Famiglia Brandibuck

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La famiglia Brandibuck è una delle più importanti famiglie hobbit, nell'universo fantasy di J.R.R. Tolkien.

Era una famiglia aristocratica, insieme ai Tuc, appartenevano al ramo dei paloidi in gran parte,[1] anche se, sia quest'ultimi sia i Brandibuck di origine sturoi, erano tutti originari di Brea.[2]

La famiglia ha origine da Gorhendad Vecchiobecco delle Paludi, che iniziò a costruire "Villa Brandy" da cui fondarono poi Buckburgo che divenne la città principale della Terra di Buck.

La Terra di Buck si estendeva oltre il confine della Contea, che coincideva con il fiume Brandivino, e costituiva una colonia semi-indipendente, governata da un Signore. Gli abitanti della Terra di Buck vengono considerati "gente bizzarra" dagli altri hobbit della Contea perché erano abili con le barche e perché chiudevano le porte la notte (a causa della vicinanza con la Vecchia Foresta).

Il ruolo di capo famiglia coincideva con quello di "Signore di Buck", uno dei funzionari della Contea. Questa carica fu creata da Gorhendad Brandibuck. Come il conte e il guardiano dei confini occidentali, il Signore di Buck aveva un'autorità solo nominale, sebbene il suo dominio si estendeva dal Brandivino al Decumano Est per l'alleanza con le famiglie della zona con cui avevano anche interessi commerciali.

Albero genealogico[modifica | modifica sorgente]

Gormadoc "Scavafondo" Brandibuck
Malva Testaforte
Anna Goldworthy
Madoc
"Fierocollo"
Sadoc
Marroc
Adaldrida Bolgeri
Marmadoc
L'Imperioso
Due figli
Salvia
Gundabaldo Bolgeri
(vari
discendenti)
Mirabella
Tuc
Gorbadoc "Largacinta"
Due figlie
Orgulas
Menegilda
Guld
Rorimac
"Babbodoro"
Amaranto
Saradas
Dodinas
Rufo
Rintanati
Asfodelia
Dinodas
Primula
Drogo Baggins
Gorbulas
Esmerelda Tuc
Saradoc
"Fiumedoro"
Merimac
Seredic
Hilda Serracinta
Frodo Baggins
Marmadas
Meriadoc "il
Magnifico"
Berilac
Doderic
Ilberic
Celandine
Merimas
Menta
Melilot

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ J.R.R. Tolkien, Il Signore degli Anelli, p. 28
  2. ^ J.R.R. Tolkien, Il Signore degli Anelli, p. 202
Tolkien Portale Tolkien: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Tolkien