Memorandum di Londra

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Memorandum di Londra
Territorio libero di Trieste carta.png
Carta del Territorio libero di Trieste (1947-1954)
Contesto Questione triestina
Firma 5 ottobre 1954
Luogo Londra
Condizioni Cessione di 11,5 km² e 3.500 abitanti dalla zona A (amm. alleata) alla zona B (amm. jugoslava) del Territorio Libero di Trieste
Parti Italia Italia
Regno Unito Regno Unito
Stati Uniti Stati Uniti
Jugoslavia Jugoslavia
voci di trattati presenti su Wikipedia

Il memorandum d'intesa[1] di Londra (in inglese Memorandum of Understanding of London) fu un accordo sottoscritto il 5 ottobre 1954 fra i governi d'Italia, del Regno Unito, degli Stati Uniti e della Repubblica Federativa Popolare di Jugoslavia, concernente il regime di amministrazione provvisoria del Territorio Libero di Trieste (TLT), previsto dall'allegato VII del trattato di Parigi (1947). Con questo strumento la Zona A con la città di Trieste e il suo porto franco internazionale passarono dall'amministrazione militare alleata all'amministrazione civile italiana, mentre la zona Zona B passò dall'amministrazione militare all'amministrazione civile jugoslava. Il passaggio dei poteri nella Zona A avvenne il 25 ottobre 1954.

Contestualmente venne inoltre disposta una modifica rispetto al confine tra le due zone nei comuni di Muggia e di San Dorligo della Valle, collocandolo tra punta Grossa e punta Sottile. La nuova Zona B venne così ampliata di circa 11,5 km² ed i 3.500 abitanti di Crevatini, Plavia, Elleri ed Albaro Vescovà vennero soggetti all'amministrazione del governo jugoslavo: la gran parte di essi esodò in Italia. Tale modesta - ma all'epoca ritenuta "significativa" - modifica territoriale a favore della Jugoslavia fu adottata dietro numerose pressioni ed insistenze di Tito.

Il memorandum d'intesa di Londra costituì una sistemazione provvisoria, in quanto lo stesso non verteva sulla sovranità, ma sul passaggio d'amministrazione. Nel 1975 il trattato di Osimo consolidò i confini fra i due Stati.[2]

Le zone[modifica | modifica wikitesto]

Zona A[modifica | modifica wikitesto]

All'Italia

Zona B[modifica | modifica wikitesto]

Alla Jugoslavia

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ I memorandum d'intesa, a differenza dei trattati internazionali che hanno una clausola di ratifica e di conseguente entrata in vigore esplicitata nel corpo del testo dello stesso, non sono normalmente oggetto di ratifica parlamentare; a tal proposito si veda ad esempio al lemma memorandum sull'Enciclopedia Sapere. Esistono tuttavia casi di memorandum seguiti poi da legge di ratifica (ad es: L. 4 aprile 2016, n. 52).
  2. ^ Si veda il testo del Trattato nella relativa pubblicazione dell'ONU.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]