Polluzione

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.

Il termine polluzione, o emissione notturna, in medicina indica un'eiaculazione involontaria che avviene durante il sonno[1][2]. Il termine deriva dal latino pollutio, col significato di "macchia, inquinamento"[3].

La polluzione notturna[modifica | modifica wikitesto]

Con "polluzione notturna" ci si riferisce all'emissione involontaria durante il sonno di liquido seminale, di solito accompagnata da sogni a sfondo erotico, che possono essere o meno richiamati alla mente al momento del risveglio.

La polluzione si verifica in modo del tutto involontario tramite riflesso autonomico mediato dal sistema nervoso simpatico[1], e non è necessariamente accompagnata da una stimolazione fisica dei genitali.

Il fenomeno è fisiologicamente assimilabile all'eiaculazione vera e propria, e prevede un coinvolgimento psichico onirico[4] oltre ad uno stimolo fisico dovuto alla pienezza delle vescicole seminali[5].

Dal punto di vista diagnostico la presenza di emissioni notturne in situazioni di aneiaculazione fa propendere verso una forma psicogena[6].

Punti di vista pre-scientifici o scientificamente abbandonati[modifica | modifica wikitesto]

In epoca medievale le polluzioni notturne venivano considerate come manifestazione di atti e pensieri impuri e associate all'operato di un succubo o, nella mitologia ebraica, al demone Lilith. Per evitare questo tipo di emissioni, vennero usate varie forme di legature e costrizioni atte a impedire lo sfregamento dei genitali, ad esempio contro la superficie del letto. Simili accorgimenti costrittivi furono presenti fino all'età vittoriana[7].

In alcuni casi la medicina del passato associò erroneamente le polluzioni notturne a varie patologie come, ad esempio, alle affezioni dell'uretra o alle secrezioni purulente, il cosiddetto scolo tipico della gonorrea,[8] ma normalmente, invece, le polluzioni non sono da considerarsi patologie.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Yedidya Hovav, M.D., Mary Dan-Goor, Ph.D., Haim Yaffe, M.D., Miriam Almagor, Ph.D, Nocturnal sperm emission in men with psychogenic anejaculation, in Fertility and Sterility, vol. 72, nº 2, agosto 1999, pp. 364-365, DOI:10.1016/S0015-0282(99)00239-3. URL consultato il 24 settembre 2015.
  2. ^ (EN) Ejaculation - Physiology and Dysfunction (VetMed) (PDF), research.vet.upenn.edu. URL consultato il 24 settembre 2015.
  3. ^ Etimologia su etimo.it, etimo.it. URL consultato il 24 settembre 2015.
  4. ^ Kinsey, pp. 517-8
  5. ^ Kinsey, p. 529
  6. ^ Wolf-Bernhard Schill,Frank H. Comhaire,Timothy B. Hargreave, Andrologia clinica, books.google.it. URL consultato il 24 settembre 2015.
  7. ^ Phisick, Medical Antiques è qui visibile uno di questi apparati: [1] [2] [3]
  8. ^ Un esempio in: "Rivista Clinica di Bologna", del 1867 alla p. 335 Dott. Moritz Benedict: Sulle polluzioni, spermatorrea, impotenza ed aspermatismo

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Medicina Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina