Boeing E-6 Mercury

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
E-6 Mercury
Un E-6 Mercury della US Navy
Un E-6 Mercury della US Navy
Descrizione
Tipo Comando e controllo
Equipaggio 12-14
Costruttore Stati Uniti Boeing
Data primo volo febbraio 1987
Data entrata in servizio agosto 1989
Utilizzatore principale Stati Uniti US Navy
Esemplari 16
Costo unitario 141,7 milioni di dollari statunitensi
Sviluppato dal Boeing 707-320
Dimensioni e pesi
Lunghezza 45,8 m (150 ft 4 in)
Apertura alare 45,2 m (148 ft 4 in)
Altezza 12,9 m (42 ft 5 in)
Peso carico 154 400 kg (342 000 lb)
Peso max al decollo 154 400 kg (342 000 lb)
Passeggeri 23
Propulsione
Motore 4 turbofan CFMI CFM-56-2A-2
Prestazioni
Velocità max 960 km/h (600 mph)
Raggio di azione 12 144 km
Tangenza 12 200 m (40 000 ft)

Navy Fact File[1]

voci di aerei militari presenti su Wikipedia
Un E-6 Mercury della US Navy all'Aeroporto di Mojave
Un E-6 Mercury della US Navy all'Aeroporto di Mojave
Dettaglio dell'estremità alare dell'E-6 Mercury

Il Boeing E-6 Mercury è un aereo militare americano. Opera come posto di comando e centro di comunicazioni, trasmettendo informazioni dalla National Command Authority. Il suo ruolo nella trasmissione ai sottomarini lanciamissili balistici da ad una delle sue missioni l'acronimo TACAMO (Take Charge and Move Out).

Chiamato in codice Looking Glass, è il posto di comando volante dello United States Strategic Command che deve decollare nel caso che il NORAD del Monte Cheyenne sia distrutto o incapace di comunicare con le forze strategiche. Il termine looking glass (specchio) è utilizzato perché il velivolo specchia le capacità del Monte Cheyenne per il controllo delle armi nucleari.

Alla fine della guerra fredda, quando il Monte Cheyenne divenne vulnerabile ad un possibile attacco sovietico, era opinione comune presso i vertici militari statunitensi che un aereo con capacità Looking Glass dovesse sempre essere in volo, 24 ore su 24, con un aereo che decollava mentre un altro atterrava.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Sviluppo[modifica | modifica wikitesto]

Come l'E-3 Sentry AWACS, l'E-6 Mercury è adattato dall'aereo di linea Boeing 707-320. Esiste una sola versione in servizio dell'E-6: l'E-6B, versione aggiornata dell'E-6A con una nuova cabina di pilotaggio, che aumenta la consapevolezza del pilota.

Il primo E-6A fu accettato dall U.S. Navy nell'agosto 1989 e 16 esemplari furono ordinati per il 1992, mentre il primo E-6B nel dicembre 1997 e l'intera flotta di E-6 fu convertita in E-6B, con l'ultima consegna che è entrata in servizio il 1º dicembre 2006.[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) http://www.navy.mil/navydata/fact_display.asp?cid=1100&tid=800&ct=1 The US Navy -- Fact File, U.S. Navy, sito visitato il 4 marzo 2007.
  2. ^ (EN) Boeing Delivers Final Upgraded E6-B to U.S. Navy, The Boeing Company, 1º dicembre 2006. URL consultato il 4 marzo 2007.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]