Croatia Airlines

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Croatia Airlines
Croatia Airlines logo.png
Croatia airlines a319-100 9a-cti landing arp.jpg
Compagnia aerea di bandiera
Codice IATA OU
Codice ICAO CTN
Identificativo di chiamata CROATIA
Descrizione
Hub Zagabria
Focus cities
Programma frequent flyer Miles & More
Airport lounge Senator Lounge
Alleanza Star Alliance
Flotta 13 (+4 ordini)
Destinazioni 27
Azienda
Fondazione 1989 a Zagabria
Stato Croazia Croazia
Sede Zagabria
Persone chiave Srećko Šimunović (Amministratore Delegato)
Slogan More than a comfortable flight
Sito web www.croatiaairlines.com
Voci di compagnie aeree presenti su Wikipedia
La sede di Croatia Airlines

La Croatia Airlines è compagnia aerea di bandiera della Croazia ed ha sede a Zagabria. L'hub principale è l'Aeroporto di Zagabria-Pleso. Croatia Airlines è membro della Star Alliance, una delle più importanti alleanze tra compagnie aeree del mondo.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Fondata il 7 agosto 1989 sotto il nome di Zagal (Zagreb Airlines), la compagnia ha iniziato la sua attività di trasporto aereo con un aeromobile Cessna 402. Inizialmente l'attività era svolta solo per il servizio cargo. Il 23 giugno 1990 dopo le prime elezioni democratiche croate, Zagal modificò la propria denominazione in Croatia Airlines.

A partire dal 1991 la compagnia ha iniziato regolari collegamenti di linea tra Zagabria e Spalato con l'utilizzo di un McDonnell Douglas MD-82.

Nel corso del 1992 questa rotta subì una breve interruzione a seguito dell'aggressione croata da parte dei serbo-montenegrini. Nello stesso anno si ebbe l'ingresso della compagnia aerea nella IATA (Associazione Internazionale per il Trasporto Aereo) e l'avvio dei primi collegamenti internazionali effettuati con l'utilizzo di tre Boeing 737 acquistati dalla Lufthansa.

Nel 1993 due ATR 42 ed altri due 737 implementarono la flotta, furono aperti uffici in diverse città europee e la società acquistò un'agenzia di viaggio per organizzare viaggi di gruppo ed individuali.

Nel 1994, Croatia Airlines ha trasportato il suo milionesimo passeggero e poco dopo il papa Giovanni Paolo II ha volato con la compagnia per una visita pastorale in Croazia.

Nel 1995, con l'utilizzo di un'ulteriore ATR 42 i passeggeri trasportati arrivarono a due milioni. Nel 1996 Croatia Airlines fu la prima compagnia a volare verso Sarajevo mentre nel 1997 si è impiegato il primo Airbus A320.

Nel 1998 è stato aggiunto alla flotta un Airbus A319 e nello stesso anno Croatia Airlines diventa membro della Association of European Airlines (AEA), a fine anno si raggiungero i cinque milioni di passeggeri trasportati.

Nel corso del 2000 fu inaugurato un sistema di sistema di bigliettazione automatico.

Il 18 novembre 2004, Croatia Airlines diventa membro regionale di Star Alliance insieme alla compagnia slovena Adria Airways e alla finlandese Blue1. Nel 2007 la compagnia ha trasportato 1.715.027 passeggeri.[senza fonte] Secondo alcune stime il 2007 è stato l'anno in cui si sono registrati i migliori dati di traffico e di profitto (25 milioni di kune croate).[senza fonte]

Nel 2008 c'è stato un rinnovamento della flotta con il ritiro degli ATR 42 rimpiazzati con Bombardier Q400

Gli aerei della flotta portano i nomi di comuni e regioni della Croazia.

Flotta[modifica | modifica wikitesto]

Attualmente (al settembre 2008) la flotta di cui dispone la compagnia è composta da[1]:

Un Airbus A320 nei colori della Croatia Airlines
Flotta Croatia Airlines
Velivolo Totale Nome e matricola Passeggeri
(Business/Economy)
Itinerari Note
Airbus A319-112 4 Zadar (9A-CTG), Zagreb (9A-CTH), Vukovar (9A-CTI), Pula (9A-CTL) 132 (12/120) Rotte a breve e medio raggio
Airbus A320-212, A320-214 3 Rijeka (9A-CTF)(212), Šibenik (9A-CTM)(212), Dubrovnik (9A-CTJ)(214), Split (9A-CTK) (214) 164 (18/146) Rotte a breve e medio raggio
Dash 8 DHC-8 Q402 6 Slavonija (9A-CQA), Lika (9A-CQB), Dalmacija (9A-CQC), Istra (9A-CQD) 76 (0/76) Rotte a breve raggio 2 esemplari in consegna nel 2010
Totale: 13

Destinazioni[modifica | modifica wikitesto]

Austria Austria
Belgio Belgio
Bosnia ed Erzegovina Bosnia ed Erzegovina
Croazia Croazia
Danimarca Danimarca
Germania Germania
Italia Italia
Kosovo Kosovo
Paesi Bassi Paesi Bassi
Macedonia Macedonia
Montenegro Montenegro
Regno Unito Regno Unito
Svizzera Svizzera

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Flotta, Croatia Airlines. URL consultato il 05.10.2008.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]