Haliaeetus pelagicus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Aquila di mare di Steller
Haliaeetus pelagicus 3.jpg
Haliaeetus pelagicus
Stato di conservazione
Status iucn3.1 VU it.svg
Vulnerabile
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Aves
Sottoclasse Neornithes
Ordine Accipitriformes
Famiglia Accipitridae
Sottofamiglia Buteoninae
Genere Haliaeetus
Specie H. pelagicus
Nomenclatura binomiale
Haliaeetus pelagicus
Pallas, 1811

L'aquila di mare di Steller (Haliaeetus pelagicus Pallas, 1811) è un grande uccello rapace della famiglia degli Accipitridae.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

È la specie più grande del genere Haliaeetus e la terza aquila più grande al mondo. Misura 85–105 cm di lunghezza, con una apertura alare che può anche superare i 2 m. Presenta un moderato dimorfismo sessuale: la femmina è più grande del maschio, che raggiunge solo 5–6 kg, mentre le femmine pesano in media 7–9 kg.

È stata descritta la prima volta dal naturalista tedesco Georg Wilhelm Steller da cui prende il nome.

Alimentazione[modifica | modifica sorgente]

Si nutre essenzialmente di pesci, in maniera particolare di salmoni, ma anche di altri uccelli e piccoli mammiferi.

Distribuzione[modifica | modifica sorgente]

Sea of Okhotsk map.png

La popolazione attuale è stimata intorno ai 5000 esemplari.

È diffusa nella penisola della Kamčatka, nell'area costiera attorno al mare di Okhotsk, attorno alla foce del fiume Amur, nelle isole Sakhalin e Shantar, nelle isole Curili e ad Hokkaidō.


Galleria[modifica | modifica sorgente]

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

uccelli Portale Uccelli: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di uccelli