Billy Gunn

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Monty Sopp)
Billy Gunn
Fotografia di Billy Gunn
Nome Monty Kip Sopp
Ring name Kip Sopp
Mr. Ass
Billy Gunn
Bad Ass Billy Gunn
Rockabilly
Billy
Billy G.
The Outlaw
The G-Man
Kip James
Cute Kip
Kip Gunn
Kip Montana
Kip Winchester
KIP
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Nascita Orlando
11 novembre 1963
Residenza Eustis, Florida
Altezza dichiarata 191 cm
Peso dichiarato 118 kg
Allenatore Harris Brothers
Jerry Gray
Debutto 1989
Federazione WWE
Progetto Wrestling

Monty Kip Sopp (Orlando, 11 novembre 1963) è un wrestler statunitense, noto con il ring name Billy Gunn. E' attualmente sotto contratto con la WWE come trainer e occasionalmente come wrestler. Ha inoltre lottato in TNA e nel circuito indipendente con i ring name Billy Gunn e Kip James.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

World Wrestling Federation/Entertainment (1993–2004)[modifica | modifica wikitesto]

The Smokin' Gunns (1993–1996)[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: The Smokin' Gunns.
Billy Gunn nel 1996.

Sopp fece il suo debutto nella WWF nel 1993 sotto il ring name di Billy Gunn. Insieme a Bart Gunn, suo fratello (Kayfabe), formò un tag team conosciuto come gli Smokin' Gunns. Nella prima metà del 1995, i due vinsero i loro primi Tag Team Championship sconfiggendo Bob Holly e 1-2-3 Kid. Mantennero i titoli fino a WrestleMania XI, dove vennero sconfitti dal team formato da Owen Hart e Yokozuna. Vinsero nuovamente i titoli di coppia nel settembre 1995.

Il 15 febbraio 1996, i Gunns dovettero dichiarare vacanti i titoli poiché Billy ebbe bisogno di un intervento chirurgico al collo e al suo ritorno, gli Smokin's Gunns conquistarono per la terza volta i titoli di coppia, battendo nel mese di maggio i Godwinns. Dopo il match, la manager dei Godwinns, Sunny, tradì i suoi assistiti per schierarsi dalla parte degli Smokin' Gunns. Il 22 settembre a In Your House 10: Mind Games, i Gunns persero i titoli contro Owen Hart e The British Bulldog. Dopo il match, Sunny li abbandonò, dicendo che voleva essere manager di soli campioni. A quel punto, Billy Gunn frustrato per la perdita dei titoli ruppe l'alleanza con Bart Gunn e lo attaccò, effettuando un turn heel.

The New Age Outlaws e D-Generation X (1997–1998)[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: The New Age Outlaws.
Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: D-Generation X.

Dopo una breve faida con suo fratello Bart, Billy Gunn adottò una nuova gimmick, edordì con il ring name Rockabilly e divenne il protetto di Honky Tonk Man. Durante questo periodo, ebbe una breve faida con "The Real Double J" Jesse James. A Shotgun Saturday Night, James realizzò che con le loro carriere non potessero andare da nessuna parte e suggerì di diventare un tag team. Gunn aderì e ruppe la chitarra in testa a Honky Tonk Man solidificando la loro alleanza.

James e Rockabilly furono rinnominati rispettivamente come "Road Dogg" Jesse James e "Badd Ass" Billy Gunn e formarono un tag team chiamato New Age Outlaws. Questo team fu un nuovo spirito per l'Attitude Era: aggressivi, volgari, egoisti e rumorosi. In poco tempo raggiunsero il top nella divisione tag team e vinsero i Tag Team Championship battendo la Legion of Doom il 24 novembre. Nel rematch, svoltosi a D-Generation X: In Your House i due Outlaw mantennero i titoli.

Gli Outlaws iniziarono lentamente ad allearsi con la D-Generation X, impressionati per il loro atteggiamento. Alla Royal Rumble, intervennero nel Casket match tra Shawn Michaels e The Undertaker, favorendo la vittoria di Michaels. A No Way Out of Texas: In Your House, gli Outlaws, Triple H e Savio Vega (che sostituì l'infortunato Shawn Michaels) furono sconfitti da Chainsaw Charlie, Cactus Jack, Owen Hart e Stone Cold Steve Austin. il 2 febbraio a Raw, i New Age Outlaws chiusero Chainsaw Charlie e Cactus Jack in un Dumpster (un cassonetto per i rifiuti). Questo portò al Dumpster match di WrestleMania XIV, dove gli Outlaws persero i titoli di coppia. La notte seguente a Raw, conquistarono i WWF Tag Team Championship per la seconda volta socnfiggendo Chainsaw Charlie e Cactus Jack in uno Steel Cage match, grazie all'interferenza di Triple H, Chyna e X-Pac. Dopo il match, gli Outlaws divennero ufficialmente membri della D-Generation X. Dopo essersi uniti alla DX, difesero con successo i titoli di coppia contro la Legion of Doom 2000 ad Unforgiven: In Your House. La DX iniziò una faida con Owen Hart e la The Nation of Domination di The Rock di cui faceva parte. A Over the Edge: In Your House, Gunn, Road Dogg e Triple H vennero sconfitti dai membri della Nation, Owen Hart, Kama Mustafa e D'Lo Brown in un Six-Man Tag Team match. Difesero nuovamente con successo i Tag Team Championship contro i New Midnight Express, Bombastic Bob e Bodacious Bart a King of the Ring.

I New Age Outlaws, ebbero una faida con Kane e Mankind. Il 13 luglio a Raw, i N.A.O. furono sconfitti da Kane e Mankind perdendo i titoli. A SummerSlam, Mankind affrontò i New Age Outlaws in un Handicap match in quanto Kane non presenziò al match per i titoli di coppia, il quale vide gli Outlaws conquistarli per la terza volta. Nel mese di Dicembre, vennero sconfitti dai membri della Corporation, Ken Shamrock e Big Boss Man perdendo le cinture di coppia.

Mr. Ass e riformazione dei New Age Outlaws (1999–2000)[modifica | modifica wikitesto]

"Mr. Ass" Billy Gunn

In seguito gli Outlaws iniziarono a concentrarsi più in competizioni singole. Road Dogg vinse l'Hardcore Championship nel dicembre del 1998, mentre Gunn prese di mira l'Intercontinental Championship. Alla Royal Rumble 1999, fallì l'assalto al titolo intercontinentale venendo sconfitto dal campione Ken Shamrock. A St. Valentine's Day Massacre: In Your House, Gunn fu l'arbitro speciale per il match valido per l'Intercontinental Championship tra Val Venis e il campione Ken Shamrock, dove Gunn fece un conteggio veloce e dichiarò Venis nuovo campione prima di attaccare entrambi.

Nel mese di marzo, Gunn vinse l'Hardcore Championship battendo Hardcore Holly. A WrestleMania XV, perse il titolo per mano di Holly in un Triple Threat match che coinvolse anche Al Snow. A Backlash: In Your House, i New Age Outlaws sconfissero Jeff Jarrett e Owen Hart. Dopo Backlash, Gunn lasciò la D-Generation X e si alleò con Triple H e Chyna.

Subito dopo essersene andato dalla DX, Gunn modificò la sua gimmick adottando il soprannome di "Mr. Ass". Mentre Road Dogg mantenne la musica d'entrata dei New Age Outlaws, Gunn adottò una nuova theme song "Ass Man" come parte della sua gimmick.

A Over the Edge, Gunn sconfisse Road Dogg. Gunn vinse il torneo King of the Ring sconfiggendo Ken Shamrock, Kane e X-Pac. Dopo King of the Ring, Gunn, Triple H e Chyna iniziarono una faida con X-Pac e Road Dogg per il diritto del nome D-Generation X. La faida culminò a Fully Loaded, quando X-Pac e Road Dogg sconfissero Gunn e Chyna.

Gunn iniziò una breve faida con The Rock. A SummerSlam, perse contro The Rock in un Kiss My Ass match. Più tardi i new Age Outlaws si riunirono e vinsero per la quarta volta i WWF Tag Team Championship sconfiggendo The Rock e Mankind nel settembre 1999. Dopo aver sconfitto team come Edge e Christian, The Holly Cousins e gli Acolytes, gli Outlaws si riunirono con X-Pac e Triple H riformando la DX.

Total Nonstop Action Wrestling (2005–2009)[modifica | modifica wikitesto]

Billy Gunn come The Outlaw in TNA

Il 13 febbraio 2005 Sopp debuttò nella TNA al pay per view Against All Odds dove aiutò Jeff Jarrett a conservare il NWA World Heavyweight Championship in un match contro Kevin Nash. Non potendo usare il nome “Billy Gunn”, registrato dalla WWE, Sopp si presenta con una maglietta riportante la scritta "N.I.N. - No Introductions Needed, You already know my name" (= non c'è bisogno di introduzioni, sapete già il mio nome) e si farà chiamare prima New Age Outlaw, poi semplicemente The Outlaw. Sopp tenterà poi di riformare la coppia storica con Road Dogg, chiamato in TNA B.G. James, che però rifiuterà. Per tentare di convincerlo cambierà nome in Kip James e cambierà la sua provenienza in "Marietta, Georgia", provenienza di BG James.

Questo farà infuriare Ron "The Truth" Killings e Konnan, membri della 3Live Kru, gruppo di wrestler a cui apparteneva anche B.G. James. Ci saranno quindi una serie di match di coppia, fra Killings e Konnan contro Kip e Monty Brown. B.G. James sarà indeciso sul da farsi, fino a quando durante Sacrifice il 14 agosto, sarà l'arbitro speciale nell'ennesimo match fra le due coppie ed aiuterà la 3Live Kru a vincere. Brown incominciò poi ad essere scontento delle numerose sconfitte ed incominciò a nascere una crisi nella coppia, che da lì a poco si scioglierà.

Kip ricomincerà la sua opera di riconciliazione con B.G. James aiutandolo diverse volte contro il Team Canada cercando anche di aiutare gli altri membri della 3Live Kru. Il 26 novembre 2005 B.G. James chiederà ai suoi compagni della 3Live Kru di far entrare Kip nel gruppo: nascerà allora la "4Live Kru". Il gruppo si sciolse però a breve; Konnan si alleerà con Homicide e Apolo mentre Killings inizierà a lottare da singolo. B.G. e Kip James continueranno comunque a lottare insieme, facendosi chiamare The James Gang e, prima del PPV Genesis 2006 Voodoo Kin Mafia, intraprendendo una sorta di "crociata" contro la WWE e contro i loro ex-compagni di stable della D-X.

Nel 2008 il tag team ha smesso di esistere, in seguito al turn heel di Kip su B.G. James. Viene rilasciato dalla TNA nel 2009.

Circuito indipendente (2009–2012)[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2010 Sopp debutta nel circuito indipendente riprendendosi il suo vecchio ring name di Billy Gunn (combattendo anche come Kip Sopp) e il 19 ottobre dello stesso anno riforma i New Age Outlaws assieme a Jesse James e poi riformarono, per un giorno, la D-Generation X assieme ad X-Pac.

Ritorno in WWE (2012–presente)[modifica | modifica wikitesto]

Ha preso parte, il luglio 2012, alla 1000ª puntata di Raw in occasione della reunion della D-X insieme a Road Dogg e X-Pac. Inoltre da dicembre 2012 è stato messo sotto contratto in federazione come Trainer. In occasione della puntata di Raw del 17 dicembre 2012 dedicata agli Slammy Award, presenta insieme al suo compagno Road Dogg la premiazione per il "Comeback of the year", premio che verrà poi vinto da Jerry "The King" Lawler. Nella puntata di Raw del 13 gennaio, in coppia con CM Punk e Road Dogg, perde contro lo Shield, dopo che i NAO hanno abbandonato l'ex WWE Champion lasciandolo da solo contro i mastini della giustizia effettuando un Turn heel.

Al ppv Royal Rumble 2014 è diventato WWE Tag Team Champion insieme a Road Dogg. Nella puntata di Raw del 27 gennaio, vince il mach insieme a Road Doog contro Cody Rhodes e Goldust. La settimana successiva a Raw, i New Age Outlaws mantengono i titoli di coppia sconfiggendo di nuovo i fratelli Rhodes. Perdono i titoli nella puntata di Raw del 3 marzo 2014, contro gli Usos. A WrestleMania XXX, gli Outlaws e il Direttore delle operazioni Kane vengono sconfitti dallo Shield.

Fa il suo ritorno, insieme a Road Dogg, nella Raw Reunion nella puntata del 19 dicembre. Qui, insieme ad altre leggende, tra i quali Kevin Nash, Scott Hall, Ron Simmons e JBL, attacca gli Ascension, i quali si erano presentati per proclamarsi miglior tag team della storia. La stessa sera viene annunciato per il pay-per-view Royal Rumble 2015 la sfida tra gli Ascension e i New Age Outlaws, match vinto dai primi. A WrestleMania 31, interviene come membro della DX, nel match tra Triple H e Sting.

Attualmente lavora come allenatori degli aspiranti wrestler del reality WWE Tough Enough insieme a Lita e a Booker T.

Nel wrestling[modifica | modifica wikitesto]

Mosse finali[modifica | modifica wikitesto]

Come Billy Gunn

Come Kip James

Come Rockabilly

Mosse caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Soprannomi[modifica | modifica wikitesto]

  • "Badd Ass (B.A.)"
  • "Mr. Ass"
  • "The One"
  • "The Megastar"

Manager[modifica | modifica wikitesto]

Musiche d'ingresso[modifica | modifica wikitesto]

WWF/E

  • "Smokin'" di Jim Johnston (usata in team con Bart Gunn)
  • "Oh, You Didn't Know?" di Jim Johnston (usata come membro dei New Age Outlaws)
  • "Ass Man" di Jim Johnston
  • "Break It Down" della DX Band (uusata come membro della D-Generation X)
  • "I've Got It All" di Jim Johnston
  • "You Look So Good to Me" di Jim Johnston (usata in team con Chuck Palumbo)

TNA

  • "Nobody Moves" di Dale Oliver (usata in team con B.G. James)
  • "In My House" di Dale Oliver (usata in team con B.G. James)
  • "Tiger Beat" di Dale Oliver
  • "Angel on My Shoulder" di Dale Oliver (usata come membro delle Beautiful People)

Titoli e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Maryland Championship Wrestling

Independent Wrestling Federation (Florida)

  • IWF Tag Team Championship (2 - con Bart Gunn)

World Pro Wrestling

  • WPW Heavyweight Championship (1)

Pro Wrestling Illustrated

  • 231° tra i 500 migliori wrestler singoli nella PWI Years (2003)
  • 43° tra i migliori wrestler in coppia nella PWI Years (con The Road Dogg) (2003)
  • Tag Team of the Year (2 - con The Road Dogg (1998) - con Chuck Palumbo (2002))

World Wrestling Federation/Entertainment/WWE

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

wrestling Portale Wrestling: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di wrestling