Gotenks

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Gotenks
Gotenks nello special del 2008
Gotenks nello special del 2008
Universo Dragon Ball
Nome orig. ゴテンクス (Gotenkusu)
Lingua orig. Giapponese
Autore Akira Toriyama
Editore Shūeisha
1ª app.
  • Manga: Capitolo 480
  • Anime: Episodio 251 (Dragon Ball Z)
Voci orig.
Voci italiane
Specie Mezzo Saiyan (1/2 Saiyan, 1/2 Umano)
Sesso Maschio

Gotenks (ゴテンクス, Gotenkusu) è un personaggio del manga e anime Dragon Ball, scritto e disegnato da Akira Toriyama. È un giovane guerriero nato dalla fusione tra Goten (secondo figlio di Goku) e Trunks (primo figlio di Vegeta), creato apposta per sconfiggere Majin Bu. Compare verso la fine del manga e della seconda serie della sua trasposizione animata, Dragon Ball Z. Nonostante la giovane età dei due piccoli Saiyan, Gotenks è il solo (oltre a Goku) a raggiungere lo stadio di Super Saiyan di terzo livello.

Il personaggio[modifica | modifica sorgente]

Gotenks è un ragazzo dotato di una muscolatura molto definita e ben sviluppata, oltre che del tutto innaturale, considerando l'età del personaggio.[1] I suoi capelli sono neri al centro e violacei ai lati.La sua testa è mostrata leggermente sproporzionata rispetto al resto del corpo.[1] Il suo abbigliamento è quello indossato dagli abitanti di Metamor, ideatori della omonima danza che permette l'attuazione della fusione.[1]

È un ragazzo molto vivace,spavaldo,irresponsabile e molto spaccone, a causa della sua notevole potenza.[1] La sua indole giocherellona si nota anche nell'uso delle tecniche: utilizza infatti una serie di mosse che hanno i nomi più assurdi e fantasiosi (come il Super Ghost Kamikaze attack,la sua tecnica principale). Inizialmente si vanta della sua forza, tanto che alla sua prima apparizione si reca immediatamente da Majin Bu senza aver appreso la trasformazione di Super Saiyan.[2] Inoltre, tende a perdere tempo e questo naturalmente porta allo scadere dei trenta minuti concessi dall'uso della fusione.[3]

Esistono anche due versioni malriuscite di Gotenks, dovute ad una inesatta esecuzione della danza della fusione: una è in evidente sovrappeso e riesce a malapena a correre qualche metro mentre[4], l'altra trasformazione è scheletrica e malaticcia.[5]

Storia[modifica | modifica sorgente]

Dragon Ball Z[modifica | modifica sorgente]

Gotenks nasce per distruggere per sempre Majin Bu, dato che nessuno dei guerrieri era in grado di sconfiggerlo. Alla sua prima apparizione si dimostra molto forte, ma non riesce in alcun modo a sconfiggere Fat Bu, in quanto non trasformato in Super Saiyan.[6] In seguito dopo circa mezz'ora (una settimana nella stanza) passati nella stanza dello spirito e del tempo, Goten e Trunks riescono a far trasformare Gotenks sia in Super Saiyan che in Super Saiyan 3. All'arrivo di Majin Bu nella stanza dello spirito e del tempo, Gotenks affronta il demone senza grande impegno fino a quando per fare uno scherzo a Piccolo, rivela di aver esaurito tutte le sue forze.[7] In questo modo, Piccolo distrugge l'ingresso della Stanza dello spirito e del tempo, in modo da intrappolare il mostro rosa.[8], ma questi con un urlo sfonda la parete dimensionale e riesce a fuggire.[9] Trasformatosi in Super Saiyan 3, Gotenks ripete l'azione di Super Bu e riesce a liberarsi, in modo da continuare lo scontro con il demone.[10] Dopo che la fusione si scioglie[11], lo scontro viene interrotto dall'arrivo improvviso di Gohan.[12] In seguito, Gotenks rinasce sotto esortazione dello stesso Majin Bu, il quale grazie ad uno stratagemma, riesce ad assorbire la fusione (con Piccolo)[13] e a sconfiggere Gohan con facilità.Così Majin Bu realizza il suo sogno e riesce ad possedere l'incredibile forza del suo avversario e tutte le sue tecniche. In seguito allo scadere dei trenta minuti, Majin Bu perde la forza di Gotenks, ma continua a mantenere l'intelligenza di Piccolo.[14]

Dragon Ball GT[modifica | modifica sorgente]

In Dragon Ball GT Gotenks viene citato quando Goten suggerisce a Trunks di provare la fusione contro Baby, ma Goku rivela che la fusione, nonostante sia molto potente, non potrebbe mai sconfiggere lo Tsufuru e così i due decidono di non tentare la tecnica.[15]

Poteri ed abilità[modifica | modifica sorgente]

In quanto appartenente alla razza dei guerrieri Saiyan ed essendo la fusione di Goten e Trunks, Gotenks dimostra di essere molto più forte dei normali terrestri. Oltre a saper utilizzare tutte le tecniche di Goten e Trunks, ne possiede anche delle sue, che risultano molto efficaci, ma molto infantili: il Super Ghost Kamikaze Attack[16], il Renzoku Super Doughnut[17] e nell'OAV Ossu! Kaette kita Son Goku to nakama-tachi utilizza anche il Rogafufuken.

In quanto Saiyan d fusione di Goten e Trunks, Gotenks può usufruire di alcune trasformazioni: Gotenks si è trasformato in Super Saiyan[18], in Super Saiyan Full Power, in Super Saiyan 2 (anche se non appare né nel manga e né nell'anime[19]) ed in Super Saiyan 3.[20]. Tutte queste trasformazioni, ad eccezione della prima, già disponibile, vengono raggiunte durante l'allenamento nella Stanza dello Spirito e del Tempo.

Durata della fusione[modifica | modifica sorgente]

Se Gotenks non utilizza lo stadio di Super Saiyan 3 la fusione dura trenta minuti, altrimenti la tecnica, a causa dell'enorme consumo di energia richiesto dalla trasformazione, dura appena cinque minuti; per questo Gotenks la utilizza solo alla fine della mezz'ora disponibile. In Dragon Ball Z: Battle of Gods i bambini sciolgono la fusione dopo poco tempo e senza essere trasformati in SSJ3.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c d Dragon Ball Deluxe vol. 40, pag. 104
  2. ^ Dragon Ball Deluxe vol. 40, pag. 105, 106
  3. ^ Anime Dragon Ball Z, episodio 253
  4. ^ Dragon Ball Deluxe vol. 40, pag. 99
  5. ^ Dragon Ball Deluxe vol. 40, pag. 102
  6. ^ Dragon Ball Deluxe vol. 40, pag. 130
  7. ^ Dragon Ball Deluxe vol. 41, pag. 90
  8. ^ Dragon Ball Deluxe vol. 41, pag. 93-95
  9. ^ Dragon Ball Deluxe vol. 41, pag. 97-100
  10. ^ Dragon Ball Deluxe vol. 41, pag. 108
  11. ^ Anime Dragon Ball Z, episodio 262
  12. ^ Dragon Ball Deluxe vol. 41, pag. 153
  13. ^ Dragon Ball Deluxe vol. 41, pag. 181-189
  14. ^ Dragon Ball Deluxe vol. 41, pag. 228
  15. ^ Anime di Dragon Ball GT, episodio 38
  16. ^ Dragon Ball Deluxe vol. 41, pag. 83-89
  17. ^ Dragon Ball Deluxe vol. 41, pag. 120
  18. ^ Dragon Ball Deluxe vol. 41, pag. 61
  19. ^ questa trasformazione non viene mai mostrata, né nel manga né nell'anime, tuttavia si ritiene che, avendo raggiunto il livello superiore, Gotenks abbia raggiunto molto probabilmente anche questo livello durante l'allenamento nella stanza dello spirito e del tempo
  20. ^ Dragon Ball Deluxe vol. 41, pag. 107
anime e manga Portale Anime e manga: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di anime e manga