Aegean Airlines

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Aegean Airlines
Logo Aegean Airlines.png
Aegean Airlines Airbus A320 Olivati-3.jpg
Compagnia aerea standard
Codice IATA A3
Codice ICAO AEE
Identificativo di chiamata AEGEAN
Descrizione
Hub Atene
Hub secondari Salonicco
Basi
Focus cities
Programma frequent flyer Miles & Bonus
Airport lounge Aegean Club Lounge
Alleanza Star Alliance
Flotta 30 (+5 ordini)
Destinazioni 45
Azienda
Tipo azienda Società per azioni
Fondazione 1987 a Atene
Stato Grecia Grecia
Sede Kifisià
Persone chiave Theodoros Vassilakis (Amministratore Delegato)
Dipendenti 2300  (2009)
Slogan Want to fly now
Sito web www.aegeanair.com
Bilancio economico
Borse valori Borsa di Londra: 0OHY
Voci di compagnie aeree presenti su Wikipedia

Aegean Airlines (in greco Αεροπορία Αιγαίου,[1] pronuncia: [aeropoˈria eˈʝeu]; Borsa di Londra: 0OHY) è la più grande compagnia aerea greca per numero totale di passeggeri trasportati, per numero di destinazioni servite e per dimensione della flotta. È membro dell'alleanza globale Star Alliance dal giugno 2010 ed opera servizi di linea e charter da Atene e Salonicco ad altre importanti destinazioni greche, così come un certo numero di destinazioni europee e mediorientali. La sua base principale è l'Aeroporto Internazionale di Atene, con hub secondari presso l'Aeroporto Internazionale di Salonicco-Macedonia, l'Aeroporto Internazionale di Candia e l'Aeroporto Internazionale di Larnaca. Ha la sua sede centrale a Kifisià, comune alla periferia Atene.[2]

Nel 2009 ha trasportato 6,6 milioni di passeggeri[3] superando per la prima volta il suo rivale Olympic Airlines, che trasportò 5.265.729 passeggeri.[4] Nel 2010 Aegean Airlines ha trasportato 6,1 milioni di passeggeri, di cui il 50% stranieri.[3]

Il 21 ottobre 2012 Aegean Airlines ha annunciato di aver raggiunto un accordo per acquisire Olympic Air, in attesa di approvazione da parte dell'Antitrust della Commissione europea. Entrambe le compagnie continueranno ad operare sotto marchi distinti dopo l'acquisizione.[5]

Aegean Airlines ha vinto, nel 2012, il premio come miglior compagnia aerea regionale europea (Best regional airline) da parte della società britannica Skytrax.[6]

Storia[modifica | modifica sorgente]

Aegean Airlines venne fondata come Aegean Aviation nel 1987.[7] Alle origini era specializzata nei servizi VIP e aeroambulanza. Il 17 febbraio 1992, è diventata, però, la prima compagnia aerea privata con licenza di operatore aereo greca.[7] Dopo che essere acquisita dal Vasilakis Group nel 1994, Aegean Aviation iniziato voli VIP da Atene verso tutto il mondo con i velivoli Learjet. Il nome di Aegean Airlines è stato adottato con l'avvio dei servizi di trasporto passeggeri alla fine di maggio 1999.[7]

I Primi voli commerciali di Aegean furono i collegamenti tra Atene e Candia, nell'isola di Creta, e Salonicco con 2 BAe 146 nuovi di zecca, interamente di proprietà. Nel 1999 Aegean acquistò Air Greece.[7] Dopo un accordo di fusione tra Aegean Airlines e Cronus Airlines nel marzo 2001, la società ha operato per un po' di tempo come Aegean Cronus Airlines fino a quando le due non vennero interamnete integrate.[7][8] Dal 2005, la compagnia aerea ha siglato una partnership con Lufthansa, offrendo ai suoi clienti la possibilità di aderire al programma fedeltà Miles & More e inserendo in alcuni dei suoi voli, oltre al codice di Aegean A3, anche il codice di Lufthansa, LH.[7] Nel marzo 2006, Aegean Airlines ha inoltre siglato un accordo di collaborazione con TAP Portugal.[7] Nel dicembre 2008, venne annunciata dalla compagnia una collaborazione con Brussels Airlines.[9]

Nel 2009, Aegean Airlines ha iniziato accordi di codeshare con anche bmi oltre ai già citati accordi con Brussels Airlines, Lufthansa e TAP Portugal. Fino a quel momento, la Aegean fu l'unica compagnia aerea al mondo di medio-grandi dimensioni a non avere alcun accordo di codeshare.

La compagnia aerea è di proprietà di Laskaridis Group (25,3%), Vassilakis Group (45,2%), B. Konstantakopoulos (8,3%), D. Ioannou (8,1%), G. David (6,3%) e Piraeus Bank (5,9%) e, al 2009, aveva 2.300 dipendenti.[10]

Il 26 maggio 2009, chiede di poter aderire all'alleanza globale dei cieli Star Alliance in cui ne entrerà ufficialmente a far parte il 30 giugno 2010.

Richiesta di acquisizione di Olympic Air[modifica | modifica sorgente]

Nel febbraio 2010, iniziarono a circolare le prime voci riguardo un'eventuale fusione tra Aegean e Olympic Air.[11] Il 22 febbraio 2010, Olympic Air e Aegean Airlines annunciarono di aver approvato la fusione tra loro.[12][13][14] La nuova compagnia aerea avrebbe utilizzato il marchio e il logo di Olympic, dopo, però, un periodo di transizione in cui entrambi i marchi aerei sarebbero stati usati in parallelo.[12] Dopo il periodo di transizione il marchio Aegean avrebbe cessato di esistere. Ci si aspettava che la fusione sarebbe andata in porto e la nuova compagnia aerea sarebbe nata entro ottobre 2010.[14][15]

Aegean aderì a Star Alliance a fine giugno 2010.[12] L'intenzione era quella di far entrare la nuova compagnia in Star Alliance, nonostante che Olympic Air iniziato le procedure preliminari per l'adesione a SkyTeam.[16] Star Alliance ha accolto favorevolmente la proposta di fusione, rilasciando una dichiarazione affermando che entrambe le compagnie si sarebbero incontrate presto per valutare le misure necessarie, al fine di garantire una transizione graduale dopo la fusione di Aegean Airlines e Olympic Air all'interno della rete Star Alliance.[17]

Il 26 gennaio 2011 l'Antitrust della Commissione Europea ha bloccato la fusione tra le due compagnie, a causa di motivi concorrenziali..[18][19][20] La Commissione ha dichiarato che la fusione avrebbe creato una situazione di "quasi-monopolio" nel trasporto aereo della Grecia, con la nuova compagnia aerea che controllerebbe oltre il 90% del mercato del trasporto aereo nazionale greco.[21] La Commissione Europea ha inoltre dichiarato la sua convinzione che la fusione avrebbe portato a un aumento delle tariffe per quattro dei sei milioni di passeggeri greci ed europei che volano da e per Atene ogni anno,[18] senza prospettive realistiche che si insedi una nuova compagnia aerea di dimensioni sufficienti che potrebbe entrare nel mercato per frenare i prezzi della nuova compagnia composta da Aegean e Olympic.[19] Inoltre, il commissario Joaquin Almunia ha dichiarato che la fusione avrebbe portato ad un aumento dei prezzi e la qualità inferiore di servizio anche per chi viaggi tra Atene e le isole.[20] Entrambi i vettori proposero rimedi nel tentativo di placare le preoccupazioni, ma l'Unione Europea ritenne che essi non fossero sufficienti a proteggere adeguatamente i viaggiatori e la facilità della concorrenza.[20] Uno dei rimedi proposti dalle compagnie aeree fu la cessione di slot di decollo e d'atterraggio nelle fasce orarie principali negli aeroporti greci, ma la Commissione fece notare che gli aeroporti greci non soffrono la congestione che si verifica in altri aeroporti europei coinvolti in precedenti operazioni di fusione delle compagnie aeree.[18]

Destinazioni[modifica | modifica sorgente]

La Aegean Airlines effettua i voli di linea per 13 città greche e 17 città estere[22]. Le destinazioni servite (ad aprile 2011) sono: [1]

Airbus A320 fotografato all'aeroporto di Berlino-Tegel. (2010
Un Airbus A321 in atterraggio all'aeroporto di Londra-Heathrow. (2010)
Un Boeing 737-300 fotografato all'aeroporto di Düsseldorf. (2004)

Flotta[modifica | modifica sorgente]

Al maggio 2013 la flotta di Aegean Airlines è così composta:[23]

Aerei In servizio Ordini Passeggeri Note
Airbus A319-100 2 0 138
Airbus A320-200 27 0 168 SX-DVQ in livrea Star Alliance
Airbus A321-200 6 0 195
Totale 35 0

Frequent Flyer Program[modifica | modifica sorgente]

  • Miles & Bonus

Accordi commerciali[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Νομικές Πληροφορίες, aegeanair.com. URL consultato il 19 giugno 2011 (archiviato il 29 giugno 2011).
  2. ^ "Headquarters." Aegean Airlines. Retrieved on 22 February 2010. "Aegean Airlines Headquarters 31, Viltanioti Str. 145 64, Kifisia, Athens, Greece" Address in Greek: Βιλτανιώτη 31 145 64, Κηφισιά, Αθήνα
  3. ^ a b Annual Reports, Aegeanair.com, 27 gennaio 2009. URL consultato il 16 luglio 2011.
  4. ^ • Προβολή θέματος – Επιβατική κίνηση -last update: ΦΕΒΡΟΥΑΡΙΟΣ 2009, Airliners.gr, 7 gennaio 2008. URL consultato il 5 maggio 2009.
  5. ^ Aegean strikes deal to acquire Olympic Air | News content from ATWOnline
  6. ^ http://www.worldairlineawards.com/awards_2012/regionaleur.htm
  7. ^ a b c d e f g Milestones in Aegean Airlines, en.aegeanair.com. URL consultato il 4 febbraio 2009.
  8. ^ Directory: World Airlines in Flight International, 27 marzo 2007, p. 45.
  9. ^ George Georgiopoulos, Greece's Aegean Air to grow routes despite downturn in Reuters, 2 dicembre 2008. URL consultato il 29 maggio 2013.
  10. ^ Aegean Airlines – Η Εταιρεία – Γραφείο Τύπου – Δελτία Τύπου, Aegeanair.com. URL consultato il 5 maggio 2009.
  11. ^ Olympic Air and Aegean Air mulling cooperation, 11 febbraio 2010.
  12. ^ a b c George Georgiopoulo, UPDATE 3-Greek carriers Aegean, Olympic agree merger, Reuters, 22 febbraio 2010. URL consultato il 22 febbraio 2010 (archiviato il 29 marzo 2010).
  13. ^ Staff, Aegean, Olympic Air Announce Merger, Capital.gr, 22 febbraio 2010. URL consultato il 23 febbraio 2010 (archiviato il 30 marzo 2010).
  14. ^ a b Staff, Greek airlines agree merger: statement, AFG, 22 febbraio 2010. URL consultato il 23 febbraio 2010. [collegamento interrotto]
  15. ^ Staff, Greek airlines merge, CTV, 22 febbraio 2010. URL consultato il 23 febbraio 2010.
  16. ^ Staff, Aegean Airlines and Olympic Air to merge, 23 febbraio 2010. URL consultato il 23 febbraio 2010.
  17. ^ Michael Bruce, Greek merger (PDF), travelweekly.com.au, 23 febbraio 2010, pp. 3. URL consultato il 29 maggio 2013 (archiviato dall'url originale il 31 marzo 2010).
  18. ^ a b c Staff, Olympic Air and Aegean merger is blocked by EU in BBC Online, 26 gennaio 2011. URL consultato il 26 gennaio 2011 (archiviato il 27 gennaio 2011).
  19. ^ a b Alessandro Torello, EU Blocks Greek Airlines' Merger in Wall Street Journal, 26 gennaio 2011. URL consultato il 26 gennaio 2011 (archiviato il 4 febbraio 2011).
  20. ^ a b c Foo Yun Chee, EU blocks Olympic/Aegean merger, says anti-competitive, Reuters, 26 gennaio 2011. URL consultato il 26 gennaio 2011.
  21. ^ Kerry Reals, EC blocks Aegean/Olympic merger on monopoly grounds in Flight International, 26 gennaio 2011. URL consultato il 26 gennaio 2011 (archiviato il 29 gennaio 2011).
  22. ^ Aegean Airlines | Official Website | Flights to Athens
  23. ^ (EN) Aegean Airlines Fleet Details and History in Planespotters.net. URL consultato il 13/02/2012.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]