Dosolo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Dosolo
comune
Dosolo – Stemma Dosolo – Bandiera
Dosolo – Veduta
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Regione-Lombardia-Stemma.svg Lombardia
Provincia Provincia di Mantova-Stemma.png Mantova
Amministrazione
Sindaco Vincenzo Madeo (lista civica di centrodestra) dall'08/06/2009
Territorio
Coordinate 44°57′00″N 10°38′00″E / 44.95°N 10.633333°E44.95; 10.633333 (Dosolo)Coordinate: 44°57′00″N 10°38′00″E / 44.95°N 10.633333°E44.95; 10.633333 (Dosolo)
Altitudine 25 m s.l.m.
Superficie 25,54 km²
Abitanti 3 449[1] (31-12-2010)
Densità 135,04 ab./km²
Frazioni Correggioverde, Villastrada
Comuni confinanti Gualtieri (RE), Guastalla (RE), Luzzara (RE), Pomponesco, Suzzara, Viadana
Altre informazioni
Cod. postale 46030
Prefisso 0375
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 020022
Cod. catastale D351
Targa MN
Cl. sismica zona 4 (sismicità molto bassa)
Cl. climatica zona E, 2 435 GG[2]
Nome abitanti dosolesi
Patrono santi Gervasio e Protasio, martiri
Giorno festivo 19 giugno
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Dosolo
Posizione del comune di Dosolo nella provincia di Mantova
Posizione del comune di Dosolo nella provincia di Mantova
Sito istituzionale

Dosolo (sul in dialetto casalasco-viadanese[3]) è un comune italiano di 3.431 abitanti[4] della provincia di Mantova in Lombardia.

Monumenti e luoghi di interesse[modifica | modifica wikitesto]

Il ponte ed il castello[modifica | modifica wikitesto]

Durante il medioevo Dosolo assunse una particolare importanza grazie al suo ponte e al castello. Il viadanese Antonio Parazzi così descrive le due costruzioni[5] :

« ... [il castello] metteva un ponte in cotto, la cui prima arcata portava una torre con campana e orologio al servizio della Comunità; dalla torre si discendeva al ponte in legno, attraversante il fiume. »
(Antonio Parazzi)

Il castello, la cui costruzione originaria, secondo lo storico Ireneo Affò, era opera dei Longobardi, sorgeva nell'attuale prato depresso a fianco della chiesa; alla sua efficienza rispondeva un ufficiale, chiamato «capitano» dai Gonzaga, al comando di un certo numero di uomini. Il forte fu demolito nel 1714 e i materiali ricavati furono impiegati nella costruzione di nuove fortificazioni a Mantova. Per quanto riguarda il ponte si ricorda soprattutto l'episodio che vide Filippo V, pretendente al trono di Spagna, sorpassarlo nel 1702, dopo essere entrato trionfante a Guastalla e diretto a Viadana.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[6]

Cultura[modifica | modifica wikitesto]

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Il sindaco è stato eletto con il 58,05% dei voti.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2010.
  2. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF) in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Ente per le Nuove Tecnologie, l'Energia e l'Ambiente, 1 marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012.
  3. ^ Pierino Pelati, Acque, terre e borghi del territorio mantovano. Saggio di toponomastica, Asola, 1996.
  4. ^ Dato Istat all'31/11/2009.
  5. ^ [1] Storia di Dosolo sul sito del comune
  6. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]