Dragon Ball Z: La grande battaglia per il destino del mondo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.

1leftarrow.pngVoce principale: Film di Dragon Ball.

Dragon Ball Z: La grande battaglia per il destino del mondo
La grande battaglia per il destino del mondo.png
Turles in una scena del film
Titolo originale ドラゴンボールZ 地球まるごと超決戦 (Doragon Bōru Zetto Chikyū marugoto chō-kessen)
Lingua originale giapponese
Paese di produzione Giappone
Anno 1990
Durata 60 min
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 1.37:1
Genere avventura, azione, arti marziali
Regia Daisuke Nishio
Sceneggiatura Takao Koyama
Produttore Chiaki Imada
Casa di produzione Bird Studio, Toei Animation
Distribuzione (Italia) Dynamic Italia
Musiche Shunsuke Kikuchi
Doppiatori originali
Doppiatori italiani

ridoppiaggio( 2003)

doppiaggio originale

Dragon Ball Z: La grande battaglia per il destino del mondo (ドラゴンボールZ 地球まるごと超決戦 Doragon Bōru Zetto Chikyū marugoto chō-kessen?) è il terzo dei film ispirati all'universo di Dragon Ball Z. Come il precedente e l'anime, è diretto da Daisuke Nishio.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Turles, un guerriero saiyan di infimo livello sopravvissuto alla distruzione del pianeta Vegeta, giunge sulla Terra intenzionato a nutrirsi con i frutti dell'Albero della Vita in grado di conferire un potere superiore a quello di Freezer. Goku e gli altri guerrieri vengono a conoscenza dell'intento del nemico e giungono sul posto per dare il via alla battaglia. Goku ed i suoi amici non riescono a distruggere l'Albero della Vita che, pian piano, risucchia l'energia vitale del pianeta. Improvvisamente, giungono gli uomini di Turles, la "Squadra spaziale Crasher", composta da cinque soldati spaziali suoi sottoposti, che attaccano Goku e compagni. Dopo una dura battaglia, Goku si ritrova di fronte a Turles: sono due gocce d'acqua, infatti, Turles spiega che tutti i saiyan di basso livello si somigliano. Alla fine, Goku sconfigge il nemico portando la pace sulla Terra.

Nuovi personaggi[modifica | modifica sorgente]

  • Amondo (アモンド Amondo?) è un guerriero alieno grosso e potente, ha lunghi capelli rossi e indossa uno scouter, una divisa da combattimento con degli spuntoni e dei larghi pantaloni rossi; la sua tecnica più potente consiste nel concentrare tutta la propria energia in due dita per poi scatenare un'esplosione devastante, la stessa utilizzata più volte da Nappa. Viene ucciso da Goku con il Kaiohken. Ricompare insieme al resto della Squadra spaziale Crasher nel film Piano per lo sterminio dei Super Saiyan. Il suo nome deriva dalla parola inglese almond (アーモンド āmondo?), "mandorla".
  • Daizu (ダイーズ Daīzu?) compare con un look in stile punk. Ha i capelli verdi con una coda di cavallo, indossa gli orecchini e una collana di gioielli. Viene ucciso da Goku con il Kaiohken. Il suo nome deriva dalla parola giapponese daizu (大豆?) che significa soia.
  • Kakao (カカオ Kakao?) è un guerriero alieno seguace di Turles, la sua pelle è simile al magma e ha una armatura che sembra cibernetica dove nasconde le sue numerose armi con la quale sconfigge facilmente Yamcha. Viene successivamente ucciso da Goku.
  • Rasin (レズン Resun?) e Rakasei (ラカセイ Rakasei?) sono molto bassi, hanno la pelle viola e la testa a forma di uovo. Sconfiggono facilmente Tenshinhan e Jiaozi ma vengono uccisi da Goku. I loro nomi derivano rispettivamente dal giapponese rēzun (レーズン?) che significa uva passa e rakkasei (落花生?), "arachide".

Rapporto con la serie principale[modifica | modifica sorgente]

La storia, non in continuity con la trama principale, si svolge nel pieno della saga di Freezer tra il 54° ed il 55º episodio della serie TV. Anche quest'ultimo, come quasi tutti i film, non è estraneo ad incoerenze con la trama principale:

Distribuzione[modifica | modifica sorgente]

Edizione italiana[modifica | modifica sorgente]

Edizioni home video[modifica | modifica sorgente]

Il film è uscito in VHS e DVD sotto il marchio Dynamic Italia col 1° doppiaggio e, successivamente, su DVD col 2° doppiaggio.

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • Nel doppiaggio italiano, Turles dice di provenire dal pianeta Saiyan che, però, si chiama Vegeta. Poi. La tecnica di Tenshinihan, il colpo del sole, viene erroneamente chiamata kaioken, forse un errore di doppiatura, poiché in lingua giapponese il colpo del sole viene chiamato taioken.
  • Nel doppiaggio Mediaset, Turles dice di essere stato fortunato ad aver sbattuto la testa da piccolo perché non voleva diventare come lui, ma in realtà è Goku ad aver perso la memoria.
  • Nel film si assiste ad una leggera incongruenza: quando Turles rileva il livello di Gohan, afferma che esso ammonta a 10.000; quindi, quando Gohan si trasforma in Oozaru, il suo livello sarà di 100.000. Durante lo scontro finale, Turles, già potenziato da due frutti dell'Albero della Vita, è quasi terrorizzato dall'aumentare del livello di Goku, che a suo dire è di 30.000. Ma se in precedenza aveva attaccato Gohan Oozaru con l'intenzione di eliminarlo, significa che il suo livello deve essere ben superiore a 100.000 e, di conseguenza, anche a quello di Goku.
  • Nel film, Turles crea una luna piena artificiale, ma vi è un'incongruenza, in quanto solo i guerrieri d'elite possono crearne una, e Turles è un guerriero di infimo livello. Tuttavia, potrebbe benissimo darsi che abbia acquisito tale capacità grazie all'Albero della Vita.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]