Vincenzo Bocciarelli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vincenzo Bocciarelli

Vincenzo Bocciarelli (Bozzolo, 22 febbraio 1974) è un attore teatrale, televisivo e cinematografico italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Bozzolo, in provincia di Mantova, il 22 febbraio 1974, si trasferisce a Siena dove inizia a studiare recitazione al Piccolo Teatro.

Conseguita la maturità presso l'Istituto d'arte, approda quindi al Piccolo Teatro di Milano, diretto da Giorgio Strehler.

Adesso vive a Roma.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Nella sua carriera Vincenzo Bocciarelli è stato a lungo impegnato a teatro con Giorgio Strehler, dalla cui scuola proviene e nella quale si è formato anche grazie ai capolavori di Dostoevskij, Cechov e Tolstoj. Inoltre ha lavorato con Theodoros Terzopoulos, con Giorgio Albertazzi e con Glauco Mauri, ed ha partecipato a rappresentazioni di successo in tutto il mondo. All'attività teatrale ha in seguito affiancato varie esperienze in Fiction tra cui "Orgoglio" "Il bello delle donne"[senza fonte]"Incantesimo"[senza fonte], "Cinecittà", "Don Matteo", "Un caso di Coscienza"[senza fonte], "Pompei" e tante altre. Nel Cinema Vincenzo Bocciarelli è stato uno dei protagonisti di "E ridendo l'uccise" di Florestano. Successivamente ha riscosso successo nel film "L'inchiesta" nel ruolo di Caligola. Nel 2010 è stato protagonista del film indiano Nirakazhcha - La Strada dei colori, uscito in Italia nel 2011. Recentemente è stato sul grande schermo nel film "La scuola più bella del mondo" con De Sica e Papaleo per la regia di Luca Miniero.[senza fonte] Svolge anche l'attività di conduttore televisivo come in occasione dell'ultimo Festival del Cinema di Roma 2015, dove ha condotto in diretta per Canale 21 Live in Rome dal red carpet dell'Auditorium Parco della Musica. 

Da alcuni anni Vincenzo Bocciarelli si dedica anche all'insegnamento della recitazione.

Teatro[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Fiction televisive[modifica | modifica wikitesto]

Programmi televisivi[modifica | modifica wikitesto]

  • Conduce il Premio Zeus, evento trasmesso da Rai Due
  • Partecipa come attore protagonista al Premio Internazionale alla Libertà 2005 - Dal Castello Sforzesco di Milano - Rai Due
  • Recita in mondovisione il discorso di S. Santità Giovanni Paolo II alla presenza di S. Santità Benedetto XVI
  • Partecipa come attore al Premio Internazionale alla Libertà 2006 - Rai Due
  • Recita in mondovisione brani sacri in occasione dell'Incontro nazionale dei giovani 2007 alla presenza di Sua Santità Benedetto XVI, con Andrea Bocelli (2007) - Trasmesso in diretta su Rai Uno
  • Lettore dei nuovi romanzi Einaudi nell'autunno 2007 in Notti di Mecenate

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]