Dragon Ball Z: Ultimate Tenkaichi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Dragon Ball Z: Ultimate Tenkaichi
DBZ Ultimate Tenkaichi.PNG
Goku affronta Vegeta trasformato in Oozaru, in uno dei primi trailer rilasciati a giugno 2011.
Titolo originale ドラゴンボール アルティメットブラスト
Sviluppo Spike
Pubblicazione Bandai, Namco Bandai
Ideazione Ryo Mito
Serie Dragon Ball Z: Budokai Tenkaichi
Data di pubblicazione Stati Uniti 25 ottobre 2011
Italia 27 ottobre 2011
Europa 28 ottobre 2011
Giappone 8 dicembre 2011
Genere Picchiaduro a incontri
Tema Dragon Ball
Modalità di gioco Giocatore singolo, multiplayer, multiplayer online
Piattaforma PlayStation 3, Xbox 360
Supporto Blu-ray Disc, DVD
Fascia di età CERO: A
ESRB: T
PEGI: 12
Periferiche di input SIXAXIS o DualShock 3, Gamepad Xbox 360
Preceduto da Dragon Ball: Raging Blast 2
Seguito da Dragon Ball Z: Battle of Z

Dragon Ball Z: Ultimate Tenkaichi, conosciuto in Giappone come Dragon Ball: Ultimate Blast (ドラゴンボール アルティメットブラスト Doragon Bōru Arutimetto Burasuto?) e precedentemente noto come Dragon Ball Game Project Age 2011, è un picchiaduro a incontri basato sull'universo di Dragon Ball per PlayStation 3 e Xbox 360. È stato pubblicato in Europa il 28 ottobre 2011.[1]

Sviluppo[modifica | modifica wikitesto]

Dopo l'annuncio sul numero di Shōnen Jump dell'8 maggio 2011, il 12 maggio è stato pubblicato un trailer del gioco in cui sono presenti Goku e Vegeta trasformato in Oozaru.

Dal trailer si può notare come la grafica sia notevolmente cambiata: è stata infatti completamente abbandonata la tecnica del cel-shading, con la quale era realizzato il precedente capitolo, oltre all'introduzione dei Quick Time Event sia nella Modalità Storia sia in quella Versus. È inoltre presente un editor di personaggi che consente di creare e personalizzare un proprio guerriero.[2]

Modalità Eroe[modifica | modifica wikitesto]

Intorno all'inizio di settembre 2011 sono stati pubblicati dei video[3][4] che mostrano una nuova feature finora inedita, chiamata Modalità Eroe.

In tale modalità è possibile creare fino a tre propri personaggi con cui seguire una storia parallela alla normale continuity, all'interno della quale sono presenti i normali combattenti dell'universo di Dragon Ball. Le caratteristiche personalizzabili sono: corporatura, colore della pelle, abbigliamento, capigliatura, voce, attacchi speciali, attacchi supremi e stile di combattimento. Inoltre, è possibile acquisire esperienza e nuovi oggetti per la personalizzazione esplorando il mondo di gioco, sconfiggendo i nemici e lottando con alcuni personaggi che fungeranno da maestro.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

In un universo parallelo, le Sfere del drago sono state trovate da un essere malvagio, che ha espresso il desiderio di far piombare il mondo nel caos. L'Eroe (il personaggio creato dal giocatore) parte così in un viaggio nel tentativo di riportare l'ordine sulla Terra.

All'inizio del suo cammino incontra il Capitano Ginew, il quale crede che l'Eroe voglia un "provino" per entrare a far parte della sua squadra. L'eroe lo sconfigge, divenendo di fatto il nuovo Capitano, ma dichiara subito di non essere interessato alla cosa e lascia il ruolo a Ginew. Come segno di riconoscenza, questi gli dona una Sfera del Drago Suprema illustrandone i poteri.

L'Eroe decide quindi di trovare le sette Sfere Supreme per chiedere al Drago di far tornare il mondo allo stato normale. Durante la ricerca, l'Eroe viene a sapere che una coppia ha il suo stesso obiettivo, così va da loro per chiedergli di consegnargli le Sfere che già avevano trovato.

La coppia si rivela essere formata dagli androidi C-17 e C-18, i quali hanno tutt'altro che buone intenzioni: dato che secondo loro le emozioni umani sono inutili, intendono usare le Sfere per chiedere al Drago di gettare il mondo ancor più nel caos e attendere che gli uomini si sterminino reciprocamente.

L'Eroe, conscio di essere più forte dei due androidi, li sconfigge facilmente e lascia intendere di volerli distruggere; in realtà, è un modo per far capire il concetto di altruismo ai due cyborg, che credendo di essere ad un passo dalla morte si proteggeranno l'un l'altra. Grati per aver avuta salva la vita, i due consegnano all'Eroe due Sfere ed un radar per localizzare le rimanenti Sfere.

Seguendo le tracce di una Sfera, l'Eroe giunge nei pressi di un ghiacciaio; qui incontra Piccolo, che a causa della sua natura demoniaca viene accusato di essere l'artefice del piano per far regnare il Caos sulla Terra.

Nonostante la forza del Saiyan, Piccolo ha la meglio; l'Eroe allora, a causa dell'ira nata dal non poter sconfiggere colui che ha causato tanta sofferenza, si trasforma in Super Saiyan e vince. Dopo la lotta, Piccolo spiega di non essere lui il colpevole, ma di averlo solo lasciato intendere per risvegliare la potenza latente dell'Eroe.

Piccolo racconta allora che, mentre stava investigando per capire chi fosse stato ad esprimere il desiderio, è stato attaccato da una Grande Scimmia e si è salvato per miracolo. Probabilmente, è lei la causa di tutto.

L'Eroe si mette alla ricerca della Grande Scimmia, che si rivela essere Baby-Vegeta trasformato in Oozaru; grazie ai suoi nuovi poteri, l'Eroe riesce a sconfiggere lo Tsufuru: in punto di morte, egli rivela che ad aver chiesto allo Shenron Supremo di portare il caos sulla Terra è stato Super Ishinlon.

Rimessosi in viaggio, l'Eroe nota che le quattro Sfere rimanenti sono state radunate in un unico punto. Recatosi sul posto trova Super Ishinlon, il quale gli intima di consegnargli le ultime tre Sfere. Al rifiuto del Saiyan il drago malvagio lo attacca.

Al termine della strenua lotta il nemico sembra ormai sconfitto; messo alle strette, decide di sparpagliare nuovamente le Sfere sul pianeta per impedire all'Eroe di realizzare il suo desiderio.

Recuperate nuovamente sei delle sette Sfere (rispettivamente da un saibaimen, Dodoria, Zarbon, Rikoom, Burter e Jeeth), all'Eroe non resta che impossessarsi dell'ultima. Sfortunatamente, viene anticipato da Super Ishinlon.

I due combattono nuovamente, ma questa volta il drago viene definitivamente sconfitto dal Saiyan. In punto di morte, Super Ishinlon schernisce l'Eroe: potrà anche aver vinto, ma non vedrà mai realizzato il suo desiderio.

L'Eroe si reca al Santuario di Dio ed evoca lo Shenron Supremo: il drago però è posseduto dall'energia negativa di Super Ishinlon ed è costretto suo malgrado ad attaccarlo. Per salvare Shenron, l'Eroe si fa ingoiare dal drago e, trasformatosi in Super Saiyan, emette un'onda di energia che elimina la negatività.

Purtroppo, lo Shenron Supremo non può esaudire il desiderio dell'Eroe: per esprimere il desiderio precedente Super Ishinlon aveva incanalato nel drago una grande quantità di energia negativa; Shenron, in quanto vincolato ai poteri del suo creatore, non dispone della forza necessaria ad annullare tale energia negativa.

L'Eroe capisce che per riportare il mondo alla normalità deve contare unicamente sulle proprie forze. Decide quindi di far resuscitare tutte le persone morte a causa del nuovo stato di caos e di partire per un nuovo viaggio nel tentativo di ristabilire la pace sulla Terra.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Personaggi di Dragon Ball.

Nota: i personaggi e/o le trasformazioni indicate con non sono giocabili ma presenti unicamente come Boss della Modalità Storia o come Boss della Modalità Eroe.

Personaggio Trasformazione
Son Goku Base, Super Saiyan, Super Saiyan 2, Super Saiyan 3
Son Gohan (Fanciullo)
Son Gohan (Ragazzo) Super Saiyan, Super Saiyan 2
Gohan Supremo
Piccolo
Vegeta Base, Super Saiyan, Super Saiyan Dai Ni Dankai
Crilin
Yamcha
Tenshinhan
Trunks "Futuro Alternativo" Base, Super Saiyan
Gotenks Super Saiyan, Super Saiyan 3
Gogeta Super Saiyan
Vegeth Super Saiyan
Bardak
Radish
Saibaiman
Nappa
Vegeta (Scouter) Base, Oozaru
Zarbon Base, dopo la Trasformazione
Dodoria
Kiwi
Ginew Base, corpo di Goku
Recoome
Barter
Jeeth
Freezer 1ª forma, 2ª forma, 3ª forma, forma finale, massima potenza
Androide N°16
Cyborg N°17
Cyborg N°18
Androide N°19
Dr. Gelo
Cell Forma Base, dopo ass. C-17, Forma Perfetta, Essere Perfetto Supremo
Cell Junior
Majin Bu
Super Bu Base, dopo assorbimento Gohan
Kid Bu
Majin Vegeta
Cooler Nucleo di Big-Getestar
Broly Super Saiyan Leggendario
Janenba Base, Super Janenba
Hildegarn Forma Finale
Baby-Vegeta Baby-Vegeta Oozaru
Li Shenron Omega Shenron
Gogeta Super Saiyan 4
Shenron Shenron Supremo

Scenari[modifica | modifica wikitesto]

Gi scenari sono in totale 15.

Lista scenari
  1. Pianura
  2. Area Rocciosa
  3. Rovine Città
  4. Pianeta Namecc
  5. Pianeta Namecc in rovina
  6. Mondo Kaiohshin
  7. Inferno
  8. Gioco di Cell
  9. Pianeta
  10. Ghiacciaio
  11. Arena del Torneo Mondiale
  12. Arcipelago
  13. Grotta
  14. Altipiano
  15. Santuario di Dio

Collector's Edition[modifica | modifica wikitesto]

Oltre alla versione standard del gioco dal 27 ottobre 2011 è stata resa disponibile anche una Collector's Edition[5] in tiratura limitata (10.000 copie distribuite in Europa e Asia), la quale oltre al gioco include:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Annuncio della data di uscita ufficiale sul sito Namco-Bandai
  2. ^ Caratteristiche principali dello Story mode secondo il sito Namco-Bandai
  3. ^ Trailer ufficiale della modalità HERO
  4. ^ Scene di gameplay tratte dalla Modalità HERO
  5. ^ L'annuncio della Collector's su Multiplayer.it

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]