Casalromano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Casalromano
comune
Casalromano – Stemma
Casalromano – Veduta
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Regione-Lombardia-Stemma.svg Lombardia
Provincia Provincia di Mantova-Stemma.png Mantova
Amministrazione
Sindaco Luca Bonsignore (lista civica) dal 14/06/2004
Territorio
Coordinate 45°12′00″N 10°22′00″E / 45.2°N 10.366667°E45.2; 10.366667 (Casalromano)Coordinate: 45°12′00″N 10°22′00″E / 45.2°N 10.366667°E45.2; 10.366667 (Casalromano)
Altitudine 42 m s.l.m.
Superficie 11 km²
Abitanti 1 570[1] (30-06-2011)
Densità 142,73 ab./km²
Frazioni Fontanella Grazioli
Comuni confinanti Asola, Canneto sull'Oglio, Fiesse (BS), Isola Dovarese (CR), Volongo (CR)
Altre informazioni
Cod. postale 46040
Prefisso 0376
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 020012
Cod. catastale B911
Targa MN
Cl. sismica zona 4 (sismicità molto bassa)
Nome abitanti casalromanesi
Patrono san Giovanni Evangelista
Giorno festivo 27 dicembre
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Casalromano
Posizione del comune di Casalromano nella provincia di Mantova
Posizione del comune di Casalromano nella provincia di Mantova
Sito istituzionale

Casalromano (Casarimà in dialetto alto mantovano[2][3]) è un comune italiano di 1 570 abitanti[4] della provincia di Mantova in Lombardia. È il paese più occidentale della provincia, distante circa quarantadue chilometri dal capoluogo e fa parte dei comuni dell'Alto Mantovano.

Geografia fisica[modifica | modifica sorgente]

Territorio[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Alto Mantovano.

Il territorio del comune risulta compreso tra i 31 e i 42 m sul livello del mare.

L'escursione altimetrica complessiva risulta essere pari a 11 metri.

Clima[modifica | modifica sorgente]

Storia[modifica | modifica sorgente]

La posizione di frontiera che ha segnato la storia di Casalromano, per secoli conteso fra i maggiori potentati vicini, si traduce anche negli usi e costumi attuali dei suoi abitanti, che si sentono legati per cultura a Mantova, alla cui provincia hanno chiesto di essere annessi dopo l'unità d'Italia, ma che nelle tradizioni religiose oltre che nel dialetto rivelano la notevole influenza di Brescia. Tuttavia il principale punto di riferimento cittadino, specie per i giovani che accedevano alle scuole superiori, fino a non molto tempo fa è stato Cremona.

Oggi però gli studenti fanno capo prevalentemente agli istituti di Asola e di Remedello in provincia di Brescia, grazie anche ai facili collegamenti automobilistici. Casalromano è uno dei primi comuni dove, sin dalla fine dell'Ottocento, gli scavi archeologici, promossi da un'eminente figura locale, il cavalier Giacomo Locatelli, rivelarono quanto il territorio mantovano sia ricco di testimonianze di antiche civiltà.

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Cultura dei vasi a bocca quadrata, cultura di Remedello e Alto Mantovano#Preistoria.

Simboli[modifica | modifica sorgente]

Lo stemma municipale, reso ufficiale nel 1934, rappresenta simbolicamente la struttura dell'accampamento romano. Su di esso sono disegnate delle tende.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica sorgente]

Parrocchiale di San Giovanni Apostolo ed Evangelista[modifica | modifica sorgente]

La chiesa parrocchiale, dedicata a San Giovanni Apostolo ed Evangelista, settecentesca, è armonica, imponente, con una bella facciata a due ordini. L'interno, con altari in marmo, ricchi di intarsi, è raccolto a accogliente. Dopo i restauri del 1923, l'edificio e il campanile sono stati oggetto di un nuovo intervento nel 1989. Già nel 1987 era stata rifatta la scalinata in marmo, insieme ad altri lavori.

Santuario della Malongola[modifica | modifica sorgente]

Santuario della Malongola

La più rinomata delle chiese della frazione di Fontanella, per devozione e arte, è il santuario della Madonna della Malongola, la cui costruzione iniziò verso la fine del Duecento. Pregevoli gli affreschi datati 1392. Il vescovo Caporello l'ha indicata come "stazione" per il Giubileo del 2000.

Parrocchiale di San Bartolomeo apostolo[modifica | modifica sorgente]

San Bartolomeo Apostolo

La seconda chiesa, per importanza, è quella parrocchiale, dedicata a San Bartolomeo apostolo. Costruita intorno al 1195, fu demolita nel 1751 e al suo posto edificata l'odierna. Possiede un organo realizzato dagli Amati di Pavia (1790). Il monumentale altare maggiore reca la data del 5 settembre 1623.

La parrocchia di Fontanella ricevette, fra le tante, la visita di due santi vescovi: san Carlo Borromeo, che istituì la Confraternita del Santissimo Sacramento e il Triduo dei Morti, e san Pio X, allora vescovo di Mantova, in visita nel 1886. Di lui si conservano una pianeta bianca e alcune lettere autografe.

Società[modifica | modifica sorgente]

Evoluzione demografica[modifica | modifica sorgente]

Abitanti censiti[5]


Religione[modifica | modifica sorgente]

Il 3 ottobre 2006 Don Giovanni Tosoni è stato nominato parroco delle parrocchie di San Giovanni Apostolo ed Evangelista in Casalromano, S.S. Pietro e Paolo Apostoli in Volongo di Cremona e San Bartolomeo Apostolo in Fontanella Grazioli di Casalromano. Il 5 novembre 2006 è stato presentato alle comunità.

La prima attività proposta dal nuovo parroco è stato il Consiglio Pastorale Interparrocchiale comprendente le parrocchie di Casalromano e di Fontanella Grazioli. Di questo organo fanno parte i membri scelti dal parroco che ricoprono i vari ruoli all'interno della parrocchia.

Cultura[modifica | modifica sorgente]

Eventi[modifica | modifica sorgente]

Ogni anno, a partire dal 1989, vi si tiene il Raduno Nazionale dei fan dei Nomadi.


Giovani e20 (http://www.facebook.com/giovanie20) organizzano ogni anno:

  • Presepe Vivente c/o Villa Giulia
  • Torneo Calcio Balilla Umano
  • Michelàss (Mangia, bèf e và a spàss!)


Persone legate a Casalromano[modifica | modifica sorgente]

Geografia antropica[modifica | modifica sorgente]

Urbanistica[modifica | modifica sorgente]

Base catastale

Economia[modifica | modifica sorgente]

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica sorgente]

Strade[modifica | modifica sorgente]

Ferrovie[modifica | modifica sorgente]

La stazione ferroviaria più vicina è quella di Asola posta lungo la ferrovia Parma-Brescia.

Tra il 1929 e il 1955, il territorio comune fu attraversato dalla linea tranviaria Cremona – Asola. Erano presenti due stazioni: una a servizio dell'abitato principale e l'altra della frazione di Fontanella Grazioli. Entrambi gli scali erano dotati di binario di raddoppio e di fabbricato viaggiatori.

Amministrazione[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 30 giugno 2011.
  2. ^ AA. VV., Dizionario di toponomastica. Storia e significato dei nomi geografici italiani, Milano, GARZANTI, 1996, p.153.
  3. ^ Pierino Pelati, Acque, terre e borghi del territorio mantovano. Saggio di toponomastica, Asola, 1996.
  4. ^ Dato Istat all'30/06/2011.
  5. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]