Dragon Ball: Piano per lo sterminio dei Super Saiyan

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.

1leftarrow.pngVoce principale: Film di Dragon Ball.

Dragon Ball: Piano per lo sterminio dei Super Saiyan
OAV
Hatchyack, il principale antagonista dell'OAV
Hatchyack, il principale antagonista dell'OAV
Titolo orig. ドラゴンボール 超サイヤ人絶滅計画
(Doragon Bōru: Suupaa Saiyajin zetsumetsu keikaku)
Lingua orig. giapponese
Paese Giappone
Autore Akira Toriyama
Sceneggiatura Takao Koyama (soggetto originale)
Character design Naoyoshi Yamamuro
Animazione Naoyoshi Yamamuro
Dir. artistica Shoji Tokiwa
Studio
Musiche Hiroshi Takaki
1ª edizione 11 novembre 2010
Aspect ratio 16:9
Durata 29'
1ª edizione it. 4 novembre 2012[1]
Durata it. 29'
Cronologia
  1. Dragon Ball Z Gaiden: Saiyajin zetsumetsu keikaku
  2. Dragon Ball: Piano per lo sterminio dei Super Saiyan

Dragon Ball: Piano per lo sterminio dei Super Saiyan (ドラゴンボール 超サイヤ人絶滅計画 Doragon Bōru: Suupaa Saiyajin zetsumetsu keikaku?) è il secondo OAV ispirato all'anime di Dragon Ball, remake della miniserie OAV Dragon Ball Z Gaiden: Saiyajin zetsumetsu keikaku tratto da un videogioco per la NES di Dragon Ball Z. Il corto è uscito in data 11 novembre 2010 all'interno del gioco Dragon Ball: Raging Blast 2 per PlayStation 3 e Xbox 360.[2]

Come per l'ONA Ossu! Kaette kita Son Goku to nakama-tachi e le sigle di Dragon Ball Kai, in questo cortometraggio si può notare l'uso delle nuove tecniche di animazione. Anche in questa occasione, è stato riunito lo stesso staff storico dei doppiatori originali.

Il titolo italiano deriva dall'edizione tradotta del gioco. Come si può notare l'intitolazione è leggermente diversa dall'OAV originario, infatti è privo della lettera "Z" e della parola "Gaiden", e vi è inoltre aggiunta la parola Super Saiyan invece di Saiyan. L'OAV segue fedelmente la storia del precedente se non per qualche differenza, ed è anch'esso ambientato prima del "Cell Game". Il film è stato distribuito in Italia, sempre in allegato al gioco, il 4 novembre 2010, soltanto con i sottotitoli in italiano

L'OAV è stato distribuito nuovamente in DVD il 3 febbraio 2012 in Giappone sul magazine Saikyō Jump di Shueisha assieme allo spinoff Dragon Ball: Episode of Bardock.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Il mondo viene invaso da alcuni congegni che esalano una tossina mortale chiamata Destron Gas (デストロンガス Desutoron Gasu?) che, secondo i calcoli di Bulma, rischia di portare la fine dell'umanità nel giro di qualche mese. Goku, Piccolo, Future Trunks, Gohan e Vegeta si muovono alla ricerca dei congegni. Dal gas si generano dei cloni di Turles, Lord Slug, Freezer e Cooler creati dal Dr. Raichi, unico superstite della razza tsufuru annientata dai saiyan, immagazzinando il loro rancore, con l'intento di vendicarsi e distruggerli.

Dopo alcune peripezie, Goku e gli altri riescono a distruggere i cloni, grazie a un piccolo aiuto di Bulma. Re Kaioh del Nord avverte i guerrieri che per mettere fine a tutto bisogna localizzare l'artefice del Destron Gas, così Goku e gli altri lo localizzano sull'asteroide vicino alla Terra e lo annientano, ma il dottore ha un ulteriore asso nella manica: Hatchyack, il cui potere, secondo Goku, è addirittura superiore a quello di Broly. Goku, dopo un combattimento estenuante, scopre il punto debole dell'avversario, infatti quando prepara il colpo, dopo 15 secondi abbassa tutte le sue difese, e un colpo simultaneo lanciato da tutto il gruppo riesce a sconfiggerlo per sempre.

Differenze con l'OAV originale[modifica | modifica sorgente]

  • Nel nuovo OAV sono stati fatti grandi tagli rendendo il film, oltre che breve, frenetico per l'avvenire veloce degli eventi.
    • Sono state completamente rimosse le strane creature e il guardiano della dimora del Dr. Raichi, le quali nel precedente OAV formavano gran parte del film.
  • Il colore delle placche di Hatchyack appaiono di color verde e non più azzurre, come anche la barriera magica del Dr. Raichi, la quale, oltre ad avere tale colore, non appare più con la strana forma di mosaico, ma ricorda la Barriera androide di C-17.
  • Rispetto all'originale OAV, Hatchyack parla in diverse occasioni.
  • Complessivamente le scene dei combattimenti con Hatchyack e il Dr. Raichi si sono notevolmente accorciate.
  • Per raggiungere il Pianeta Oscuro Goku usa il Teletrasporto, mentre nell'originale OAV, viene usata la navicella della Capsule Corporation.
  • In questo nuovo film, il Dr. Raichi morfologicamente appare completamente diverso. Inoltre in un flashback viene mostrato come il Dr. Raichi riesca a mettersi in salvo, mentre nel film Originale viene eliminato dal violento colpo sferrato da un Saiyan trasformato in Oozaru.
  • Nell'OAV originale il pianeta Oscuro si trova ai confini dell'universo, mentre qui è in contatto con la Terra.
  • Nell'OAV originale Hatchyack viene sconfitto dagli attacchi combinati di Goku, Vegeta, Trunks e Gohan, mentre nel ramake Piccolo non è svenuto ma contribuisce alla sconfitta scatenando anch'esso un'onda contro il nemico.

Location[modifica | modifica sorgente]

Quando Hatchyak viene sconfitto si vede il Destron Gas che era presente in diversi luoghi del mondo, si intravedono quindi alcune famose location della serie, tra cui il deserto Diablo di Yamcha, il luogo in cui vi era la Muscle Tower del Red Ribbon, la Capsule Corporation ed infine Satan City che tuttavia è una città che viene chiamata così in onore di Mr. Satan soltanto dopo la sconfitta di Cell, e che si vede nella saga di Majin Bu, e dunque in questo film si sarebbe dovuta chiamare ancora Orange Town.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Uscito solo in edizione sottotitolata in italiano.
  2. ^ Un nuovo Anime di Dragon Ball incluso in DB: Raging Blast 2, AnimeClick.it, 10 agosto 2010. URL consultato il 22 settembre 2013.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

anime e manga Portale Anime e manga: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di anime e manga