Gran Premio del Portogallo 1984

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Portogallo Gran Premio del Portogallo 1984
404º GP del Mondiale di Formula 1
Gara 16 di 16 del Campionato 1984
Circuit Estoril 1984-1993.png
Data 21 ottobre 1984
Nome ufficiale XIII Grande Prêmio de Portugal
Circuito Estoril
Percorso 4.350 km
Distanza 70 giri, 304.500 km
Clima Soleggiato
Risultati
Pole position Giro più veloce
Brasile Nelson Piquet Austria Niki Lauda
Brabham-BMW in 1:21.703 McLaren-TAG Porsche in 1:22.996
(nel giro 51)
Podio
1. Francia Alain Prost
McLaren-TAG Porsche
2. Austria Niki Lauda
McLaren-TAG Porsche
3. Brasile Ayrton Senna
Toleman-Hart

Il Gran Premio del Portogallo 1984, XIII Grande Prêmio de Portugal e sedicesima, ed ultima, gara del campionato di Formula 1 del 1984, si è svolto il 21 ottobre sul circuito dell'Estoril ed è stato vinto da Alain Prost su McLaren-TAG Porsche.

Vigilia[modifica | modifica sorgente]

La Formula 1 torna in Portogallo dopo 24 anni anni (ultima apparizione nel 1960 con vittoria di Jack Brabham su Cooper-Climax). Niki Lauda e Alain Prost sono ancora in corsa per titolo mondiale piloti, con l'austriaco che precede il francese di tre punti e mezzo[1].

L'ingegner Carlo Chiti annuncia il suo abbandono dall'Alfa Romeo[2]. Teo Fabi, che non partecipa alla gara per motivi personali, viene sostituito da Manfred Winkelhock alla Brabham[2]. La Renault schiera una terza vettura per Philippe Streiff, così come la McLaren che iscrive come terzo pilota Stefan Bellof, che però non prende parte nemmeno alle prove.

Analisi per il campionato[modifica | modifica sorgente]

Di seguito è riportata la situazione, in base ai piazzamenti e alle possibili combinazioni, tra i due contendenti del campionato:

Piazzamenti totali
Pos Pilota Punti
1 Austria Niki Lauda 5 3 0 1 0 0 66
2 Francia Alain Prost 6[3] 1 1 1 0 0 62,5
Condizioni per ogni pilota di vincere il campionato
Pilota Risultato
(punti totali)
Punti rivale
(punti totali nel caso)
Lauda Prost
Austria Niki Lauda 75 — (68,5)
72 — (71,5)
70 2° (68,5)
69 2° (68,5)
68 3° (66,5)
67 3° (66,5)
≥ 6° 66 4° (65,5)
Francia Alain Prost 71,5 3° (70)
68,5 5° (68)
66,5 ≥ 6° (66)

Avendo la gara di Montecarlo assegnato solo metà punti, i due piloti non possono trovarsi a pari punti al termine del gran premio del Portogallo, a meno che anche tale gara non termini assegnando solo metà dei punti previsti. Il regolamento 1984 prevede che contino solo i migliori 11 risultati, né Lauda né Prost devono scartare nulla.

Gara[modifica | modifica sorgente]

Risultati[modifica | modifica sorgente]

Pos No Pilota Costruttore Giri Tempo/Ritiro Griglia Punti
1 7 Francia Alain Prost McLaren-TAG Porsche 70 1:41:11.753 2 9
2 8 Austria Niki Lauda McLaren-TAG Porsche 70 + 13.425 11 6
3 19 Brasile Ayrton Senna Toleman-Hart 70 + 20.042 3 4
4 27 Italia Michele Alboreto Ferrari 70 + 20.317 8 3
5 11 Italia Elio de Angelis Lotus-Renault 70 + 1:32.169 5 2
6 1 Brasile Nelson Piquet Brabham-BMW 69 + 1 Giro 1 1
7 15 Francia Patrick Tambay Renault 69 + 1 Giro 7  
8 22 Italia Riccardo Patrese Alfa Romeo 69 + 1 Giro 12  
9 28 Francia René Arnoux Ferrari 69 + 1 Giro 17  
10 2 Germania Manfred Winkelhock Brabham-BMW 69 + 1 Giro 19  
11 20 Svezia Stefan Johansson Toleman-Hart 69 + 1 Giro 10  
12 26 Italia Andrea de Cesaris Ligier-Renault 69 + 1 Giro 20  
13 14 Austria Gerhard Berger ATS-BMW 68 + 2 Giri 23  
14 5 Francia Jacques Laffite Williams-Honda 67 + 3 Giri 15  
15 21 Italia Mauro Baldi Spirit-Hart 66 + 4 Giri 25  
16 30 Austria Jo Gartner Osella-Alfa Romeo 65 Mancanza di benzina 24  
17 23 Stati Uniti Eddie Cheever Alfa Romeo 64 + 6 Giri 14  
Rit 24 Italia Piercarlo Ghinzani Osella-Alfa Romeo 60 Motore 22  
Rit 12 Regno Unito Nigel Mansell Lotus-Renault 52 Testacoda 6  
Rit 16 Regno Unito Derek Warwick Renault 51 Cambio 9  
Rit 33 Francia Philippe Streiff Renault 48 Trasmissione 13  
Rit 6 Finlandia Keke Rosberg Williams-Honda 39 Motore 4  
Rit 25 Francia François Hesnault Ligier-Renault 31 Probl. Elettrici 21  
Rit 18 Belgio Thierry Boutsen Arrows-BMW 24 Trasmissione 18  
Rit 10 Regno Unito Jonathan Palmer RAM-Hart 19 Cambio 26  
Rit 17 Svizzera Marc Surer Arrows-BMW 8 Probl. Elettrici 16  
Rit 9 Francia Philippe Alliot RAM-Hart 2 Motore 27  

Classifiche[modifica | modifica sorgente]

Costruttori[modifica | modifica sorgente]

Pos. Pilota Punti
1 Regno Unito McLaren-TAG Porsche 143,5
2 Italia Ferrari 57,5
3 Regno Unito Lotus-Renault 47
4 Regno Unito Brabham-BMW 38
5 Francia Renault 34
6 Regno Unito Williams-Honda 25,5
7 Regno Unito Toleman-Hart 16
8 Italia Alfa Romeo 11
9 Francia Ligier-Renault 3
10 Regno Unito Arrows-Ford 3
11 Regno Unito Arrows-BMW 3
12 Italia Osella-Alfa Romeo 2

Note[modifica | modifica sorgente]

Salvo indicazioni diverse le classifiche sono tratte da The Official Formula 1 website.

  1. ^ Fino all'ultimo giro, ricerca.repubblica.it, 18 ottobre 1984. URL consultato il 22 aprile 2009.
  2. ^ a b Tra Chiti e l'Alfa l'addio è ufficiale, ricerca.repubblica.it, 19 ottobre 1984. URL consultato il 22 aprile 2009.
  3. ^ Il Gran Premio di Monaco assegna solo metà punti così la vittoria porta a Prost 4,5 punti.
Campionato mondiale di Formula 1 - Stagione 1984
Flag of Brazil (1968-1992).svg Flag of South Africa 1928-1994.svg Flag of Belgium.svg Flag of San Marino.svg Flag of France.svg Flag of Monaco.svg Flag of Canada.svg Flag of the United States.svg Flag of the United States.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Germany.svg Flag of Austria.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Italy.svg Flag of Europe.svg Flag of Portugal.svg
  Fairytale up blue.png

Edizione precedente:
1966
Gran Premio del Portogallo
Edizione successiva:
1985
Formula 1 Portale Formula 1: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Formula 1