, nel libro è invece un serial killer di prostitute su cui indaga White in un'indagine secondaria;
  • Susan Lefferts nel libro non ha alcun legame con Patchett;
  • Nel romanzo la Mercury del '49 rosso scura con i fucili viene ritrovata diverso tempo dopo la cattura dei tre neri accusati della strage;
  • Nel romanzo Ed Exley spara deliberatamente ai neri evasi per vendicare Inez Soto, la ragazza stuprata dai tre, che gli aveva dato del codardo;
  • Nella pellicola la morte del padre di Exley a causa di un assassino mai identificato lo ha spinto ad entrare in polizia ed anche ad approfondire il caso Nite Owl per scoprire la verità. Nel romanzo il padre di Exley è vivo ed è un celebre ex investigatore. Ed Exley è quasi ossessionato dalla figura paterna al punto da trovarsi inconsciamente a gareggiare con suo padre per dimostrare di essere un investigatore migliore. Inoltre nel romanzo, un celebre caso risolto dal padre, il caso Atherton, sembra intrecciarsi con il Nite Owl ed Ed Exley rimarrà a lungo indeciso tra il riaprire il vecchio caso o ignorare tutto per salvare la reputazione di suo padre;
  • Nel romanzo Vincennes muore colpito da un detenuto mentre sventava un'evasione organizzata da Dudley, non viene ucciso personalmente da quest'ultimo;
  • Nel romanzo Sid Hudgens non viene ucciso da Dudley Smith;
  • Nel romanzo i tre effettivi fautori della strage sono degli scagnozzi di Dudley appartenenti alla malavita. Non sono, come nel film, lo stesso Dudley e due agenti del LAPD;
  • Nel romanzo, Ed Exley raggiunge il grado di capitano e viene assegnato alla Divisione Affari Interni, mentre nel film diviene tenente assegnato alla Squadra Omicidi. Nel romanzo, inoltre, concorre per il grado di ispettore;
  • Nel romanzo il capitano Dudley Smith sopravvive, mentre nel film viene ucciso da Ed Exley con un colpo di fucile sparato alla schiena;
  • Nel romanzo Ed Exley ha una relazione con Inez Soto e Bud White ne instaura una con Lynn Bracken (quest'ultima, a differenza della prima, viene riproposta anche nel film). Nel romanzo, inoltre, le due relazioni si intrecciano quasi continuamente (Exley e White hanno ripetuti incontri sessuali rispettivamente con Lynn e Inez), mentre nel film il personaggio di Inez Soto è molto marginale;
  • Nel romanzo viene rivelato il vero nome di Bud White: Wendell. Nel film, il nome di battesimo viene pronunciato soltanto una volta da Dudley Smith durante uno degli incontri al Victory Motel;
  • Nel romanzo, Bud White raggiunge il grado di sergente.

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Official Selection 1997, festival-cannes.fr. URL consultato il 2 luglio 2011.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema