Crilin

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Crilin
Crilin nello speciale del 2008 Dragon Ball: Ossu! Kaette kita Son Goku to nakama-tachi
Crilin nello speciale del 2008 Dragon Ball: Ossu! Kaette kita Son Goku to nakama-tachi
Universo Dragon Ball
Nome orig. クリリン (Kuririn)
Lingua orig. Giapponese
Autore Akira Toriyama
Editore Shūeisha
1ª app. *Manga: Capitolo 25
  • Anime: Episodio 14
Voce orig. Mayumi Tanaka
Voci italiane
Specie Umano
Sesso Maschio
Abilità Vedi sotto
Parenti
  • C-18 (moglie)
  • Marron (figlia)
  • C-17 (cognato)
« Voglio diventare forte per avere successo con le ragazze! »
(Crilin spiega il motivo per cui vuole diventare allievo del Maestro Muten.)

Crilin (クリリン Kuririn?), o più correttamente Kulilin[1], Crili nel doppiaggio italiano, è un personaggio della serie di manga e anime Dragon Ball, scritto e disegnato dal mangaka Akira Toriyama. Come per molti altri personaggi di Dragon Ball, anche il nome di Crilin deriva da un gioco di parole, in questo caso abbastanza complesso. L'originale giapponese, Kuririn, è composto infatti da due parti. La prima, kuri (?), significa "castagna" (in riferimento alla sua testa rasata, gioco di parole utilizzato anche con il nome di sua figlia, Marron), mentre la seconda deriva da Shōrin (少林?), derivato dal cinese "Shaolin", poiché il suo aspetto è ispirato ai monaci Shaolin.

Il personaggio[modifica | modifica wikitesto]

« Chi pratica le arti marziali deve radersi i capelli per concentrarsi meglio! »
(Crilin durante una discussione con Goku.)

Inizialmente è un bambino un po' arrogante e antipatico, ed è molto competitivo e pieno di sé: un tipico primo della classe. Vuole seguire le lezioni del maestro Muten principalmente per aver successo con le ragazze[2]. Tenta più volte di approfittare dell'ingenuità di Son Goku (ad esempio, durante un allenamento, imbroglia il compagno in modo da guadagnarsi la fiducia di Muten[3]), il quale alla fine diventa il suo migliore amico, nonostante tutto. Tipicamente scaltro ed astuto, riesce a mettere avversari anche più forti di lui in difficoltà proprio grazie a questa caratteristica. Spesso si comporta da vero e proprio fifone: quando scopre che Vegeta ha raggiunto Namecc, chiederà a Gohan di tornare sulla Terra, ricevendo una risposta negativa[4]. La stessa cosa accadrà nella saga degli androidi, quando Crilin rivela di volersi ritirare dallo scontro, constatata la potenza degli avversari. Tuttavia, nelle situazioni critiche, è pronto a sacrificare la propria vita pur di combattere le minacce sulla Terra; ad esempio si propone per combattere insieme a Goku contro Radish, pur consapevole della sua inferiorità e dell'impossibilità di poter resuscitare di nuovo, e affronta Cell al primo stadio per impedirgli di assorbire l'energia (e quindi uccidere) di una giovane mamma e il suo bambino. Come ammette lo stesso Yamcha nel 25º Torneo Tenkaichi, Crilin è il più forte fra gli umani (non considerando Ub, che ancora doveva comparire)[5].

In Dragon Ball GT, serie creata esclusivamente per la televisione, è ormai invecchiato ed ha abbandonato completamente le arti marziali. Tuttavia sembra essere ancora molto in forma, visto che combatte amichevolmente con Goku quasi alla pari. Ama molto sua figlia e sua moglie (cosa che si denoterà maggiormente nelle sue poche apparizioni in Dragon Ball GT), anche se la maggior parte delle volte è costretto ad obbedirle.

Aspetto[modifica | modifica wikitesto]

Crilin è un guerriero terrestre di bassa altezza, con i capelli rasati a zero fino alla saga di Cell e sei puntini sulla fronte, e ha la particolarità di non avere il naso. Alla sua prima apparizione dimostra subito antipatia e invidia per Goku, ma in seguito diventano migliori amici[6]. Nonostante sia di un anno più anziano di Goku[7], fino alla saga di Cell, nell'anime, Crilin viene rappresentato come un ragazzino tredicenne e poco più alto di Gohan. Freezer e i suoi subalterni, infatti, gli danno spesso del moccioso nell'anime italiano. A partire dalla saga di Majin Bu, Crilin decide di non rasarsi più i capelli, di conseguenza i 6 puntini sulla fronte non si vedono più perché coperti dalla vasta chioma nera[8]. Durante la saga di Majin Bu, indossa un completo formato da maglietta rossa e pantaloni bianco. Alla fine del manga, ha i capelli grigio-bianchi.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Dragon Ball[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Dragon Ball (anime).
Crilin sulla copertina del volume 3 di Dragon Ball Perfect Edition in occasione del 21° Torneo Tenkaichi.

Proviene da un remoto monastero buddista e conosce Goku nel momento in cui si reca dal maestro Muten ad allenarsi[9]. Inizialmente non va d'accordo con Goku, per il suo carattere e in quanto quest'ultimo è solito prenderlo in giro, ma dopo vari allenamenti spalla a spalla i due diventano molto amici. Partecipa al 21º Torneo Tenkaichi dove, alle eliminatore, sconfigge uno dei due monaci[10] del suo stesso tempio che in passato lo prendevano in giro[11]. Riesce, infine, a qualificarsi per il torneo con grande facilità[12]. Al torneo ufficiale viene sorteggiato per combattere nei quarti contro Bacterian, un combattente che usa la sua terrificante puzza come arma, essendo il suo corpo mai stato lavato. Inizialmente in difficoltà a causa della puzza dell'avversario, Crilin riesce a battere Bacterian solo quando Goku gli fa ricordare che in realtà lui non ha il naso e che quindi non può sentire l'odore del nemico, che viene così facilmente sconfitto da Crilin[13]. Affronta poi in semifinale Jackie Chun (il Maestro Muten sotto mentite spoglie), il quale viene messo in difficoltà dall'astuzia e le tecniche del giovane, ma alla fine riesce a sconfiggerlo con poco sforzo[14].

Crilin decide di aiutare Goku a combattere nella battaglia finale contro l'esercito del Red Ribbon[15], anche se poi il suo aiuto non sarà necessario, in quanto Goku riesce a sconfiggere tutto l'esercito da solo. In seguito, Crilin è uno dei guerrieri che aiutano Goku contro i Guerrieri di Baba e affronta Draculaman, che però grazie ai suoi poteri vampireschi gli succhia una parte del suo sangue e poi lo sconfigge gettandolo in acqua[16]. Durante lo scontro tra Yamcha e Suke, l'uomo invisibile, Crilin farà in modo che Yamcha sconfigga il nemico attraverso una strategia: mostra il seno di Bulma a Muten, causando a quest'ultimo una fortissima epistassi[17], che inonda Suke di sangue, rendendolo finalmente visibile[18].

In seguito, Crilin partecipa al 22º Torneo Tenkaichi, dove supera facilmente le eliminatorie insieme a Yamcha e Goku[19]. Affronta Jiaozi nei quarti di finale, il quale lo mette in serie difficoltà grazie alle sue tecniche e capacità telecinetiche, finché Crilin finisce immobilizzato dall'avversario. In questa occasione, Crilin capisce che l'avversario per mantenere intatta la tecnica ha bisogno che le sue mani stiano ferme e poste orizzontalmente e per questo chiede a Jiaozi di sommare alcuni numeri a caso; quest'ultimo, per rispondere alla domanda, ingenuamente inizia a sommare attraverso l'uso delle mani, rendendo nulla la tecnica[20]. Crilin sfrutta questa occasione per colpirlo violentemente, gettandolo fuori dal ring[21]. Nel successivo scontro, Crilin affronta il suo amico Goku in semifinale. Tenta di prendere la coda all'amico per fargli perdere i poteri e alla fine ci riesce[22], ma Goku gli rivela che ha allenato la coda proprio per prevenire un attacco del genere[23]. Viene poi sconfitto dall'amico quando sfodera tutta la sua forza e lo getta fuori dal ring con un calcio[24].

Subito dopo la fine del torneo, Crilin viene ucciso da Tamburello, un sicario del Grande Mago Piccolo[25]. In seguito viene fatto resuscitare tramite le Sfere del Drago[26].

Nei tre anni successivi al torneo si allena duramente per superare le abilità del suo amico Goku. Dopo aver scalato la torre di Karin[27], partecipa al 23º Torneo Tenkaichi, dove rincontra tutti i suoi amici[28]. Si qualifica facilmente per i quarti[29], dove viene sorteggiato contro Majunior (Piccolo sotto mentite spoglie), il quale si dimostra enormemente superiore. Questo porterà Crilin a ritirarsi dal torneo, durante lo scontro. Tuttavia, nonostante la sconfitta, dimostra delle grandi capacità, tanto da essere applaudito al posto del vincitore, Piccolo[30].

Dragon Ball Z[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Dragon Ball Z.

Dopo la morte di Goku per mano di Radish, viene allenato da Dio e Mr. Popo per lo scontro con i due Saiyan Vegeta e Nappa[31]. Dopo l'arrivo dei due alieni, è il terzo degli amici di Goku a scendere sul campo di battaglia[32] dove, dopo aver assistito alla morte di Yamcha, per la rabbia uccide da solo tre Saibaimen con un colpo energetico in grado di frammentarsi e seguire l'avversario sino ad ucciderlo[33]. In seguito, durante il combattimento contro Nappa, si dimostra inferiore al nemico e viene facilmente atterrato[34]. Mentre sta per essere ucciso sopraggiunge Goku, il quale dona un senzu a Crilin, curandolo completamente[35] e gli ordina di tornare alla Kame House insieme a Gohan, essendo loro gli unici due superstiti[36]. Tuttavia decide insieme a Gohan, poco dopo, di dirigersi in aiuto di Goku, pur consapevole della propria inferiorità[37]. Durante il combattimento con Vegeta, uno scontro senza esclusione di colpi, riesce a lanciare una Genkidama creata da Goku contro il nemico e alla fine della battaglia arriva quasi ad uccidere il Saiyan senza forze, ma Goku lo ferma e gli prega di risparmiare Vegeta, in modo tale da combatterlo di nuovo, e Crilin acconsente[38].

Durante il combattimento con Vegeta e Nappa, Crilin viene a conoscenza del pianeta Namecc e dell'esistenza di nuove Sfere del Drago[39]. Viene, quindi, organizzata una spedizione su Namecc che comprende Gohan, Bulma e lo stesso Crilin. I tre giungono sul pianeta con la navicella che una volta era di Dio, scoperta da poco da Mr. Popo. Su Namecc, Crilin riesce a seminare Dodoria, subordinato di Freezer, accecandolo tramite il Taiyoken (colpo del sole nel doppiaggio italiano)[40], salvando così non solo la sua vita ma anche quella di Gohan e di Dende, un bambino namecciano del posto soccorso dai due. Proprio quest'ultimo, conscio della bontà di Crilin, lo porta al cospetto dell'Anziano Saggio, il quale gli risveglia i suoi poteri nascosti[41]. Inoltre, consegna in custodia a Crilin la sua Sfera del Drago[42], ma il ragazzo in seguito la consegnerà a Vegeta, non avendo altra scelta, in modo tale da salvare così la sua vita e quella di Bulma[43]. Successivamente, alleatosi con Vegeta contro le forze di Freezer, affronta con Gohan la squadra Ginew; i due terrestri combattono contro Guldo e nonostante si dimostrino a lui superiori, finiscono intrappolati nella tecnica psichica del nemico, venendo salvati all'ultimo momento da Vegeta, che uccide Guldo in tempo[44]. Crilin affronta poi Recoome, finendo tuttavia sconfitto con un semplice calcio da questi. A salvare i tre oramai ad un passo dall'essere uccisi arriva Goku, che dà loro un senzu a testa per riprendersi[45]. In seguito, quando Ginew si impossessa del corpo di Goku, Crilin lo affronta insieme a Gohan riuscendo a metterlo in difficoltà[46], in quanto Ginew doveva ancora abituarsi al corpo ospite[47]. Affronta poi Freezer nella battaglia finale, finendo sconfitto con estrema facilità dall'alieno nel suo secondo stadio. Nonostante Dende lo salvi curandolo, viene più tardi ucciso da Freezer, che lo fa esplodere con un singolo colpo[48]. La sua morte causa la trasformazione in Super Saiyan di Goku[49]. Crilin viene infine resuscitato con le Sfere del Drago del pianeta Namecc insieme a Yamcha, Tenshinhan e Jiaozi[50].

Nell'anime, Crilin è uno dei guerrieri, insieme a Gohan e Piccolo, ad affrontare Garlic Jr. e i Quattro Re. Giunto alla Kame House con la sua fidanzata Marion, Crilin affronta i Quattro Re e poi Garlic, ma alla fine non riuscirà a sconfiggere il perfido demone. A sconfiggerlo ci riuscirà solo Gohan, il quale distruggerà il pianeta dei demoni, eliminando a sua volta anche Garlic Jr. spedendolo in una dimensione parallela[51]. Alla fine Crilin della saga lascia Marion, dopo aver fallito nell'intento di recuperare una preziosa perla gigantesca nell'oceano da donarle[52].

Un anno dopo la distruzione di Namecc, Crilin avverte l'aura di Freezer e di suo padre[53] e si dirige sul luogo di atterraggio dei due tiranni[54][55]. Assiste, poi, alla morte dei due nemici per mano di un Super Saiyan[56]. Questi si rivelerà Trunks, ovvero un ragazzo proveniente dal futuro che si dichiara essere figlio di Vegeta e di Bulma[57][58]. Crilin scopre da Trunks che di lì a tre anni tutti i protagonisti sarebbero morti a causa di due cyborg, creature costruite dal Dr. Gelo, ultimo superstite del Red Ribbon, intento a vendicarsi di Goku.[59] Crilin, così, decide di allenarsi in attesa della comparsa dei cyborg[60]. Durante i combattimenti contro C-19 e C-20 rimane a guardare per la maggior parte delle occasioni in quanto è lui a custodire i fagioli di Karin. Dopo aver scoperto che il Cyborg C-20 è in realtà il Dottor Gelo, Crilin insieme agli altri cerca il suo laboratorio per impedirgli di attivare i Cyborg C-17 e C-18, ma il gruppo arriva troppo tardi. In seguito rimane impassibile quando i suoi amici vengono massacrati dagli androidi e C-18 lo saluta dandogli un bacio sulla guancia, senza tuttavia ferirlo minimamente[61]. Dopo aver guarito i suoi amici, Bulma gli affida la missione di disattivare e distruggere C-18 e C-17 attraverso un telecomando recuperato dal laboratorio del Dottor Gelo. Quando C-17 viene assorbito da Cell, Crilin non ha il coraggio di premere il pulsante del telecomando per disattivare C-18, in quanto infatuato di lei[62]; in questo modo Cell riesce ad assorbire il cyborg ed a diventare l'essere perfetto. Crilin tenta allora di vendicarsi attaccando Cell, ma i suoi colpi sono completamente inutili[63] e il cyborg lo sconfigge con un semplice calcio[64]. Partecipa poi al Cell Game, con tutti gli altri guerrieri, seppure come semplice spettatore, ammettendo la superiorità schiacciante dei partecipanti[65]. Nel frangente in cui Cell evoca i Cell jr. si scontra con essi, non riuscendo però a tenere loro testa. Quando Gohan scaglierà il suo attacco finale, Crilin cercherà di indebolire Cell attaccandolo alle spalle insieme a Piccolo, Yamcha e Tenshinhan, ma la forza del nemico è troppo alta, e finirà sbalzato via dall'aura di Cell, insieme ai compagni. Infine, assiste alla vittoria di Gohan contro il potentissimo cyborg. Quando Cell rigurgita C-18[66], Crilin si prende cura del cyborg e la porta con sé al palazzo di Dio[67], dove poi chiederà a Shenron di togliere a lei e C-17 i dispositivo di autodistruzione[68]. Crilin, trascorso del tempo, si sposa quindi con C-18, con la quale avrà una bambina, Marron[69].

Partecipa al 25º Torneo tenkaichi, affrontando e sconfiggendo Punter[70] Il torneo viene interrotto poi dall'arrivo di Spopovitch e Yamu, due subordinati del Mago Babidy, che prendono l'energia di Gohan in modo da usarla per liberare un demone potentissimo di nome Majin Bu[71]. Così Crilin e i compagni si dirigono da Babidy e, giunti nei pressi dell'astronave del mago, vengono attaccati da Darbula. Quest'ultimo, attraverso la sua saliva, riesce a pietrificare Piccolo e lo stesso Crilin[72] Più tardi, con la morte di Darbula per mano di Majin Bu, sia Piccolo che Crilin ritornano normali[73]. Insieme a Piccolo salverà Goten e Trunks da morte certa e li porteranno al palazzo di Dio, dove i ragazzini impareranno la fusione, aiutati da Piccolo. Crilin viene poi ucciso da Majin Bu, insieme a tutti coloro che si erano rifugiati nel Santuario di Dio, che lo trasforma in una barretta di cioccolato per poi essere mangiato e digerito dal demone rosa. Dopodiché viene resuscitato insieme a tutta l'umanità, per donare insieme agli altri terrestri l'energia alla Genkidama di Goku, che utilizza per distruggere definitivamente Majin Bu.

Dragon Ball GT[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Dragon Ball GT.

In Dragon Ball GT Crilin assume una scarsa rilevanza, come sua moglie C-18. Viene controllato da Baby e insiste per partire per il pianeta Plant, ma il suo posto viene preso da Majin Bu[74]. Alla fine viene liberato insieme a tutti gli abitanti della Terra e festeggia con i protagonisti alla Capsule Corporation il successo sul nemico.

Viene ucciso da C-17 (controllato dal suo clone) mentre tentava di riportarlo alla ragione. La sua morte causerà l'ira di C-18 che attaccherà il fratello C-17, ma verrà sconfitta da quest'ultimo[75].

Goku e i suoi amici si recano alla ricerca delle sfere per riportare in vita lui e le altre vittime del cyborg, ma al posto di Shenron compare Dark Shenron, uno dei draghi malvagi, che riesce a dare vita a un intero gruppo di altri draghi malvagi come lui[76]. Crilin viene resuscitato nell'ultimo episodio della serie[77].

Compare l'ultima volta alla Kame House, quando incontra nuovamente il suo amico Goku[77]. In questa occasione si lamenta dicendo di essere troppo invecchiato; Goku allora, per dimostrargli il contrario, improvvisa con lui un breve combattimento nel quale Crilin riesce a colpire violentemente Goku, dimostrando di saperci ancora fare, prima che il suo amico sparisca con Shenron[77].

Poteri ed abilità[modifica | modifica wikitesto]

Livelli di combattimento[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Livelli di combattimento.

Saga dei saiyan[modifica | modifica wikitesto]

  • Dopo la sconfitta di Raditz: 206[78]
  • Scontro con Vegeta e Nappa:

Saga di Freezer[modifica | modifica wikitesto]

  • Sbarcato su Namecc: 1.500[82]
  • Potenziato dall'anziano saggio: 13.000[80]
  • Scontro con Freezer: 75.000[83]

Tecniche[modifica | modifica wikitesto]

  • Kamehameha (かめはめ波 Kamehameha?): è la prima tecnica spirituale eseguita da Crilin nella serie. Viene imparata dal guerrierio tra il 21º e il 22º Torneo Tenkaichi, durante il quale viene utilizzata per la prima volta contro Jiaozi[84].
  • Kienzan (かめはめ波 Kienzan?, Cerchio Magico, nell'edizione italiana): è la tecnica speciale inventata da Crilin. Viene utilizzata per la prima volta nello scontro con Nappa[85] e successivamente nello scontro con Freezer, con cui riuscirà a tagliare la coda del tiranno spaziale[86]. Nei videogiochi, Crilin è capace di utilizzare due Kienzan contemporaneamente.
  • Tecnica dei tre corpi: tecnica speciale di Crilin utilizzata nello scontro con Nappa, ma solo nell'anime. Sembra essere una variante della Tecnica dei quattro corpi (四身の拳 Shishin no Ken?) che Tenshinhan utilizza durante il 23º Torneo Tenkaichi[87].
  • Double Tsuihikidan (Daburu Tsuihikidan?): tecnica speciale utilizzata da Crilin per la prima volta durante lo scontro con Piccolo al 23º Torneo Tenkaichi[88].
  • Taiyoken (太陽拳 lett.Colpo del Sole?, Colpo del Sole, nell'edizione italiana): tecnica utilizzata da Crilin per la prima volta per seminare Dodoria durante la spedizione sul pianeta Namecc.
  • Tecnica di galleggiamento (舞空術 Bukujutsu?): tecnica imparata tra il 22º e il 23º Torneo Tenkaichi e utilizzata per la prima volta proprio in quest'ultimo torneo contro Piccolo.[89]
  • Fusione (融合 Yūgō?): tecnica mai utilizzata nella serie regolare, ma apparsa solo sulla rivista Shonen Jump in cui Piccolo si fonde con Crilin, dando vita a Prilin.
  • Zanzoken (残像拳 Tecnica dell'immagine multipla?): tecnica utilizzata nell'anime per la prima volta contro Goku.

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Diverse riviste specializzate in anime e manga hanno espresso critiche positive sul personaggio apprezzando la sua personalità e il suo sviluppo durante la serie. Matt Rox ha rivelato che Crilin è il suo personaggio preferito[90].

David Smith F. ha definito la lotta da Crilin e Cell molto più naturale rispetto a quella tra il cyborg e Goku[91]. Tim Jones di Themanime.org ha apprezzato lo sviluppo del personaggio durante la serie[92]. Lo scrittore Carl Kimlinger di Anime News Network ha apprezzato il personaggio dalla sua apparizione in poi[93]. Chris Beveridge ha parlato anche del Crilin nella serie Dragon Ball GT, che viene rappresentato molto vecchio[94]. Nel sondaggio di Oricon del gennaio 2007, Crilin si è classificato al terzo posto[95].

Sulla rivista Shonen Jump's è apparsa la fusione tra lui e Piccolo, anche se non appare né nell'anime né nel manga e viene chiamata Criccolo. A Crilin sono stati messi in commercio numerose linee di action figures, plushes e portachiavi. Da qualche anno, è in gran voga fra gli otaku che si recano alle fiere del fumetto e raduni vari, la pratica di creare dei cosplay, da indossare come testimonianza della passione che hanno per un personaggio in particolare di un manga o un film e, a volte, anche dei videogiochi. Da questo fenomeno culturale non è stato escluso nemmeno il personaggio di Crilin: molti infatti, sono i giovani che si immedesimano in questo personaggio così da sentirsi protagonisti del manga.

È ironicamente riconosciuto (soprattutto sul web) come il personaggio morto più volte, il che l'ha reso protagonista di diverse vignette umoristiche.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dragon Ball Perfect Edition, Volume 35 pagina 19
  2. ^ Dragon Ball Deluxe, Volume 3 pagina 17
  3. ^ Dragon Ball Deluxe, Volume 3 pagina 60-73
  4. ^ Dragon Ball Deluxe, Volume 21 pagina 106
  5. ^ Dragon Ball Deluxe, Volume 17 pagina 81, 82
  6. ^ Dragon Ball Deluxe, Volume 3 pagina 15
  7. ^ Dragon Ball Deluxe, Volume 4 pagina 64
  8. ^ Dragon Ball Deluxe, Volume 36 pagina 81
  9. ^ Dragon Ball Deluxe, Volume 3 pagina 14
  10. ^ Dragon Ball Deluxe, Volume 3 pagina 131
  11. ^ Dragon Ball Deluxe, Volume 3 pagina 128
  12. ^ Dragon Ball Deluxe, Volume 3 pagina 144
  13. ^ Dragon Ball Deluxe, Volume 3 pagina 170
  14. ^ Dragon Ball Deluxe, Volume 4pagina 98
  15. ^ Dragon Ball Deluxe, Volume 8, pagina 130
  16. ^ Dragon Ball Deluxe, Volume 9 pagina 40, 41
  17. ^ Dragon Ball Deluxe, Volume 9, pagina 56
  18. ^ Dragon Ball Deluxe, Volume 9, pagina 57, 58
  19. ^ Dragon Ball Deluxe, Volume 11, pagina 102, 103
  20. ^ Dragon Ball Deluxe, Volume 11, pagina 14
  21. ^ Dragon Ball Deluxe, Volume 11, pagina 17
  22. ^ Dragon Ball Deluxe, Volume 11, pagina 89
  23. ^ Dragon Ball Deluxe, Volume 11, pagina 93
  24. ^ Dragon Ball Deluxe, Volume 11, pagina 100
  25. ^ Dragon Ball Deluxe, Volume 12, pagina 30
  26. ^ Dragon Ball Deluxe Volume 14, pagina 126
  27. ^ Dragon Ball Deluxe, Volume 15, pagina 10
  28. ^ Dragon Ball Deluxe, Volume 14, pagina 138
  29. ^ Dragon Ball Deluxe, Volume 14, pagina 166
  30. ^ Dragon Ball Deluxe, Volume 15, pagina 73
  31. ^ Dragon Ball Deluxe, Volume 18, pagina 69
  32. ^ Dragon Ball Deluxe, Volume 18, pagina 138
  33. ^ Dragon Ball Deluxe, Volume 18, pagina 158-162
  34. ^ Dragon Ball Deluxe, Volume 19, pagina 70-72
  35. ^ Dragon Ball Deluxe, Volume 19, pagina 107
  36. ^ Dragon Ball Deluxe, Volume 19, pagina 152-154
  37. ^ Dragon Ball Deluxe, Volume 20, pagina 60-62
  38. ^ Dragon Ball Deluxe Volume 21, pagina 6-15
  39. ^ Dragon Ball Deluxe, Volume 21, pagina 29, 30
  40. ^ Dragon Ball Deluxe Volume 22, pagina 49, 50
  41. ^ Dragon Ball Deluxe Volume 23, pagina 8, 9
  42. ^ Dragon Ball Deluxe Volume 23, pagina 6, 7
  43. ^ Dragon Ball Deluxe Volume 23, pagina 58, 59
  44. ^ Dragon Ball Deluxe Volume 23, pagina 140-142
  45. ^ Dragon Ball Deluxe Volume 24, pagina 38
  46. ^ Dragon Ball Deluxe Volume 24, pagina 172, 173
  47. ^ Dragon Ball Deluxe Volume 24, pagina 170, 171
  48. ^ Dragon Ball Deluxe, Volume 27 pagina 58, 59
  49. ^ Dragon Ball Deluxe Volume 27, pagina 61, 62
  50. ^ Dragon Ball Deluxe, Volume 28, pagina 51
  51. ^ Anime di Dragon Ball, episodio 116
  52. ^ Anime di Dragon Ball, episodio 117
  53. ^ Dragon Ball Deluxe, Volume 28, pagina 54
  54. ^ Dragon Ball Deluxe, Volume 28, pagina 59
  55. ^ Dragon Ball Deluxe, Volume 28, pagina 63, 64
  56. ^ Dragon Ball Deluxe, Volume 28, pagina 72-103
  57. ^ Dragon Ball Deluxe, Volume 28, pagina 131
  58. ^ Dragon Ball Deluxe, Volume 28, pagina 138
  59. ^ Dragon Ball Deluxe, Volume 28, pagina 132-137
  60. ^ Dragon Ball Deluxe, Volume 28, pagina 145
  61. ^ Dragon Ball Deluxe vol. 27, pagg. 79, 80
  62. ^ Dragon Ball Deluxe, Volume 32, pagina 100
  63. ^ Dragon Ball Deluxe, Volume 32, pagina 127
  64. ^ Dragon Ball Deluxe, Volume 32, pagina 129
  65. ^ Dragon Ball Deluxe vol. 34, pagg. 150, 156
  66. ^ Dragon Ball Deluxe, Volume 35, pagina 44
  67. ^ Dragon Ball Deluxe, Volume 35, pagina 124, 125
  68. ^ Dragon Ball Deluxe, Volume 35, pagina 135, 136
  69. ^ Dragon Ball Deluxe, Volume 36 pagina 146
  70. ^ Dragon Ball Deluxe vol. 37, pagina 94-96
  71. ^ Dragon Ball Deluxe vol. 37, pagina 179
  72. ^ Dragon Ball Deluxe vol. 38, pagina 33
  73. ^ Dragon Ball Deluxe vol. 39, pagina 57
  74. ^ Anime di Dragon Ball GT, episodio 32
  75. ^ Anime di Dragon Ball GT, episodio 44
  76. ^ Anime di Dragon Ball GT, episodio 47
  77. ^ a b c Anime di Dragon Ball GT, episodio 64
  78. ^ Dragon Ball Deluxe vol. 18, pag. 63
  79. ^ Dragon Ball Deluxe vol. 18, pag. 133
  80. ^ a b http://www.kanzentai.com/bp.php?id=guide#03 Shonen Jump n. 31, 1989
  81. ^ Kanzentai - Battle Power Guide
  82. ^ Dragon Ball Deluxe vol. 21, pag. 115
  83. ^ Kanzentai - Battle Power Guide
  84. ^ Dragon Ball Deluxe vol. 11, pagina 3-9
  85. ^ Dragon Ball Deluxe vol. 19, pagina 67
  86. ^ Dragon Ball Deluxe vol. 25, pagina 146
  87. ^ Dragon Ball Deluxe, Volume 15, pagina 137
  88. ^ Dragon Ball Deluxe, Volume 15, pagina 48, 49
  89. ^ Dragon Ball Deluxe, Volume 15, pagina 48, 56
  90. ^ Matt Rox, Dragonball Z: Broly Triple Feature, Pop Syndicate, 30 marzo 2009. URL consultato il 21 maggio 2009.
    «One thing I didn’t understand was why Krillin seemed to be the only hero to fight Broly all three times, and there wasn’t some sort of ongoing thing between them. But since Krillin is my personal fave amongst the DBZ crew, I was just happy to see my man get so much screen time.».
  91. ^ David Smith, Dragon Ball Z: Season Five DVD Review, You probably know the drill by now, as we plow into the long Cell Saga., IGN, 16 giugno 2008. URL consultato il 21 maggio 2009.
    «These storylines are a little more interesting, thanks to subplots like Krillin's relationship with Android 18 and the team-up between Trunks and Vegeta.».
  92. ^ Tim Jones, Dragon Ball Review, Themanime.org. URL consultato il 23 maggio 2009.
  93. ^ Carl Kimlinger, Dragon Ball Movies DVD Box Set (Movies 2-4), Anime News Network, 26 marzo 2008. URL consultato il 23 maggio 2009.
  94. ^ Chris Beveridge, Dragon Ball GT Vol. #09: Calculations, Anime News Network, 8 gennaio 2004. URL consultato il 23 maggio 2009.
  95. ^ Oricon: Fans Want L, Char Aznable Spinoffs, Anime News Network, 8 gennaio 2007. URL consultato l'8 giugno 2009.
anime e manga Portale Anime e manga: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di anime e manga