Clima subartico

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Con clima subartico s'intende una classe di climi boreali caratterizzati da temperature estremamente basse. Nella classificazione di Köppen non rappresentano un unico tipo ma due distinte sottoclassi, Dc e Dd. Si tratta dei climi più freddi dell'emisfero settentrionale, con l'eccezione della Groenlandia. I climi subartici sono caratterizzati dalle grandi foreste di conifere (taiga).

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Clima subartico Dc[modifica | modifica sorgente]

Clima Dc

Il clima subartico Dc comprende in Eurasia la Norvegia non costiera e gran parte della Svezia, della Finlandia e della Russia settentrionale. In America settentrionale hanno questo tipo di clima l'Alaska e una buona parte del Canada. Condizioni simili si ritrovano ad altitudini medio-alte sulle catene montuose.

Clima subartico Dd[modifica | modifica sorgente]

Clima Dd

Il clima subartico Dd comprende le località più fredde del clima transiberiano e altri climi estremamente freddi concentrati tutti nella Siberia orientale. Köppen assegnò la lettera Dd a un clima con una temperatura del mese più freddo inferiore a −38 °C. A Verchojansk si ha una temperatura media del mese di luglio pari a 15,5 °C e una temperatura media del mese di gennaio pari a −50,5 °C, con punte vicine a −70 °C (−69,8 nel 1895) e ci sono 7 mesi su 12 con temperatura media sotto lo zero.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Mario Pinna, L'atmosfera e il clima, Torino, UTET, 1978.