Famiglia Tuc

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La famiglia Tuc è una delle più importanti famiglie hobbit, nell'universo fantasy di J.R.R. Tolkien.

Il primo Tuc che si ricordi fu Isumbras Tuc, che divenne il 13° Conte della Contea dopo che Gorhendad Oldbuck si trasferì nella Terra di Buck, divenendone il Signore.

La carica di Conte divenne ereditaria per la famiglia Tuc, e alla fine della Terza Era il suo discendente Peregrino Tuc fu il 32º Conte della Contea, e il 19° appartenente alla famiglia Tuc a ricoprire questa carica.

I Tuc vivono nei Grandi Smial di Tucboro, nella Tuclandia nel Decumano ovest della Contea. Un piccolo clan di Tuc settentrionali vive anche nel Decumano nord ed erano discendenti dell'eroe Brandobras Tuc.

I Tuc appartengono all'etnia dei paloidi e sono più avventurosi rispetto agli altri Hobbit, cosa che gli fece guadagnare una cattiva reputazione, anche perché spesso i Tuc sparivano senza lasciare traccia durante le loro avventure; tuttavia erano anche una delle famiglie più ricche. Nel capitolo introduttivo de Lo Hobbit, Tolkien ipotizzò che un loro lontano antenato si fosse sposato con una fata, da cui sarebbero derivati i loro strani comportamenti, in ogni caso questa era solo una leggenda.[1]

Albero genealogico[modifica | modifica sorgente]

Con l'asterisco, *, sono indicati i Tuc che ricoprirono la carica di Conte.

Isengrim II*
(1020-1122)
Isumbras III*
(1066-1159)
Ferumras II*
(1101-1201)
Brandobras
(Ruggibrante)
(1104-1206)
Fortinbras I* 1145-1320
Gerontius*
(Il Vecchio Tuc)
1190-1320
Adamanta Paffuti
Isengrim III* (1232-1330)
Isumbras IV*
(1238-1339)
Hildigrim
(1240-1341)
Rosa Baggins
Belladonna
Bungo Baggins
Mirabella (1260-1360)
Gorbadoc Brandibuck
Altri sette figli[2]
Fortinbras II* (1278-1380)
Adalgrim
(1280-1382)
Bilbo Baggins
Sei figli
Primula
Drogo Baggins
Ferumbras III*
(1316-1415)
Eglantina Banks (1336)
Paladino II* (1333-1434)
Esmeralda
Saradoc Brandibuck
Frodo Baggins
Diamante di Lungo Squarcio
Peregrino I* (1390)
Meriadoc Brandibuck
Faramir I*
(1430)
Cioccadoro Gamgee

Il nome[modifica | modifica sorgente]

Il nome italiano Tuc è un calco fonetico di quello inglese Took, che è a sua volta un'anglicizzazione (perché simile al passato di take, prendere) di un termine Ovestron, Tūc oTûk, che derivava da un altro Ovestron tūca. Esso significava audace, ardito, coraggioso[3].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ J.R.R. Tolkien, Lo Hobbit, cap. "Una riunione inaspettata"
  2. ^ Hildigardo, morto giovane; Isemboldo (1242-1346); Isembardo (1247-1346); Hildebrando (1249-1334); Donnamira (256-1348, che sposò Ugo Boffin; Hildefonso (1244-?), che partì per un viaggio senza fare ritorno; Isengar (1262-1360), che in gioventù fu un marinaio
  3. ^ C.J.R. Tolkien, The History of the Middle-earth, Part Three - Volumes X-XII, Volume XII - The People of Middle-earth, Chapter II - The appendix on Languages, The Languages at the end of the Third Age, On Translation, Paragraph 47.
Tolkien Portale Tolkien: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Tolkien